Come scegliere la sigaretta elettronica: 6 consigli

By | Dicembre 8, 2020
Come scegliere la sigaretta elettronica: 6 consigli

Molti tabagisti hanno deciso o decidono di dire basta al fumo di tabacco. Per questo motivo, al fine di giungere gradualmente a buttare la sigaretta, si convincono di provare la sigaretta elettronica, nata appunto allo scopo di favorire questo percorso di disintossicazione.


Dalla loro nascita ad oggi, questi dispositivi sono mutati, si sono evoluti, tanto che in commercio si trovano moltissimi modelli differenti, ognuno con le proprie caratteristiche o proprietà.

Quello che quindi un fumatore deve cercare di capire è quale sia la sigaretta elettronica ideale da comprare.


Ecco come fare grazie a 6 consigli che ti aiutano nella scelta.

1. Prima considerazione: stabilire se sei un fumatore incallito o no

Dal momento che, ogni modello è a sé stante, la prima cosa che devi fare per acquistare la e-cig perfetta per le tue esigenze è stabilire se sei o meno un fumatore incallito.

Se infatti sei abituato a fumare moltissime sigarette al giorno, dovresti optare per una sigaretta elettronica più potente, che cioè nell’atto di svapare ti dia una sensazione più intensa.


Al contempo devi orientarti pure verso l’acquisto di liquidi alla nicotina, che inizialmente diano la parvenza di fumare una comune sigaretta e che poi vanno lentamente abbandonanti una volta ridotto gradualmente il livello di nicotina in circolo nel tuo organismo.

Di contro se sei un fumatore per dire “light” andrà bene una sigaretta elettronica di quelle piccole, magari che ti permetta di svapare un liquido senza nicotina, e che dunque funga solo da emulatore dell’atto di fumare.

2. Il design

Anche la scelta estetica è importante, proprio perché oggi la sigaretta elettronica viene considerata un elemento di tendenza, una moda, uno strumento che parla di te e della tua personalità.


Un po’ come fosse una maglia, una borsa o un paio di scarpe, la e-cig va sfoggiata, va tenuta in mano, mostrata al mondo.

Pertanto è importante scegliere un modello che ti rappresenti, che si adatti a te e al tuo modo di essere.

Devi avere un dispositivo che ti dia il massimo del comfort, ma che al contempo contribuisca a dare un’immagine curata di te, quella di una persona attenta ai dettagli e che non lascia nulla al caso.


Certo, lo sappiamo che utilizzare la sigaretta elettronica non è solo un “fatto di moda”, in quanto innegabilmente fumare le e-cig al posto delle sigarette tradizionali ha i suoi 1000 vantaggi che vanno dalla salute al portafogli, ma scegliere un modello anche “bello a vedersi” e magari pagato pure a prezzo promozionale, è come la classica ciliegina sulla torta.

3. Durata e potenza della batteria

Dal punto di vista tecnico non puoi tenere conto della batteria della sigaretta elettronica, della sua durata e della sua potenza.

La scelta cambia sempre in virtù del fatto che sia tu un fumatore accanito oppure no. Se infatti sei uno di quelli che ha bisogno di aspirare di continuo, avrai bisogno di un modello potente, che monti una batteria durevole (onde evitare di rimanere ad esempio fuori casa senza batteria).


Un buon prodotto dovrebbe comunque garantire sempre ottime prestazioni della batteria.

Stesso vale per il discorso della potenza. Tutto sta nell’uso che devi fare della sigaretta elettronica.

Se infatti intendi fare il tiro di guancia, va bene una sigaretta elettronica più leggera, che sia in grado solo di esaltare l’aroma del liquido che utilizzi, e dunque non avrai bisogno di particolari cose.

Se invece vuoi aspirare di polmone, ti serve un dispositivo più potente che possa creare una quantità più elevata di vapore, per farlo arrivare appunto sino al tuo apparato respiratorio. Di solito, i modelli più adatti al tiro di polmone sono quelli dotati di batterie potenti.

4. Manutenzione

Per la manutenzione, devi sapere che bene o male tutte le sigarette elettroniche hanno bisogno di cura e attenzioni, anche se modelli più semplici richiedono meno accortezze.

Orientati quindi verso un dispositivo che sia adatto al tempo che puoi dedicare alla pulizia o alla manutenzione (e ovviamente regolati anche in base a quanto intendi spendere per la tua sigaretta elettronica.

Più il modello sarà complesso, più avrai bisogno di manutenzione e più soldi saranno necessari per la sostituzione dei pezzi.

5. I liquidi a disposizione

Anche gli aromi, alias i liquidi, sono una componente di cui tener conto quando compie una sigaretta elettronica.

Ti consigliamo di provare un po’ tutti i liquidi che stuzzicano il tuo interesse e soprattutto il tuo olfatto, prova anche quelli a base di nicotina e di tabacco per poi passare a quelli senza.

Solo dopo aver provato più di un aroma potrai selezionare quello che interessa più il tuo palato.

6. Il modello

Attualmente, come detto, sul mercato ci sono molte tipologie di sigaretta elettronica. Il che non favorisce la scelta, o quantomeno non la rende facile a chi si avvicina per la prima volta al mondo dello svapo.

Il consiglio è quello di evitare di confondersi con troppi dettagli e di basarsi essenzialmente sui tipi principali di e-cig, ovvero:

  • Sigaretta elettronica a penna. Nel primo caso si tratta del modello che ha la forma di una penna, sottile lungo, e che ha un funzionamento semplice ed essenziale;

  • Sigaretta elettronica piccola. In questo caso non hanno la forma della penna, ma è comunque piccolina, formata dalla batteria alla base e con la forma rettangolare. È il modello tascabile adatto a tutti;

  • Sigaretta elettronica più potente. È il modello più elaborato, più complesso, ideale da sfoggiare per il suo design accattivante anche se meno pratico da portare con sé viste le dimensioni elevate, dal momento che monta una batteria molto più grande.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!