Come risolvere quando si verifica un errore di lettura del disco

Quando si verifica un errore di lettura del disco rigido o un problema di partizione in Windows, potrebbe apparire un avviso che indica “si è verificato un errore di lettura del disco”. Questo messaggio è probabilmente seguito dalle istruzioni … premere Ctrl + Alt + Canc per riavviare, cosa che dovresti fare per vedere se il problema è stato risolto.


Tuttavia, se il computer si riavvia solo per visualizzare ripetutamente lo stesso messaggio di errore, è necessario risolvere il problema. Queste istruzioni si applicano a Windows 10, Windows 8 e Windows 7.

Leggi anche: Come avviare Windows 10 in modalità provvisoria (a prova di errore)

Quali sono le cause degli errori di lettura del disco

Sebbene l’origine di questo errore possa variare da un computer all’altro, esistono alcune cause comuni, tra cui le seguenti.

  1. RAM insufficiente.
  2. Collegamenti allentati o difettosi.
  3. Un disco rigido o un archivio dati di configurazione di avvio danneggiato.

Leggi anche: Come spostare il sistema operativo su un altro disco rigido

Come risolvere quando si verifica un errore di lettura del disco

Esaminare potenziali correzioni per motivi frequenti di questo errore potrebbe individuare e risolvere il problema.


1) Prova la RAM. Un problema all’avvio potrebbe essere il risultato di problemi con la memoria del computer. È possibile utilizzare Diagnostica memoria di Windows digitando mdsched nella casella Ricerca di Windows (o Avvia ricerca) e premendo Invio.

Lo strumento verrà eseguito automaticamente al riavvio del computer. In alternativa, ci sono molti altri programmi di test di memoria liberi che potresti provare.

2) Sostituisci la RAM o se il tuo sistema ha due moduli RAM nel sistema, prova a scambiare i loro slot. Inoltre, rimuovere la polvere verificandoli nel caso in cui il sudiciume interferisca.

3) Controllare i cavi. Collegamenti allentati o cavi difettosi possono causare problemi con l’avvio e errori del disco rigido. Cerca cavi disconnessi. Se possibile, sostituire i cavi con ricambi. Per lo meno, scollegali, ispeziona i cavi per rilevare eventuali danni e quindi riposizionali in modo sicuro.

4) Prova il disco rigido. Ciò potrebbe significare rimuovere il disco rigido dalla macchina corrente e collegarlo a un computer funzionante, dove è possibile eseguire la scansione per settori danneggiati. Questo potrebbe aiutarti a determinare se il problema è riparabile o se hai bisogno di una nuova unità disco rigido (HDD) e una nuova installazione di Windows.

5) Ripristina il BIOS. Il ripristino delle impostazioni predefinite del BIOS potrebbe risolvere il problema. Accedi al BIOS all’avvio e cerca un’opzione per caricare le impostazioni predefinite del BIOS, che potrebbe essere una delle seguenti o simili:

  1. Carica valori predefiniti BIOS
  2. Carica le impostazioni di default
  3. Carica valori predefiniti fail-safe

6) In alternativa, è possibile aggiornare la versione del BIOS all’ultima disponibile.

7) Deframmenta il computer. In alcune circostanze, questo potrebbe risolvere il problema. Collegare l’HDD a un altro computer per eseguire la deframmentazione e quindi provare ad avviarlo.

8) Quando non è possibile avviare il computer e vedere un errore di lettura del disco, l’archivio dati di configurazione di avvio (BCD) potrebbe essere danneggiato, mancante o configurato in modo errato. Se questo è il problema, ricostruire il BCD potrebbe essere la soluzione.

Inoltre, è possibile utilizzare lo strumento Bootrec.exe per risolvere altri problemi di avvio. Ad esempio, il comando fixmbr consente di riparare un Master Boot Record danneggiato o danneggiato e il comando fixboot scrive un nuovo settore di avvio della partizione.

9) Salvataggio dei dati In alcuni casi, potrebbe essere necessario sostituire un disco rigido gravemente danneggiato o guasto. In questo caso, potrebbe esserci ancora speranza. È possibile che tu possa recuperare i file, anche se il computer non si avvia.

Anche se potrebbe richiedere qualche sforzo, l’utilizzo di un programma di recupero dati potrebbe almeno salvare file importanti che odieresti perdere.

Leggi anche: Cos’è la corruzione dei dati? Come riparare un disco rigido danneggiato

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*