Come risolvere “Riferimento non valido” in Excel

By | Novembre 21, 2023
Riferimento non valido

Anche gli utenti esperti di Excel possono talvolta incontrare ostacoli complicati durante l’utilizzo del software. Un errore comune è l’errore “Riferimento non valido”, che si verifica generalmente quando si verifica un problema con la fonte di dati di riferimento. Se stai affrontando questo problema, questa guida può offrire un valido aiuto. Questo specifico errore può impedire modifiche ai valori delle celle, esecuzione di calcoli e la creazione di tabelle pivot. Tuttavia, non c’è motivo di preoccuparsi, poiché le soluzioni riportate di seguito possono aiutarti a risolvere l’errore #REF Excel sui tuoi PC Windows 10 o 11.


RIF Excel cosa significa?

Il termine “rif Excel” si riferisce a un concetto importante nell’ambito del software Microsoft Excel, che è uno dei programmi più utilizzati per la creazione e la gestione di fogli di calcolo. La parola chiave “Excel” è il nome del software stesso, mentre “rif” è un’abbreviazione di “riferimento”. In Excel, i riferimenti sono fondamentali per effettuare calcoli e collegamenti tra le celle di un foglio di lavoro. Questi riferimenti indicano a Excel quali celle o intervalli di celle utilizzare in una determinata formula o funzione. I riferimenti possono essere assoluti, relativi o misti, e sono fondamentali per garantire che le formule in un foglio di calcolo funzionino correttamente.

Un esempio di utilizzo di un riferimento in Excel è quando si desidera sommare una serie di numeri presenti in un intervallo di celle. Si può utilizzare la funzione SOMMA e specificare l’intervallo di celle da sommare, utilizzando un riferimento relativo o assoluto a seconda delle esigenze. Ad esempio, “=SOMMA(A1:A10)” sommerà i numeri contenuti nelle celle dalla A1 alla A10. Se si copia questa formula in un’altra cella, Excel automaticamente aggiusterà il riferimento in modo relativo, ad esempio, se copiamo la formula in B1 diventerà “=SOMMA(B1:B10)”.

1. Riferimenti Assoluti: Quando si utilizzano riferimenti assoluti, le celle indicate nella formula non cambiano quando la formula viene copiata o spostata in altre celle. Per creare un riferimento assoluto, si aggiunge il simbolo del dollaro ($) prima della lettera della colonna e del numero della riga. Ad esempio, “=A$1” manterrà sempre il riferimento alla cella A1, indipendentemente da dove viene copiata la formula.

2. Riferimenti Relativi: I riferimenti relativi cambiano automaticamente quando la formula viene copiata o spostata in altre celle. Ad esempio, se si ha la formula “=A1” e la si copia in una cella diversa, Excel adatterà il riferimento in modo che corrisponda alla nuova posizione relativa della formula.

3. Riferimenti Misti: I riferimenti misti consentono di bloccare una parte del riferimento mentre l’altra rimane relativa. Ad esempio, “$A1” manterrà il riferimento alla colonna A ma consentirà alla riga di variare quando la formula viene copiata in celle diverse.

In sintesi, i riferimenti in Excel sono fondamentali per creare formule dinamiche e flessibili che si adattano alle diverse situazioni. Imparare a utilizzare correttamente i riferimenti è essenziale per sfruttare appieno la potenza di Excel in una vasta gamma di applicazioni, dal bilancio aziendale alla gestione dei dati personali.

Inoltre, utilizzare Excel in modo efficace può essere una competenza preziosa per migliorare l’efficienza e la produttività nel mondo del lavoro e nella vita quotidiana. Quindi, anche se può sembrare un argomento complesso all’inizio, investire del tempo per capire i riferimenti in Excel è un passo importante verso il successo nell’uso di questo software versatile e potente.

Soluzioni veloci all’errore #REF Excel

  1. Verifica dei Riferimenti: Il primo passo è controllare i riferimenti nelle formule. A volte, un semplice errore di digitazione può causare questo problema. Assicurati che tutti i riferimenti alle celle siano corretti.
  2. Riparazione del File: Un file Excel danneggiato può generare l’errore #REF. Utilizza lo strumento di riparazione integrato in Excel per tentare di risolvere qualsiasi problema di corruzione nel file.
  3. Controllo delle Tabelle Pivot: Se stai lavorando con tabelle pivot, assicurati che la gamma di dati di origine sia corretta. Un riferimento errato in una tabella pivot può causare l’errore.
  4. Aggiornamento dei Collegamenti: Se il tuo foglio di lavoro contiene collegamenti a file esterni, verifica che questi file siano ancora accessibili e che i percorsi siano corretti.
  5. Utilizzo di Funzioni di Ricerca: In alcuni casi, l’utilizzo di funzioni di ricerca avanzate come VLOOKUP o HLOOKUP può aiutare a identificare e risolvere riferimenti non validi.

1. Riavvia Excel

A volte, Excel può presentare l’errore ‘Riferimento non valido’ a causa di problemi temporanei con i suoi processi. Utenti nel forum della Microsoft Community hanno risolto questo problema semplicemente chiudendo completamente Excel e riavviandolo. Ecco come fare. Premi la combinazione di tasti Ctrl + Shift + Esc per aprire il Gestore Attività. Nella sezione Processi, localizza e seleziona Microsoft Excel. Fai clic destro e scegli ‘Termina attività’. Dopo la riapertura del tuo file Excel, verifica se l’errore persiste.


2. Visualizzazione di Fogli Nascosti

Un’altra ragione comune per cui Excel potrebbe mostrare l’errore ‘#RIF Excel’ è se la formula fa riferimento a una cella o a una fonte dati non più valida o accessibile. Ciò può accadere se alcuni fogli nel tuo file Excel sono stati nascosti. Ecco come renderli visibili. Apri il tuo file di lavoro Excel, fai clic destro su una qualsiasi scheda dei fogli in basso e seleziona ‘Mostra’. Seleziona il foglio che desideri visualizzare e clicca su OK.

3. Uscire dalla Modalità Progettazione in Excel

Lavorando con Excel, un errore comune è il messaggio “Riferimento non valido” che può apparire quando si modifica un foglio in Modalità Progettazione. Se vi imbattete in questo intoppo, noterete che tutti gli elementi nella scheda Sviluppatore saranno inaccessibili, mostrandosi in grigio. Per risolvere il problema e proseguire senza ostacoli, ecco i passaggi da seguire:

  1. Quando si apre il messaggio di errore “Riferimento non valido”, selezionate OK per proseguire.
  2. Cliccate sull’icona X presente nella barra degli strumenti in alto per chiudere la finestra di dialogo.
  3. Premete il pulsante Modalità Progettazione per disattivarla.

Dopo aver eseguito queste azioni, il foglio di lavoro sarà nuovamente editabile senza problemi.


4. Inserire il Nome dell’Intervallo di Celle Corretto nella Tabella Pivot

Mentre si crea una tabella pivot, può capitare di incappare nell’errore “La fonte dati del riferimento non è valida”. Questo si verifica spesso se si inserisce un nome di intervallo di celle non valido o inesistente nel campo della tabella pivot. Per evitare ciò, è possibile creare un nuovo intervallo di celle nominato e usarlo per la creazione della tabella pivot:

  1. Aprite il vostro foglio di lavoro Excel e selezionate le celle da includere nell’intervallo nominato.
  2. Navigare nella scheda Formule e cliccare su Gestore Nomi.
  3. Cliccate sul pulsante Nuovo per nominare un intervallo di celle.
  4. Digitate un nome per l’intervallo di celle nel campo Nome e confermate con OK.
  5. Passate alla scheda Inserisci e cliccate su Tabella Pivot. Inserite il nome dell’intervallo di celle nel campo Tabella/Intervallo e cliccate OK per creare la tabella pivot.

5. Rinomina il file Excel

Quando in Windows si utilizzano parentesi quadre nel nome di un file Excel, possono emergere inconvenienti quali l’errore ‘Riferimento non valido’. È necessario rinominare il file eliminando qualsiasi parentesi quadra per evitare errori.

Per farlo, premi il tasto Windows + E sulla tastiera per aprire l’Esplora File. Localizza e seleziona il tuo file Excel, poi clicca sull’icona per rinominarlo in alto. Rimuovi qualsiasi parentesi quadra dal nome e premi Invio. Successivamente, prova a utilizzare nuovamente il tuo file Excel. Excel online Free: crea e gestisci fogli di calcolo online

6. Salva il file Excel sul tuo disco locale

Gli errori #RIF Excel possono verificarsi anche se modifichi un foglio di lavoro che non è memorizzato sul tuo disco locale. Per risolvere il problema, prova a salvare il tuo file Excel sul disco locale. Apri il tuo file Excel e premi il tasto F12 sulla tastiera. Nella finestra di dialogo ‘Salva come’, naviga fino alla posizione desiderata e clicca su OK. Finestra di Dialogo Salva Come in Excel Apri il file Excel salvato sul tuo disco, e potrai utilizzarlo senza errori. Risolvi Ora: Excel non Risponde – Guida Facile e Veloce

Per concludere

Microsoft Excel è uno strumento popolare per creare dal semplice foglio di calcolo a modelli finanziari complessi. Tuttavia, gli errori #REF Excel possono a volte impedirti di modificare i workbook di Excel. Fortunatamente, questo non dovrebbe più essere il caso, e uno dei consigli sopra citati ti avrà aiutato a risolvere il problema. Testo Barrato Excel: Trucchi Rapidi per Formattazione