Come utilizzare Adobe Media Encoder: una guida per principianti

By | Dicembre 28, 2021
Adobe Media Encoder

Se stai utilizzando Adobe Creative Suite, Adobe Media Encoder dovrebbe essere la tua applicazione ideale per tutti i tuoi requisiti di elaborazione multimediale.


Adobe Media Encoder è integrato con Premiere Pro, After Effects e altre applicazioni, creando un flusso di lavoro di elaborazione multimediale senza interruzioni per i tuoi progetti audio e video.

Questa guida ti guiderà attraverso le basi dell’utilizzo di Media Encoder, dalla creazione e applicazione di un preset all’aggiunta di una sorgente alla coda di rendering.

Come creare e combinare sequenze in Adobe Premiere

Perché utilizzare Adobe Media Encoder?

La funzione principale di Adobe Media Encoder è comprimere file audio e video. Dopotutto, quando si esegue il rendering del progetto finale, di solito le dimensioni del file sono piuttosto grandi.

Per far funzionare il tuo progetto senza problemi su dispositivi su reti mobili o Wi-Fi, nonché su dispositivi senza processori veloci o tonnellate di RAM, il tuo progetto deve essere compresso. La maggior parte di ciò che vedi e ascolti su qualsiasi piattaforma è stata compressa una volta, se non più volte.

Adobe include Media Encoder con la maggior parte dei piani di app video singoli, come Premier Pro e After Effects. Se utilizzi già Adobe Creative Suite, Media Encoder ha senso come software di riferimento per il rendering dei tuoi progetti.

Scarica o aggiorna Media Encoder

Se hai già una singola app video o un abbonamento completo con Adobe, è importante aggiornare Media Encoder, se non l’hai già fatto. Ecco come aggiornarlo:

  1. Apri l’app desktop Creative Cloud.
  2. Rivedere l’elenco di tutte le app per vedere se è necessario aggiornare o installare Media Encoder.
  3. Seleziona Aggiorna o Installa. A seconda dell’aggiornamento o dell’installazione richiesti, il completamento di questo processo richiederà alcuni istanti.
  4. Una volta completato, Media Encoder apparirà nell’elenco Tutte le app. Seleziona semplicemente Apri per iniziare.

Adobe offre una prova gratuita di Media Encoder se preferisci provare prima di acquistare.

5 migliori alternative a Adobe Spark

Aggiungere la tua fonte alla coda

Poiché Media Encoder è integrato con l’intera Adobe Creative Suite, esistono vari modi per aggiungere elementi alla coda di Adobe Media Encoder. Di seguito troverai i metodi più semplici per iniziare con Media Encoder.

Aggiunta di file a Media Encoder

L’utilizzo dell’opzione Aggiungi origine è un modo rapido per importare i file da codificare se sono già stati completati e salvati nel sistema. Facoltativamente, puoi scegliere di aggiungere qualsiasi composizione After Effects o sequenza Premiere Pro che hai già creato e salvato.

  1. Apri Adobe Media Encoder.
  2. Seleziona File.
  3. Seleziona Aggiungi sorgenteAggiungi composizione After Effects o Aggiungi sequenza Premiere Pro, in base al progetto su cui stai lavorando.

Ricerca di file Media Encoder

Se hai già creato i file che desideri codificare, utilizzare la funzione di ricerca dei file è il modo più semplice per importare i tuoi file. Ciò consente di selezionare più file contemporaneamente da importare nella coda.

  1. Apri codificatore multimediale.
  2. Seleziona l’icona + nel pannello Coda.
  3. Scegli il file che desideri rendere.
  4. Seleziona OK.

Le 8 migliori alternative ad Adobe Photoshop per Mac nel 2021

Importazione da After Effects

Puoi facilmente aggiungere elementi alla coda di Media Encoder direttamente da After Effects. Ecco come farlo:

  1. Apri il tuo progetto After Effects.
  2. Vai su File > Esporta.
  3. Selezionare Aggiungi alla coda del codificatore multimediale.

