Come utilizzare Android senza Google? E’ possibile? Vediamo.

By | Agosto 11, 2020

La fine del supporto di Google per i futuri smartphone Huawei pone una vecchia domanda sotto una nuova luce: cosa rimane di Android se rimuovi i servizi Google? Ho usato Android senza Google per un po’ e sono rimasto soddisfatto del risultato. Guarda come è stata la mia esperienza.

Ci sono alternative per la maggior parte dei servizi di Google oggi. E anche se devi rinunciare ad alcune cose in termini di facilità d’uso, d’altra parte recuperi gran parte della tua privacy.

Oltre alla versione open source di Android (AOSP), Google mantiene anche decine di componenti proprietari, e ha una profonda influenza sul funzionamento e sulle funzionalità offerte da un tipico smartphone.

Quindi, se prendi la “parte Google” di Android, come può succedere ai telefoni futuri di Huawei, l’esperienza dell’utente cambierà considerevolmente. In questo articolo ti mostrerò come utilizzare Android senza Google, anche perché molti componenti Google possono essere sostituiti. Altri componenti e servizi, d’altra parte, dovrebbero essere sviluppati da Huawei.

E’ possibile utilizzare Android senza Google

Il progetto Open Source Android è il “kernel” del sistema operativo Android, disponibile con una licenza Open Source e comune a tutti i dispositivi con il sistema Google. AOSP fornisce un’interfaccia unificata tra hardware e software, nonché le funzionalità e i servizi necessari per eseguire le app.

Un’infografica (un po’ obsoleta) di Fairphone Open Project indica (in verde) i componenti open source di un sistema Android. I componenti blu chiaro sono solitamente forniti dagli OEM (produttori di hardware) come pacchetti closed-source. Le parti rosse sono servizi di Google; anche chiuso il codice sorgente è profondamente radicato nel sistema.

Il “puro” Android, AOSP, non può essere facilmente installato su uno smartphone. Il codice sorgente deve essere prima compilato sull’hardware del dispositivo di destinazione e combinato con i componenti proprietari, come i driver. Fortunatamente la rete è piena di sviluppatori volontari che fanno questo per noi e forniscono versioni gratuite e pronte all’uso con nomi come “Lineage OS”. Maggiori informazioni in seguito.

Cosa manca all’app Android di Google?

Google ha severamente limitato l’AOSP nel corso degli anni. Funzioni importanti come i servizi di localizzazione, i sistema di notifica e la protezione contro il furto non sono disponibili o esistono nella loro versione base, ma proprio terra terra su AOSP. Questo è molto fastidioso perché alcune applicazioni si chiudono bruscamente oppure non si aprono proprio.

Inoltre, funzioni come Google Cast o la connessione a smartwatch con WearOS non sono più possibili senza i componenti Google. Inoltre, mancano anche app importanti come Google Maps (utilizzate anche per visualizzare mappe in applicazioni di terze parti) o un app store, come il Play Store. Nella prossima sezione mostrerò come entrambi possono essere sovrascritti.

Ma prima di tutto, devo dire che la mancanza di applicazioni Google ha anche effetti positivi. Uno smartphone AOSP inoltre non ha i servizi di tracciamento e pubblicità di Google. Dal punto di vista della protezione dei dati, Android senza Google offre un significativo guadagno in termini di privacy.

Il nostro sistema di test

Ho usato OnePlus 5 nel mio test su come utilizzare Android senza Google. In esso, ho installato Lineage OS microG, basato su Android Pie con patch di sicurezza di maggio 2019.

Il sistema operativo è disponibile per quasi 200 smartphone e combina il sistema operativo Lineage (basato su AOSP), il pacchetto microG (che sostituisce vari servizi Google) e lo store di applicazioni F-Droid. L’installazione viene eseguita tramite TWRP dopo aver sbloccato il bootloader sullo smartphone. Questo può essere fatto su smartphone della maggior parte dei produttori (vedi il nostro articolo per il root qui sotto), ma probabilmente perderai la garanzia.

La differenza è già evidente nel primo avvio del sistema operativo. Ti connetti a una rete Wi-Fi, cerchi eventuali aggiornamenti di sistema, imposta un blocco schermo, quindi accedi semplicemente alla schermata principale. Nessuna lunga pagina di termini di utilizzo, attivazione di numerosi servizi o accesso a Google Account. È un po’ come ai vecchi tempi.

Trovare e scaricare app

F-Droid è lo store utilizzato come sostituto del Play Store. Il catalogo ha “diverse migliaia” di app, ma è notevolmente più piccolo del Play Store. Il vantaggio è che tutte le app sono gratuite, open source e prive di pubblicità.

