Come sbloccare il Bootloader e Root Google Pixel 3 con Magisk

By | Giugno 27, 2019
root Google Pixel 3

Tramite questo articolo imparerete come sbloccare il Bootloader e Root Google Pixel 3 con Magisk. Come la serie Google Nexus, gli smartphone Google Pixel sono tra i dispositivi più semplici per sbloccare il bootloader, root e installare ROM e kernel personalizzati. Infatti, è già possibile eseguire il root di Pixel 3 e Pixel 3 XL grazie all’aggiornamento più recente del popolare strumento systemless-root Magisk.


Sbloccare il bootloader della serie Pixel 3 richiede pochi secondi e il funzionamento del dispositivo con Magisk richiede pochi minuti. Se hai mai sbloccato il bootloader e effettuato il root di un dispositivo Google Nexus, Google Pixel o OnePlus, non dovresti avere problemi a sbloccare Pixel 3 e installare Magisk. Allora proseguiamo e vediamo come fare il Root Google Pixel 3 con Magisk.

Un ringraziamento speciale allo sviluppatore XDA riconosciuto topjohnwu , lo sviluppatore principale di Magisk, per tutto il lavoro che svolge. Senza di lui, questo non sarebbe stato possibile. E al sito XDA.

Parte 1: come sbloccare il Bootloader di Google Pixel 3

Nota: lo sblocco del bootloader cancella tutti i dati dal dispositivo. Ciò include tutti i supporti salvati nella memoria interna del dispositivo come immagini, video, musica, documenti, ecc. Prima di procedere, eseguire il backup di qualsiasi file importante sul PC o nella memoria cloud.

  1. Apri l’app Impostazioni.
  2. Vai a Sistema.
  3. Toccare Informazioni sul telefono.
  4. Scorri verso il basso e tocca Numero build 7 volte finché non dice che sei diventato uno sviluppatore.
  5. Torna indietro di una pagina e vicino alla fine dell’elenco, dovresti vedere “Opzioni sviluppatore“.
  6. Senza scorrere verso il basso, dovresti vedere l’ opzione “sblocco OEM“. Abilitalo. Per motivi di sicurezza, potrebbe chiederti di inserire il PIN / password della schermata di blocco se ne hai impostata una.
  7. Scorri verso il basso un po’ fino a visualizzare “Debug USB“. Abilitalo.
  8. Collega il tuo Pixel 3 al tuo PC. Seguire questi passaggi per configurare ADB e Fastboot sul PC. Se hai accesso solo a un Chromebook, puoi seguire questa guida per configurare ADB e Fastboot su Chrome OS.
  9. Assicurati che il tuo PC riconosca il tuo Pixel 3 aprendo un prompt dei comandi / Power Shell / Terminal nella stessa directory in cui hai salvato i binari ADB e Fastboot e inserendo il seguente comando a seconda del sistema operativo:
    Prompt dei comandi di Windows:

    adb devices

    Windows Power Shell:

    .\adb devices

    terminale macOS / Linux:

    ./adb devices

    (Per il resto di questo tutorial, si prega di utilizzare gli stessi prefissi di comando a seconda del sistema operativo.)
    Se vedi il numero di serie del dispositivo e dice “autorizzato”, allora sei a posto. Se è la prima volta che si imposta ADB per questo dispositivo, è possibile che venga visualizzato un messaggio sul telefono per abilitare Debug USB per il PC. Concedi il permesso. Se hai problemi a riconoscere il tuo PC Windows, prova a installare gli ultimi driver USB di Google.