Importazione da Premiere Pro

Inviare i tuoi file direttamente alla coda di Media Encoder da Premiere Pro è facile come un clic del pulsante, permettendoti di continuare il tuo lavoro in Premiere Pro mentre il tuo progetto è in fase di codifica.

  1. Apri il tuo progetto Premiere Pro.
  2. Vai su File > Esporta.
  3. Seleziona Media.
  4. Quando viene visualizzata la finestra Impostazioni di esportazione, seleziona Coda.

Regolazione delle impostazioni del codificatore multimediale

Media Encoder ha preimpostazioni integrate per i tipi più comuni di video. Per impostazione predefinita, Media Encoder utilizzerà il preset che hai utilizzato per il tuo ultimo progetto.

Ma se hai bisogno di apportare modifiche al tuo ultimo progetto, ecco come lo fai:

  1. In Preimpostazione nella coda del codificatore multimediale, selezionare il testo preimpostato.
  2. All’interno della finestra popup, puoi impostare il tuo formato. H.264 è il formato più popolare, fornendo preimpostazioni per YouTube, Vimeo, Facebook, Twitter e molte piattaforme più comunemente utilizzate. Se hai intenzione di pubblicare su una particolare piattaforma, è sempre importante verificarne i requisiti prima di modificare queste impostazioni.
  3. Selezionare un’opzione dall’elenco a discesa Predefinito.
  4. Seleziona Nome output per impostare dove desideri archiviare i tuoi file una volta renderizzati.
  5. Naviga fino alla posizione in cui desideri archiviare il tuo file. A questo punto puoi anche selezionare un nome di file alternativo.
  6. Seleziona Salva quando hai finito.

Ci sono molte altre opzioni di impostazione personalizzate disponibili in questa finestra. Tuttavia, se hai scelto l’impostazione predefinita per la piattaforma su cui desideri pubblicare, non dovresti apportare ulteriori modifiche.

Adobe Scan vs Genius Scan: quale app per scanner di documenti è migliore su iPhone

Come interrompere la codifica

A volte potresti dover interrompere il processo di codifica, forse hai pensato a una modifica che desideri apportare al tuo progetto o hai dimenticato di regolare le impostazioni. Interrompere il processo di codifica è facile e veloce.

Se devi interrompere il processo di codifica, puoi eseguire una delle seguenti operazioni:

  • Per interrompere la codifica dell’elemento corrente, scegli File > Interrompi elemento corrente. Media Encoder continuerà a codificare gli elementi rimanenti nella coda.
  • Per interrompere la codifica di tutti gli elementi nella coda, scegli File > Interrompi coda.

Cancellare la tua coda

Col passare del tempo e vedrai quanto può essere conveniente Media Encoder, la tua coda potrebbe diventare una lunga lista di progetti renderizzati una vita fa. Ecco perché è importante sapere come pulire rapidamente e facilmente la coda.

La pulizia dei progetti nella coda di Media Encoder è rapida e semplice:

  1. Apri codificatore multimediale.
  2. All’interno della coda, seleziona i file che desideri rimuovere. Puoi selezionare singoli file o un blocco di file tenendo premuto il tasto Maiusc mentre selezioni il file nella parte superiore e inferiore dell’elenco. Puoi anche selezionare più file tenendo premuto il tasto Ctrl mentre selezioni ognuno di essi.
  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse su qualsiasi area della selezione.
  4. Seleziona Rimuovi.

Adobe Camera RAW (ACR) di Photoshop: la guida completa

Impara a conoscere le basi di Media Encoder

Queste sono solo le basi di Media Encoder e ci sono ancora molte altre funzionalità che vale la pena esplorare.

E se non stai già sfruttando al meglio Adobe Media Encoder, è probabilmente il momento di utilizzarlo. Oltre a consentirti di eseguire il rendering dei file in background mentre lavori ancora su una modifica, l’efficienza dell’utilizzo dei predefiniti di rendering, invece di modificare manualmente le impostazioni a ogni esportazione, avrà un enorme impatto sul tuo flusso di lavoro.


Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!