Telefono lento e si blocca, cosa fare

By | Giugno 2, 2022
telefono lento e si blocca

Il telefono potrebbe diventare inutilizzabile a causa di un’app o di un sistema operativo malfunzionante. Una connessione Internet lenta o inaffidabile potrebbe avere lo stesso effetto. Gli utenti Android affermano spesso che il loro telefono è lento e si blocca. Molte persone credono che con il passare del tempo i loro dispositivi Android rallentino e non funzionino più al meglio. Questo è vero a metà, perché un dispositivo non rallenta da solo. Vari fattori influenzano la velocità di uno smartphone Android, causando cambiamenti nel suo funzionamento e nel normale funzionamento. Quando il telefono lento e si blocca può essere una delle peggiori cose che può succedere con il nostro dispositivo Android, ma non c’è bisogno di allarmarsi. Innanzitutto, dobbiamo capire le cause di questi problemi, quindi vedere come risolverli. Ecco alcuni motivi per cui il tuo telefono Android è lento e si blocca.

Perché il telefono è lento e si blocca?

Leggi anche: Rimuovere virus su Android senza ripristinare

1. App pesanti. Lasciare app pesanti in esecuzione in background può ridurre la durata della batteria. Queste app, sia acquistate che di sistema, ad esempio feed di widget live, sincronizzazioni in background e avvisi push, possono far svegliare inaspettatamente lo smartphone. Queste app vengono eseguite in background per recuperare dati, notifiche e aggiornamenti recenti, causando un notevole ritardo nelle prestazioni delle applicazioni.

2. Memoria insufficiente (RAM). La capacità di archiviazione interna di un dispositivo Android è fissa, ad esempio 8 GB, 16 GB e così via. Alcuni smartphone hanno un problema di memoria insufficiente e la maggior parte di essi funziona male una volta raggiunto circa l’80% dello spazio di archiviazione del dispositivo, che si esaurisce a causa di app, musica, fotografie, video, documenti, note, promemoria e altri dati.

3. Sistema operativo obsoleto. Quando viene rilasciato un nuovo sistema operativo, viene fornito con miglioramenti e correzioni di bug che fanno funzionare meglio il telefono, ma il mancato aggiornamento può far andare il telefono è lento e si blocca a causa di bug.

4. Dispositivo che non supporta TRIM. È necessaria un’unità solida o il supporto TRIM (un’unità solida o il supporto TRIM assicurano che il dispositivo rimanga integro e funzioni senza problemi). I dispositivi più recenti non sono interessati, ma gli utenti di Android 4.2 e non hanno il supporto TRIM pronto all’uso ed è probabile che il telefono si blocca o va lento.

5. Cache intasata. Un’altra possibile causa è una cache difettosa o congestionata, che è un’area di archiviazione per i dati dell’app e altro materiale.

6. Surriscaldamento e usura. Il surriscaldamento e l’usura sono altri due fattori che potrebbero causare telefono lento e che si blocca. È normale che il tuo dispositivo rallenti se è troppo vecchio. L’usura dovuta all’uso a lungo termine provoca il rallentamento di tutti i tipi di dispositivi poiché i loro componenti si deteriorano e si usurano. Quando ciò accade, non chiederti perché il mio telefono è lento; è semplicemente il modo in cui il tuo dispositivo ti avvisa che ha raggiunto la fine della sua vita utile e deve essere sostituito.


Leggi anche: Le migliori app per velocizzare Android

Telefono lento e si blocca, le migliori soluzioni

1. Riavvia il telefono. Spegnere e riaccendere il telefono, come con la maggior parte dei dispositivi elettronici, è il primo passo per la risoluzione dei problemi. È lo stesso con il tuo telefono. Un riavvio può risolvere diversi problemi minori.

2. Disinstalla le app indesiderate e pesanti. Le app pesanti occupano la maggior parte dello spazio di archiviazione del tuo dispositivo, sovraccaricandolo. Abbiamo l’abitudine di appesantire i nostri dispositivi con app non necessarie che usiamo a malapena. