Configurare RAID 1 su Windows 11: Guida Facile e Veloce

By | Novembre 7, 2023
configurare RAID 1 su Windows 11

Configurare un array RAID 1 su Windows 11 è un processo che permette di duplicare i dati su più dischi rigidi, una pratica conosciuta come “mirroring”. Questa tecnologia è apprezzata per la sua capacità di aumentare la disponibilità dei dati, fornendo un backup sicuro in caso di guasti hardware. Segui questi passaggi per una configurazione senza intoppi.


Prerequisiti Hardware per la Configurazione RAID 1

Prima di procedere con l’impostazione di un RAID 1 su Windows 11, assicurati di soddisfare i seguenti requisiti:

  1. Disponi di almeno due unità di archiviazione.
  2. Tutti i dischi devono essere formattati con lo stesso sistema di file; NTFS è consigliato per la compatibilità con Windows.
  3. È necessario un controller RAID, che può essere integrato nel sistema come parte della funzionalità “Spazi di archiviazione” di Windows.
  4. Una scheda madre compatibile con la configurazione RAID, che potrebbe richiedere un controllo per le schede più datate.

1. Configurare RAID 1 su Windows 11

RAID 1, noto anche come mirroring, è un metodo per creare una copia esatta dei dati su due dischi rigidi differenti. Questo approccio è utile per proteggere i dati in caso di guasto di un disco. Windows 11 consente di configurare RAID 1 facilmente tramite l’app Impostazioni, seguendo questi passaggi:

  1. Utilizza la scorciatoia da tastiera Windows + I per accedere rapidamente alle impostazioni del sistema operativo.
  2. Una volta nell’app Impostazioni, seleziona l’opzione di archiviazione che si trova nel pannello di destra.
  3. Scorri verso il basso fino a trovare e selezionare la voce “Impostazioni di archiviazione avanzate”.
  4. Clicca su “Spazi di archiviazione” per visualizzare le opzioni disponibili per la gestione di unità multiple e configurazioni RAID.
  5. Premi il pulsante “Aggiungi” per iniziare la procedura di creazione di un nuovo spazio di archiviazione RAID.
  6. Compila il campo “Nome”, seleziona i dischi che desideri utilizzare per il RAID 1 e procedi cliccando su “Crea”.
  7. Dopo aver fornito il nome, scegli la dimensione desiderata per lo spazio di archiviazione, seleziona “Specchio a due vie” come opzione di resilienza per garantire che i dati siano duplicati su entrambi i dischi e conferma la creazione.

Questo metodo assicura che, anche se uno dei dischi dovesse smettere di funzionare, i dati resteranno accessibili sull’altro disco, garantendo così un livello superiore di sicurezza dei dati. La configurazione di RAID 1 è particolarmente consigliata per gli utenti che gestiscono informazioni critiche e non possono permettersi perdite di dati dovute a guasti hardware. Ripristinare le impostazioni di Rete Windows – Veloce ed Efficace!

2. Configurare RAID 1 su Windows 11 tramite il Pannello di Controllo

Il Pannello di Controllo di Windows 11 è una piattaforma che consente agli utenti di modificare diverse impostazioni del sistema. Qui, è possibile gestire le configurazioni hardware e software, inclusa la configurazione RAID 1. Segui questi passaggi per configurare RAID 1 utilizzando il Pannello di Controllo:

  1. Premi i tasti Windows + R sulla tastiera per aprire il dialogo Esegui, digita “control” e premi Invio.
  2. Assicurati che l’opzione Visualizza per sia impostata su Categoria nell’angolo in alto a destra e clicca su “Sistema e Sicurezza”.
  3. Clicca su “Spazi di archiviazione”.
  4. Clicca su “Crea un nuovo pool e spazio di archiviazione”.
  5. Seleziona i dischi rigidi che desideri includere nel pool e clicca su “Crea pool”.
  6. Assegna un nome allo Spazio di Archiviazione, utilizza il menu a tendina accanto a Tipo di resilienza per scegliere “Duplicazione a due vie” (Two-way mirror), seleziona la dimensione appropriata e clicca su “Crea spazio di archiviazione”.

