Come connettere il tuo smartphone Android a un Mac?

Come connettere il tuo smartphone Android a un Mac?

Connettere il tuo smartphone al tuo Mac può sembrare una cosa semplice, ma può essere molto più complicato del previsto. Tra Google e Apple, non è scoppiato il Grande Amore, ma saremo in grado di farli accoppiare lo stesso, gli facciamo fare l’amore!


Come connettere il tuo smartphone Android a un Mac?

Ecco una guida che ti permetterà di collegare il tuo Android al tuo computer Apple, sia esso un Macbook, un iMac o un Mac Pro.

Se hai un vecchio smartphone: collegalo!

Se hai uno smartphone con una versione vecchia di Android, come Gingerbread, prova a collegarlo direttamente al tuo Mac. Dovresti visualizzare una notifica sul tuo Android, fai clic su di essa, quindi fai clic su Abilita memoria USB. Nessun’altro passo è necessario per la maggior parte delle versioni più vecchie di Android. Puoi accedere facilmente ai file sul tuo smartphone.

Trasferimento file Android: semplice ed efficace

Per i dispositivi più recenti (Android 3.0 e versioni successive) o se il metodo sopra non funziona, dovrai scaricare e installare Android File Transfer sul tuo Mac.


Segui semplicemente questo link e installa l’applicazione (minimo Mac OS X 10.5).

Non dimenticare di consentire l’installazione di applicazioni da fonti sconosciute. Apple non si fida di Google … 😉

Quando vuoi collegare il tuo Android al tuo Mac, avvia semplicemente Android File Transfer e collega il tuo dispositivo tramite la porta USB. Devi abilitare la modalità di connessione MTP sul tuo smartphone Android.

Per fare ciò, vai su Archivio  >  Menu  > Connessione USB al computer. Spesso, questa modalità è disponibile direttamente nella barra delle notifiche quando il dispositivo è connesso.

Contro abbiamo che il limite della dimensione dei file trasferiti è di 4 GB.

Questo è sufficiente per la maggior parte degli utenti per trasferire foto e video brevi.

Ma se per motivi professionali avete la necessità di trasferire file di grandi dimensioni, dovrai trovare un’altra soluzione.

Trasferimento file Android: semplice ed efficace

Collega il tuo Android a un Mac con AirDroid

AirDroid è una di quelle applicazioni che ti permette di controllare, o almeno accedere, ai file sul tuo smartphone Android da un computer.

Fortunatamente, AirDroid è compatibile con PC e Mac. L’idea qui è di usarlo per trasferire file da e verso lo smartphone direttamente dal tuo Mac.

Il metodo più semplice: la condivisione Bluetooth nativa

Il Bluetooth è un metodo di trasferimento wireless anche se non è il più veloce, è il più semplice perché non hai niente da installare.

Vai alle impostazioni del tuo sistema facendo clic sulla mela in alto a sinistra e facendo clic sul pulsante appropriato.

Troverai il pulsante “Condivisione” con cui è possibile attivare la condivisione Bluetooth.

Dove registrare gli articoli ricevuti? Dovremmo accettarli automaticamente? Sta a te configurare tutto questo in base alle tue preferenze.

Tutto quello che devi fare è andare sul tuo dispositivo Android e trasferire i tuoi file tramite il Bluetooth.

Supponi di voler inviare un’immagine al tuo MacBook: apri la tua immagine, fai clic sul pulsante di condivisione, seleziona il Bluetooth, seleziona il tuo dispositivo e il gioco è fatto.

A seconda della configurazione, potrebbe essere necessario convalidare la configurazione sullo schermo del MacBook.

Altre soluzioni

Esistono servizi come Double Twist che ti permettono di sincronizzare il tuo dispositivo Android con il tuo computer. Usando Airsync, puoi farlo da remoto, come AirDroid.

Il più semplice, ma non il più veloce, è probabilmente il servizio cloud. La maggior parte di questi servizi sono compatibili con Mac e Android, Dropbox per citare è il più famoso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*