Come scegliere il miglior smartphone 2021 sotto i 200 euro

By | Febbraio 27, 2021
Come scegliere il miglior smartphone 2021 sotto i 200 euro

Acquistare un buon smartphone senza spendere cifre esorbitanti è, al giorno d’oggi, assolutamente possibile. Negli ultimi anni c’è stata una notevole riduzione dei prezzi, grazie soprattutto ai molti brand emergenti sul mercato che hanno reso disponibile un alto livello di tecnologia a cifre concorrenziali.


Tra i migliori smartphone del 2021sul mercato sono presenti svariate opzioni con un buon rapporto qualità-prezzo e con delle ottime caratteristiche costruttive. In particolare, è possibile reperire online degli smartphone da 200 euro che poco invidiano ai top di gamma: basta saperli individuare.

Ma come scegliere un buon smartphone economico? La chiave è analizzare attentamente le proprie abitudini, le funzionalità più usate, e cercare di conseguenza le migliori caratteristiche tecniche che le supportano. Interessa, ad esempio, la navigazione online e su social network?


Sarà fondamentale porre l’attenzione su connettività e batteria. Siete appassionati di foto e video? È opportuno controllare le caratteristiche della fotocamera e della memoria. Patiti di gaming? Attenzione al processore.

Questa guida pratica svelerà esattamente quali sono tutti gli elementi indispensabili da conoscere e valutare per l’acquisto di un ottimo smartphone economico, riassumendo i concetti base ed includendo consigli sui valori di riferimento per ogni parametro. In particolare, verranno approfondite due macro-categorie: performance e funzionalità.

Performance: processore, memoria, batteria e connettività

Quando si parla di performance di uno smartphone si fa riferimento in primo luogo alla combinazione di due parametri, ovvero la tipologia di processore e le dimensioni della RAM. Partiamo dal processore, la mente del nostro smartphone che si occupa di eseguire tutti i calcoli e la cui potenza influenza direttamente la velocità del nostro dispositivo.


Per valutare un processore è necessario controllare il numero dei suoi core, cioè il numero delle unità di calcolo disponibili, e la loro frequenza operativa espressa in GHz. Per velocità e quindi prestazioni elevate, è bene puntare ad un processore Octa-core (o almeno Quad-core) da 2GHz.

La RAM, o “Random Access Memory”, è la memoria disponibile per i dati temporanei delle applicazioni in uso. È facile dedurre che più un dispositivo è dotato di memoria RAM, più questo sarà capace di fare multitasking.

A livello pratico un’elevata memoria RAM si traduce in un passaggio veloce e “liscio” tra le varie applicazioni e nessun crash forzato dei contenuti. Se consideriamo la fluidità del dispositivo un parametro importante, è necessario selezionare uno smartphone con almeno 3GB di RAM.


Il nostro smartphone è dotato inoltre di un’altra memoria, interna, che consente di archiviare in maniera permanente i nostri dati (app, immagini, video, documenti, etc.). Questa memoria è tipicamente fissa, ma i migliori smartphone del 2021 di fascia media consentono anche la possibilità di espanderla tramite degli appositi alloggiamenti per microSD.

Se si ha intenzione di usare il proprio smartphone per scattare foto e registrare video, è preferibile scegliere un modello con una memoria interna di almeno 32 GB, o 64 GB se puntiamo a video in 4K.

Meritano una menzione speciale gli smartphone che, nell’alloggiamento tipicamente destinato alla microSD, consentono di inserire anche una seconda SIM. Questi modelli, detti dual-SIM, consentono così di utilizzare due numeri di telefono in contemporanea.


Tra le caratteristiche che determinano le performance di uno smartphone c’è ovviamente la batteria, misurata in Milliampere Ora (mAh). Per assicurarsi almeno un giorno intero di uso e lavoro dello smartphone è il caso di puntare su modelli con almeno 3000 mAh di capacità.

Se si prevede un estensivo utilizzo di social app ad elevato quantitativo di contenuti multimediali (Instagram, Youtube, TikTok) è addirittura preferibile puntare ad almeno 4000 mAh. Si può inoltre far sempre affidamento alle stime di durata delle batterie riportata dai costruttori, o, meglio ancora, da chi ha già recensito il suddetto smartphone.

Ultima caratteristica, ma certamente non per importanza, è la connettività supportata. Per navigare al massimo della velocità e scaricare istantaneamente qualsiasi tipo di file o contenuto, la connettività deve supportare almeno la tecnologia 4G/LTE. Molti tra i migliori smartphone del 2021 sono inoltre già proiettati sul futuro e sono pronti a supportare il 5G, che presto sarà una realtà in tutta Italia.

