Come riattivare Windows 10 dopo una modifica dell’hardware

By | Novembre 1, 2019
Come riattivare Windows 10 dopo una modifica dell'hardware

Il tuo PC ha subito un guasto catastrofico che richiede nuovo hardware? Hai eseguito l’upgrade a componenti migliori e Windows 10 non riconosce il tuo PC? Questa guida mostra come riattivare Windows 10 dopo una modifica dell’hardware.


Cosa conta come una modifica hardware?

Questa è un’area che nemmeno Microsoft spiega completamente. Invece, la società fornisce questa affermazione sul suo sito Web:

“Se apporti significative modifiche hardware sul tuo dispositivo, come la sostituzione della scheda madre, Windows non troverà più una licenza adatta al tuo dispositivo e dovrai riattivare Windows per farlo funzionare.”

I documenti recuperati da Paul Thurrott, tuttavia, affermano che la sostituzione del disco rigido non rientra nell’etichetta “modifica sostanziale” di Microsoft.

Licenza digitale per sistemi pre-costruiti

Il grande blocco di riattivazione probabilmente deriva da laptop e desktop pre-costruiti da Acer, Dell, HP, Samsung e così via. Per molto tempo, questi OEM hanno stampato i codici Product Key su etichette attaccate allo chassis del PC.

Sin dai tempi di Windows 8, i produttori hanno archiviato le chiavi nella tabella BIOS o ACPI (tramite UEFI) situata sulla scheda madre. Se è necessario reinstallare il sistema operativo per qualsiasi motivo, Windows 10 recupererà quella chiave durante l’attivazione.

Il passaggio delle chiavi di bordo deriva dalla pirateria. Microsoft semplicemente non vuole che i clienti installino Windows su più computer usando una sola chiave. La società originariamente ha soprannominato questo metodo a chiave unica per dispositivo “diritto digitale”, ma ha iniziato a utilizzare il termine “licenza digitale” con Windows 10 Anniversary Update. Le chiavi ora si collegano al tuo account Microsoft.

Detto questo, la riattivazione può essere problematica se si sostituisce manualmente la scheda madre in un PC pre-costruito. La chiave incorporata viene persa e richiede una chiamata a Microsoft per verificare la modifica dell’hardware.

Anche una chiamata all’OEM può essere utile se hai originariamente registrato il prodotto e hai spiegato il problema. Tuttavia, Windows 10 per OEM in genere non può essere spostato su altri PC.

Codici prodotto per i costruttori di sistemi

I costruttori di sistemi acquistano i “codici Product Key” di Windows 10 direttamente dai rivenditori, inclusi Amazon, Microsoft, Newegg e altri. Sono stampati, inviati tramite e-mail o memorizzati in un account online.

I clienti digitano queste chiavi in ​​un prompt richiesto durante il processo di installazione di Windows 10. Come le installazioni basate su OEM, queste chiavi sono legate agli account Microsoft.

La differenza qui è che la riattivazione è meno problematica dato che un codice Product Key non è incorporato nella scheda madre. Sfortunatamente, Microsoft non spiega completamente il termine “cambiamento hardware significativo”.

Tuttavia, la sostituzione di un singolo componente, come lo scambio di memory stick o l’aggiornamento di una GPU discreta, in genere non blocca i clienti da Windows 10. Ma una revisione importante a più componenti potrebbe rendere il PC irriconoscibile.

La buona notizia è che i costruttori di sistemi possono eseguire lo strumento di risoluzione dei problemi di aggiornamento di Windows 10 per annullare l’assegnazione del codice prodotto dalla precedente configurazione del PC e riassegnarlo al nuovo build. Tieni presente che il numero di attivazioni è limitato.

In breve, è possibile spostare questa licenza su un altro PC, ma non a tempo indeterminato.

Aggiornamenti da Windows 7/8 / 8.1

In questo caso, i clienti non dispongono di una chiave di Windows 10 né di una chiave incorporata nel BIOS o UEFI. Al contrario, possono applicare lo stesso codice prodotto utilizzato per l’aggiornamento a Windows 10. La riattivazione dipenderà dal PC: è un sistema pre-costruito o costruito a mano da zero?

Riattiva Windows 10 usando una licenza digitale

Utilizzare questa guida se si reinstalla Windows 10 senza un codice Product Key stampato o inviato tramite e-mail. Se Windows 10 è in grado di recuperare la chiave dalla scheda madre, non c’è altro da fare. Se il tuo PC ha subito un “cambiamento hardware significativo” che lo rende irriconoscibile, quindi leggi.

