Come risolvere Hard disk non allocato su Windows 10

By | Marzo 5, 2021
Hard disk non allocato

Hai mai sentito parlare del termine “hard disk non allocato” durante l’utilizzo di Windows? Bene, proprio come suggerisce il nome, un disco rigido non allocato non serve a niente, specialmente dal punto di vista del sistema. Per risolvere il problema hard disk non allocato, è necessario riassegnare una nuova partizione dell’unità in modo da poter sfruttare al massimo questo spazio su disco inutilizzato.


Ecco tutto ciò che devi sapere per risolvere il problema con hard disk non allocato, cosa causa questo problema, se provoca la perdita di dati e, soprattutto, come risolvere rapidamente quando c’è un problema con un disco rigido non allocato su PC Windows 10.

Quali sono le cause di un Hard disk non allocato?

Di seguito sono riportati alcuni dei motivi più comuni alla base delle cause di un problema del disco rigido non allocato sulla macchina Windows.

Cos’è un disco rigido non allocato?

In termini semplici, qualsiasi partizione del disco o spazio di archiviazione a cui non è stata assegnata una lettera di unità viene etichettato come “Non allocato”. Per riparare il disco rigido non allocato, è necessario assegnargli una nuova partizione del disco o assegnarlo a una partizione del disco esistente per espandere lo spazio di archiviazione.

Poiché lo spazio su disco non allocato non è assegnato a un’unità dedicata, diventa inutile poiché nessuno dei programmi o delle app può utilizzare questo spazio per la scrittura dei dati.

Puoi riparare il disco rigido non allocato senza perdere dati?

Dal punto di vista del tuo sistema, lo spazio non allocato è inutile, come totalmente inesistente. Quindi, per ottenere il massimo dal tuo disco rigido, è necessario risolvere assegnandogli una nuova etichetta di unità. E sì, è possibile riparare rapidamente il disco rigido non allocato adottando alcune semplici soluzioni. Continuare a leggere!

Come risolvere il disco rigido non allocato su Windows 10?

Esploriamo alcune soluzioni utili che ti permetteranno di sfruttare al massimo lo spazio su disco rigido non allocato.

Usa lo strumento di utilità CHKDSK

Check Disk (CHKDSK) è un’utilità integrata offerta dal sistema operativo Windows che esegue la scansione e corregge gli errori relativi al disco sul dispositivo. Per utilizzare il comando CHKDSK, ecco cosa devi fare.

Nota: è necessario inserire l’iniziale della lettera inversa che è necessario scansionare, subito dopo aver digitato CHKDSK. Nel nostro caso, stiamo operando sull’unità C:

  • Attendi alcuni minuti finché Windows non esegue una scansione completa del disco per cercare errori interni del disco. Lo strumento di utilità CHKDSK ti aiuterà anche a ripristinare i settori del disco danneggiati (se presenti).

Aggiorna driver

Un altro possibile motivo per ciò che potrebbe non essere stato allocato su un disco rigido è il danneggiamento o l’assenza di driver del disco rigido. Per risolvere questo problema, ti verrà richiesto di aggiornare i driver del disco rigido installati sulla tua macchina.

  • Premere la combinazione di tasti Windows + R per avviare la finestra di dialogo Esegui.
  • Digita “devmgmt.msc” nella casella di ricerca e premi Invio.
  • Nella finestra Gestione dispositivi, cerca i driver del disco rigido sotto l’opzione “Unità disco”. Fare clic con il pulsante destro del mouse su di esso, quindi selezionare l’opzione “Aggiorna software driver”.

Crea un nuovo volume disco utilizzando il comando DiskPart

Per riparare il disco rigido non allocato, è possibile assegnare una nuova partizione del disco allo spazio inutilizzato utilizzando il comando DISKPART. Ecco cosa devi fare.

Avvia la shell del prompt dei comandi sul tuo dispositivo Windows e inserisci i seguenti comandi uno per uno, nello stesso ordine.

  • Select Volume <Drive letter>
  • Delete Volume
  • Delete Volume override

Dopo aver seguito i passaggi sopra indicati, chiudere la finestra del prompt dei comandi. Tocca l’icona del menu Start, digita “Gestione disco” nella casella di ricerca e premi Invio.

Nella finestra Gestione disco, fai clic con il pulsante destro del mouse sul disco rigido non allocato, seleziona l’opzione “Nuovo volume semplice”, quindi tocca “Avanti”.

Assegna una dimensione di archiviazione (preferibilmente in megabyte) nell’opzione “Dimensione volume semplice” e quindi premi il pulsante “Avanti”.

Seleziona l’opzione “Formatta questo volume con le seguenti impostazioni”.

Modifica le impostazioni in questo modo:

  • Sistema di file: NTFS
  • Dimensione unità di allocazione: impostazione predefinita
  • Etichetta volume: Assign

Controlla l’opzione “Esegui una formattazione rapida” e quindi tocca Avanti.

Conclusione

Ecco i 4 hack più utili per riparare un hard disk non allocato su Windows 10. Quindi, la prossima volta che una delle tue unità disco non viene allocata, puoi utilizzare uno qualsiasi di questi metodi per riallocare l’unità disco. In bocca al lupo!

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!