  10. Ora, riavvia il menu del bootloader. Puoi farlo tenendo premuti i pulsanti di accensione e riduzione del volume durante l’avvio oppure inserendo il seguente comando ADB:
    adb reboot bootloader
  11. Una volta che sei nel menu del bootloader, dovrai ora utilizzare il comando fastboot per comunicare con il tuo dispositivo. Per sbloccare il bootloader di Pixel 3, inserisci il seguente comando:
    fastboot flashing unlock
  12. Ora dovresti vedere un testo sullo schermo che ti avvisa dei potenziali rischi dello sblocco del bootloader. Sullo schermo vicino ai pulsanti di accensione e volume, dovresti vedere del testo. Premi il tasto di aumento del volume fino a quando non dice “sblocca il bootloader”. Una volta che lo dice, premi il pulsante di accensione.
  13. Il telefono sbloccherà il bootloader e si riavvierà nel menu del bootloader. Questa volta, il bootloader mostrerà un’icona di avviso rossa e un testo “sbloccato”.

Ora, riavvia il telefono sul sistema operativo Android 9 Pie. Puoi farlo inviando il seguente comando fastboot:

fastboot reboot

Congratulazioni, il tuo Google Pixel 3 o Google Pixel 3 XL ora ha un bootloader sbloccato! Verrà visualizzato un messaggio di avviso che indica che il bootloader del telefono è sbloccato ad ogni avvio, ma non preoccuparti di ciò poiché non influisce sull’uso quotidiano.

Parte 2: come fare il Root Google Pixel 3 con Magisk

Con un bootloader sbloccato, ora puoi avviare le immagini di avvio modificate. Affinché Magisk funzioni, devi applicare l’immagine di avvio di Pixel 3. Il modo più semplice per farlo è installare un ripristino personalizzato come TWRP sul dispositivo in modo da poter utilizzare lo script di installazione di Magisk.

  1. Poiché il tuo dispositivo è stato cancellato, devi tornare indietro e riattivare Opzioni sviluppatore e quindi riattivare Debug USB. Assicurati che Pixel 3 sia ancora riconosciuto dal tuo PC.
  2. Scarica l’immagine TWRP (file .img) per Google Pixel 3 o Google Pixel 3 XL dal link sottostante e salva il file nella stessa directory sul PC in cui si trovano i tuoi binari ADB e fastboot.
    1. Scarica l’immagine TWRP di Google Pixel 3 (“blueline”) .
    2. Scarica l’immagine TWRP di Google Pixel 3 XL (“crosshatch”).
  3. Scarica l’ultimo zip di installazione di Magisk (file .zip) da questa discussione e salvalo nella cartella Download sul tuo Pixel 3 o Pixel 3 XL.
  4. (Facoltativo) Scaricare lo script di installazione TWRP dalle pagine TWRP precedenti (file .zip) se si desidera installare TWRP anziché eseguire l’avvio dal bootloader ogni volta. Salvalo nella cartella Download sul tuo Pixel 3 o Pixel 3 XL.
  5. Riavvia nuovamente il menu del bootloader.
  6. Nella schermata del bootloader, immettere il seguente comando fastboot per avviare temporaneamente l’immagine di avvio con patch TWRP:
    fastboot boot <insert_name_of_TWRP_image_here>.img
  7. Dopo alcuni secondi, il telefono dovrebbe uscire dal menu del bootloader e riavviare il ripristino TWRP.
  8. Tocca Installa.
  9. Trova lo script di installazione di Magisk che hai salvato nella cartella Download.
  10. Toccalo e usa il cursore per installarlo.
  11. Opzionale)  Ripetere i passaggi 9-10 per il programma di installazione TWRP se si desidera installare TWRP.
  12. Ora, riavvia il sistema operativo e controlla lo stato del root aprendo Magisk Manager.

Probabilmente hai sentito dire che sbloccare il bootloader e fare il root del tuo dispositivo con Magisk significa che non sarai in grado di giocare a determinati giochi come Pokémon Go o utilizzare app bancarie. Tuttavia, ci sono funzionalità come MagiskHide che possono nascondere il fatto che il tuo dispositivo è stato modificato in modo da poter continuare a utilizzare le tue app e i tuoi giochi preferiti!

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.