3. Configurare RAID 1 su Windows 11 tramite la Gestione Disco

La Gestione Disco è un’altra utilità di Windows 11 che consente di gestire le unità disco. Con questa funzione, è possibile creare un volume RAID 1, che rispecchia i dati tra due dischi. Ecco la procedura dettagliata per configurare RAID 1 tramite Gestione Disco:

  1. Fai clic con il tasto destro sul menu Start sulla barra delle applicazioni, quindi seleziona “Gestione Disco”.
  2. Fai clic con il tasto destro sul disco che intendi usare per il RAID e seleziona “Volume Strisciato Nuovo” (New Striped Volume).
  3. Clicca su Avanti.
  4. Seleziona i dischi che desideri includere nel RAID, clicca su Aggiungi e poi Avanti.
  5. Scegli NTFS come formato e procedi cliccando su Avanti.
  6. Clicca su Fine per confermare la tua scelta e aspetta che il volume RAID venga creato.

4. Configurare RAID 1 su Windows 11 tramite il Prompt dei Comandi

Il Prompt dei comandi è uno strumento che permette di effettuare operazioni avanzate di gestione del sistema. Attraverso dei comandi specifici è possibile configurare un’unità RAID 1.

  1. Premi la combinazione di tasti Windows + R per aprire la finestra di esecuzione.
  2. Digita “cmd” e premi Control + Shift + Enter per avviare il Prompt dei comandi con i privilegi di amministratore.
  3. Immetti il comando per accedere alla gestione dei dischi e delle unità.
  4. Visualizza l’elenco dei dischi disponibili con il comando appropriato.
  5. Utilizza il comando seguente, sostituendo “N” con il numero del disco che desideri includere nel RAID.
  6. Converti il disco selezionato in un disco dinamico con il comando specifico.
  7. Ripeti i punti 5 e 6 per tutti i dischi che vuoi includere nella configurazione RAID.
  8. Crea il volume RAID con il comando pertinente.
  9. Seleziona il volume RAID appena creato attraverso lo script appropriato.
  10. Formatta il volume con il file system NTFS e assegna una lettera di unità usando i comandi di formattazione e assegnazione.

Guida rapida su come configurare RAID 1 su Windows 11

La configurazione di un array RAID 1 è un’operazione che incrementa la sicurezza dei dati attraverso la duplicazione esatta su due diversi dischi. Ecco i passaggi per configurare RAID 1 su Windows 11:

  1. Prima di procedere, assicurati che il tuo sistema sia aggiornato con l’ultima versione di Windows 11 e che tu disponga di due dischi rigidi identici. È imperativo salvare tutti i dati prima di iniziare la configurazione, poiché i dischi verranno formattati.
  2. Fai una copia di sicurezza completa di tutti i dati sui dischi che verranno utilizzati per il RAID. Questo passaggio è cruciale per prevenire la perdita di dati importanti durante il processo di impostazione.
  3. Premi il tasto Windows, digita “Gestione Disco” e seleziona l’app per aprire l’utility di gestione dei dischi rigidi installati sul tuo PC.
  4. Nella Gestione Disco, clicca con il pulsante destro del mouse su uno dei dischi e seleziona “Crea Volume Mirrored” per avviare la procedura guidata di configurazione.
  5. Segui le istruzioni della procedura guidata, selezionando i dischi da includere nel RAID 1. Dopo aver selezionato i dischi, procedi con la creazione del volume mirrored, assegnando una lettera di unità e formattando i dischi con il file system NTFS o ReFS.

FAQ sulla Configurazione di RAID 1

  1. Cosa succede ai dati esistenti durante la configurazione di RAID 1? I dati esistenti verranno cancellati durante il processo, quindi è essenziale effettuare un backup completo prima di procedere.
  2. È possibile configurare RAID 1 senza perdere dati? Non direttamente; la creazione di un array RAID 1 richiede la formattazione dei dischi, pertanto i dati devono essere salvati altrove prima di iniziare.
  3. Posso usare dischi di dimensioni differenti per il RAID 1? È consigliato usare dischi della stessa dimensione per evitare sprechi di spazio, in quanto il RAID 1 utilizza solo la capacità del disco più piccolo nel set.

Conclusione

Impostare un RAID 1 su Windows 11 è un metodo efficace per garantire la sicurezza dei tuoi dati. Il processo richiede attenzione e preparazione, ma offre in cambio una maggiore tranquillità nell’uso quotidiano del computer. Seguendo questi passaggi e con i dischi adeguati, puoi facilmente aumentare la resilienza dei tuoi dati contro potenziali guasti hardware.


Windows Update Bloccato? Risolvi Subito – Guida Rapida