Come scoprire se qualcuno sta spiando lo smartphone

By | Aprile 3, 2019

Come scoprire se qualcuno sta spiando lo smartphone. Come trovare software spia sul telefono. Android, come qualsiasi sistema operativo, non è immune dal malware (tutte le info sul malware) e sebbene Google adotti sempre più misure per prevenirlo, i nostri cellulari non sono sicuri al cento per cento.


Il fatto di scaricare qualsiasi file da una pagina non fidata o di connettersi a reti Wi-Fi pubbliche può compromettere il nostro cellulare. Ovviamente non è sempre così, ma non dobbiamo mai abbassare la guardia se il nostro smartphone ci dà segnali di allarme.

Se volete scoprire se qualcuno sta spiando lo smartphone, qui sotto trovate alcuni utili consigli. Se siete sicuri di essere stati infettati da un virus, questo tutorial vi sarà utile anche per capire come proteggere il vostro dispositivo Android dal malware.

Batteria e dati che si consumano velocemente

La batteria del tuo cellulare dura solo un paio d’ore? È un sintomo che qualcosa non va, anche se non è determinante per parlare di hacking. In realtà, i produttori spesso rilasciano aggiornamenti dei sistemi operativi che “mangia” la batteria dei terminali più vecchi. Questo dipende anche da come si utilizza il cellulare, se si guarda solo la posta elettronica o, al contrario, state per ore intere su YouTube con luminosità dello schermo al massimo.

Tuttavia, se utilizzate il telefono come al solito e la batteria si scarica velocemente, è possibile controllare cosa succede andando alle impostazioni del telefono, “Batteria”. In questa scheda puoi vedere perché il tuo telefono sta consumando molta batteria.

Se usi internet sul tuo dispositivo mobile e all’improvviso vedi un eccessivo consumo di dati, è chiaro che qualcuno sta spiando il tuo smartphone. Perché? Semplice, invia le informazioni all’hacker attraverso i dati del cellulare in cui è installato. Per controllare il consumo dei dati, vai su Impostazioni > “Dati mobili”. Qui vedrai una lista ordinata con le applicazioni che consumano più dati sul tuo cellulare in base all’uso che tu fai di esse.

Applicazioni che non hai installato

Quando controlli la batteria e il consumo di dati del tuo cellulare, vedrai anche tutte le applicazioni installate sul tuo telefono. Se ne vedi un’applicazione che non ricordi di aver installato, è meglio controllare la cronologia del Google Play per vedere quando l’hai installata. Non dimenticare le app installate con i file APK che hai installato fonti non ufficiali, dato che la maggior parte del malware di solito passa da lì.

Quando installiamo app al di fuori del Google Play, possiamo farlo con i file APK che ti consentono di installare software sul tuo telefono Android. Con loro, possiamo accedere, ad esempio, agli aggiornamenti delle applicazioni ufficiali che non sono ancora disponibili al pubblico, ma possiamo anche installare, involontariamente, applicazioni di origine dubbia.

Se pensi di aver installato un app dannosa, è meglio cancellarla dallo smartphone. Se non è possibile cancellarla, potrebbe essere dovuto a malware, (come eliminare virus, spyware e malware da Android) anche se alcune applicazioni sono installate di default sul telefono e non possono essere disinstallate.

Pubblicità

È, con tutta certezza, uno dei sintomi più evidenti e fastidiosi. Alcuni malware solitamente generano pop-up pubblicitari che ti suggeriscono di agire. Solitamente vengono fuori quando si usano applicazioni, giochi o quando si naviga in Internet e, quelli più comuni, ci avvisano che il nostro telefono è infetto e suggeriscono di scaricare un antivirus, che invece è un virus.

Fai attenzione quando navighi su Internet se subisci un reindirizzamento. Cioè, se nel browser scrivi guidesmartphone.net e invece di andare sul sito web, finisci su una pagina diversa. Se ciò accade a te, probabilmente c’è del malware (come controllare se il tuo telefono è infetto da malware o virus) sul tuo dispositivo.

Messaggi che non hai scritto

Se usi Facebook, sono sicuro che più di una volta hai trovato uno strano messaggio scritto dai tuoi contatti e, successivamente, il chiarimento di “Mi hanno violato l’account, non ero io”. Bene lo stesso con il resto delle tue applicazioni mobili. Se improvvisamente la tua applicazione di messaggistica o social preferito, inizia ad inviare messaggi che non hai mai pensato di scrivere, è possibile che il tuo cellulare sia stato violato. E, stai attento, perché questo usa la tua lista di contatti per diffondersi.

Fai anche attenzione agli abbonamenti premium tramite messaggi di testo se ad esempio ricevi improvvisamente messaggi quotidiani con il tuo oroscopo. Questi messaggi ti porteranno una sgradita sorpresa, account bancari rubati, (sei protetto durante le tue operazioni bancarie online?) dati del telefono che diminuiscono velocemente e altro ancora.

Riscaldamento globale

No, non stiamo parlando del riscaldamento globale. Ci riferiamo al tuo smartphone. Se vedi che è più caldo del solito, potrebbe essere dovuto a un’applicazione dannosa in esecuzione in background, che comporta anche un costo aggiuntivo di batteria e dati.

Ricorda che quando esegui più processi contemporaneamente o quando apri un gioco che consuma molto, il processore del tuo telefono andrà più veloce e, quindi, può far aumentare la temperatura. Ma è solo in quei momenti specifici. Se vedi che si ripete più volte al giorno, anche se il tuo telefono cellulare è a riposo, qualcosa non va. Ovviamente, non è un sintomo determinante, se ad esempio si utilizza una cover per il telefono di scarsa qualità, questa farà si che la temperatura del telefono aumenti.

Il mio cellulare è stato infettato, e ora?

Ok, forse il tuo telefono è statoviolato. Non fatevi prendere dal panico, perché c’è una soluzione. Devi solo sapere quale. Cosa dovresti fare ora?

Per iniziare, riavvia il dispositivo in modalità provvisoria perché qui le applicazioni dannose non entrano in funzione ed è possibile eliminare tutto quello che non ti serve tramite le Impostazioni telefono.

Controlla lo stato delle tue applicazioni. Per fare questo, vai su Impostazioni > Google > Sicurezza, una volta li vedrai l’opzione “Verifica applicazioni”. È qualcosa come un antivirus interno di Google e da lì puoi attivare le opzioni “Cerca minacce alla sicurezza” e “Migliora rilevamento app dannose”.

Se tutto questo non ha funzionato e non sei riuscito a scoprire se qualcuno sta spiando lo smartphone, non ti resta che formattare il tuo dispositivo Android. Non ti dimenticare di fare un backup al tuo telefono Android prima di procedere.

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.