Se reinstalla Windows 10 da Scratch

Quando si inizia a reinstallare Windows 10, il processo di installazione richiede di immettere un codice Product Key. Poiché questa copia non ha una chiave, fai clic sul link “Non ho una chiave del prodotto”.

Windows 10 ti chiederà la versione che possiedi (Home, Pro, ecc.). Successivamente, seleziona “Personalizzato: installa solo Windows” nella finestra successiva. Questo non è un aggiornamento dato che stai iniziando da zero.

Seguire le istruzioni di installazione fino a raggiungere il desktop.

Se Windows 10 rimane intatto su un’unità sopravvissuta, non è necessario reinstallare. Caricare invece Windows 10 e riattivare tramite l’app Impostazioni come spiegato nei passaggi seguenti.

Riattiva da Windows 10

Innanzitutto, fai clic sul pulsante Start seguito dall’icona “ingranaggio” situata lungo il bordo sinistro del menu Start. Questo apre l’app Impostazioni.

Fai clic sul riquadro “Aggiorna e sicurezza”. Puoi anche selezionare “Windows non attivato. Attiva Windows Now “nella parte inferiore dell’app Impostazioni.

Seleziona “Attivazione” elencato nel menu a sinistra. Dovresti vedere un messaggio sulla destra che indica “Questa copia di Windows non è autentica” o qualcosa di simile. Fai clic sul link “Risoluzione dei problemi” mostrato sotto l’avviso.

Nel seguente popup, fare clic sul collegamento “Ho cambiato hardware su questo dispositivo di recente”.

Inserisci le credenziali del tuo account Microsoft e seleziona il pulsante “Accedi”. Vedrai un elenco dei tuoi dispositivi. Seleziona il dispositivo con l’hardware modificato e seleziona la casella accanto a “Questo è il dispositivo che sto usando in questo momento”.

Seleziona “Attiva” per procedere.

Riattiva Windows 10 usando un codice Product Key

Usa questa guida se hai creato un PC da zero e acquistato una copia di Windows 10. Questo metodo richiede una chiave speciale, stampata o inviata per e-mail, per attivare Windows 10.

Questa guida copre anche i dispositivi con i codici prodotto stampati bloccati lateralmente, come un vecchio laptop Windows 8.1 aggiornato a Windows 10.

Se reinstalla Windows 10 da Scratch

Quando si inizia a reinstallare Windows 10, il processo di installazione richiede di immettere un codice Product Key. Immettere il codice e fare clic sul pulsante “Avanti”.

Successivamente, seleziona “Personalizzato: installa solo Windows” nella finestra successiva. Questo non è un aggiornamento dato che stai iniziando da zero.

Seguire le istruzioni di installazione fino a raggiungere il desktop.

Se Windows 10 rimane intatto su un’unità sopravvissuta, non è necessario reinstallare. Caricare invece Windows 10 e riattivare tramite l’app Impostazioni come spiegato nei passaggi seguenti.

Riattiva da Windows 10

Innanzitutto, fai clic sul pulsante Start seguito dall’icona “ingranaggio” situata lungo il bordo sinistro del menu Start. Questo apre l’app Impostazioni.

Fai clic sul riquadro “Aggiorna e sicurezza”.

Selezionare “Attivazione” elencato nel menu a sinistra, quindi fare clic sul collegamento “Modifica codice prodotto” a destra elencato sotto l’intestazione “Aggiorna codice prodotto”.

Immettere la chiave del prodotto nella finestra pop-up e fare clic sul pulsante “Avanti”.

Riattiva Windows 10 utilizzando il supporto di Microsoft Chat

Questa non è la soluzione ideale, ma se si verificano problemi durante la riattivazione di Windows 10 utilizzando i due metodi precedenti, potrebbe essere necessario contattare Microsoft e spiegare la situazione. È possibile inviare un messaggio a un Windows Advisor, pianificare una chiamata o richiedere una richiamata.

La linea di supporto di Microsoft è spesso molto utile se stai facendo qualcosa di ragionevole. Il personale di supporto ha la possibilità di attivare una licenza di Windows anche se non può essere attivata automaticamente.

Oggigiorno gli strumenti per la risoluzione dei problemi di Microsoft hanno reso meno necessario contattare l’assistenza, ma è stata tradizionalmente utilizzata per risolvere molti problemi di attivazione.

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.