Funzionalità: display, fotocamera e sensoristica


Rientrano in questa categoria tutte le features che consentono di apprezzare o produrre contenuti multimediali, e tutti i componenti che vanno ad arricchire direttamente l’esperienza d’uso dello smartphone. Approfondiamo innanzitutto il display, uno dei componenti più importanti del nostro dispositivo. La prima caratteristica da valutare è ovviamente la grandezza, che può variare in un range compreso tra i 4.5’’ e i 5.5’’ e oltre.

I primi display sono ideali per chi è alla ricerca di uno smartphone compatto e leggero, mentre aumentando il numero di pollici si riuscirà ad apprezzare maggiormente la qualità dei contenuti multimediali. Chi si colloca nel mezzo, può indirizzarsi verso un buon smartphone economico dotato di uno schermo da 5’’-5.3’’.

Dopo la dimensione del display va immediatamente valutata la risoluzione espressa in pixel, ovvero il numero di punti che insieme riproducono le immagini a schermo. Per avere immagini nitide e pulite, è preferibile optare per una risoluzione HD (1280 x 720 pixel) o Full HD (1920 x 1080 pixel).

Inoltre, anche se molti dispositivi in questa fascia di prezzo utilizzano pannelli AMOLED/Super AMOLED, sono disponibili sul mercato anche degli ottimi smartphone economici con pannelli IPS LCD che assicurano una riproduzione dei colori molto più realistica ed una migliore visibilità sotto i raggi del sole.

È indubbio che per gli appassionati di fotografia sarà la fotocamera il componente da valutare. Fortunatamente, tra i migliori smartphone del 2021, includendo anche quelli da 200 euro, è possibile trovare telefoni con prestazioni fotografiche più che soddisfacenti.

Bisogna controllare innanzitutto il numero di Megapixel, ovvero il numero di pixel da cui sono composte le foto che scattiamo: generalmente 8 Megapixel sono più che sufficienti per catturare delle belle immagini, e non è strettamente necessario andare oltre i 12.

Segue, per importanza, l’apertura del diaframma misurato in f/xx, che indica la “luminosità”, ovvero la quantità di luce che viene catturata dall’obiettivo. La qualità dell’immagine dipenderà da moltissimi altri criteri: presenza di uno stabilizzatore, riproduzione dei colori, il bilanciamento del bianco, il tipo di flash, la funzione autofocus, etc.

Altre funzionalità molto interessanti da valutare riguardano la sensoristica, che rientra nell’ambito di un set di caratteristiche tecniche importanti anche per la gestione della sicurezza e della privacy. Il sensore più comune è quello d’impronte: estremamente utile, sicuramente molto diffuso, e facilmente reperibile anche sugli smartphone più economici.

Grazie a questo sensore è possibile sbloccare istantaneamente lo smartphone e autenticarsi in varie applicazioni o siti usando semplicemente un dito. L’alternativa a questa tecnologia è il sensore a riconoscimento facciale, tipico di smartphone dal design più slim.

Il vantaggio di questo sensore risiede nella possibilità di sbloccare il telefono a mani occupate, oppure quando indossiamo dei guanti, ma può risultare paradossalmente più scomodo in altre situazioni, come quando si indossa un capo che ricopre parzialmente il volto o si è sdraiati.

Per concludere questa guida all’acquisto di smartphone economici citiamo un’ultima caratteristica che rientra un po’ in una categoria a sé: il sistema operativo. Gli smartphone da 200 euro disponibili sul mercato dispongono tipicamente di un sistema operativo Android o Windows Mobile.

Ad oggi Android rimane il leader di mercato, e il suo PlayStore può vantare un numero pressoché illimitato di app e giochi. È inoltre un sistema operativo estremamente personalizzabile, facile da usare, anche se può essere suscettibile a malware.

Ci sono, tuttavia, dei buoni ma economici smartphone equipaggiati con Windows 10 Mobile. Il sistema operativo della Microsoft è assolutamente valido in termini di prestazioni ma, essendo poco diffuso, sono disponibili meno applicazioni.

Dove acquistare uno smartphone buono ed economico

Per acquistare uno smartphone buono ed economico ti consigliamo di affidarti alle grandi catene di negozi di telefonia ed elettronica, se invece desideri effettuare il tuo acquisto online, il consiglio è quello di scegliere di acquistare su siti web come Amazon, in alternativa potrai rivolgerti a negozi online specializzati nella vendita di telefonia mobile, ad esempio su Overly, potrai acquistare diversi modelli di smartphone buoni ed economici.

In conclusione, la scelta del miglior smartphone da 200 euro deve essere presa partendo dalle proprie esigenze personali e dal proprio stile di vita. Segui le indicazioni riportate in questa guida pratica e avrai la garanzia di centrare il tuo acquisto e di dotarti di un dispositivo smart economico all’altezza delle tue aspettative.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!