Molte applicazioni non disponibili possono essere scaricate da “Yalp Store”, incluse app closed-source come Slack, Skype, ProtonMail e molti altri. Yalp Store è un po’ come una “back door” del Play Store che ti consente di scaricare le app da lì senza un account Google. Sfortunatamente, solo le applicazioni gratuite possono essere scaricate.

Un problema lo abbiamo con l’aggiornamento delle applicazioni in background. Mentre il Play Store ha il permesso di installare e aggiornare le app in background senza l’interazione dell’utente, questo non è possibile con i negozi stand-alone. La versione modificata di F-Droid che fa parte della versione del sistema operativo Lineage che utilizziamo consente aggiornamenti in background, ma Yalp Store no. E se un’app è disponibile in più di un’app store, potrebbero esserci conflitti con gli aggiornamenti.

F-Droid e Yalp Store non sono gli unici negozi che puoi usare per scaricare app. Ce ne sono molti altri, come UpToDown, APK Pure, APK Mirror, Amazon App Store, ecc. Abbiamo parlato un po’ di loro (e di altri) nell’articolo qui sotto.

Stanco del Play Store? Diamo un’occhiata ai Market Android alternativi

Cosa funziona?

Android senza servizi Google è abbastanza veloce. E grazie a F-Droid e allo store Yalp preconfigurati, ho installato la maggior parte delle app che uso (o alternative) in pochi minuti:

App e servizi

Google Calendar Calendar Nextcloud
Google Device Manager Cerberus Cerberus
DB Navigator DB Navigator Yalp Store
BVG Info BVG Info Yalp Store
Google Maps MAPS.ME, OsmAnd; F-Droid ou HERE WeGo Yalp Store
GMail ProtonMail Yalp Store
LastPass LastPass Yalp Store
YouTube NewPipe F-Droid
ING Online Banking ING Online Banking Yalp Store
Telegram Versão sem GMS da F-Droid F-Droid
DriveNow / MultiCity / Free2Move DriveNow / MultiCity / Free2Move Yalp Store

La mia più grande preoccupazione erano le notifiche ad alta intensità di applicazioni come Telegram, o app dipendenti dalla posizione come DriveNow e BVG Fahrinfo (per i trasporti pubblici). Le app disponibili su F-Droid generalmente non dipendono dai servizi Google e le app dello store Yalp possono utilizzare i servizi surrogati offerti da microG senza configurazione aggiuntiva. Ero elettrizzato.

Questo è AppGallery, l’application store di Huawei che potrebbe sostituire il Google Play di Android

Cosa (ancora) non funziona?

Sebbene quasi tutte le app che ho testato hanno funzionato come immaginavo, non hanno sempre funzionano perfettamente. Ad esempio, ING Banking visualizza un messaggio di errore quando tento di abilitare le notifiche push. Apparentemente ci sono problemi con il servizio di messaggistica cloud microG, sebbene dichiari che è “pienamente funzionante”. Errori simili sono riportati da altri utenti su GitHub.

La mancanza più importante per me è la mancanza di sincronizzazione e backup di e-mail, eventi del calendario, contatti, foto e simili. Ci sono molte cose di cui dovrai occuparti personalmente con un sistema Android senza Google.

Dov’è il mio smartphone?

Anche la protezione contro i furti senza Google è alquanto complicata. Cerberus funge da buona alternativa a “Trova il mio dispositivo”, ma dovrai pagare per utilizzare il servizio. Da lì puoi controllare a distanza il tuo smartphone via SMS o Internet, determinare la tua ultima posizione, prendere selfie da un ladro e inviarlo a un indirizzo email specificato, bloccare il dispositivo, eliminare dati e altro.

Quali sono le migliori app antifurto per Android?

Conclusione

La dipendenza che l’ecosistema Android ha su Google e i suoi servizi è evidente, ma i problemi possono essere risolti. LineageOS microG dimostra che è possibile utilizzare Android senza le app Google.

Ma le funzionalità di base come la protezione contro il furto, la sincronizzazione del calendario, i contatti o le e-mail e il backup delle foto rappresentano una grande sfida. Dovrai cercare delle alternative attraverso i servizi offerti da altre società.

Ma un’azienda delle dimensioni di Huawei non avrebbe difficoltà a risolvere questi problemi. Deve solo fornire l’infrastruttura a milioni di clienti a breve termine.

E tu, useresti uno smartphone Android senza Google?

ARK OS potrebbe essere il nuovo sistema operativo Huawei

[Fonte]

Author: Morgana

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.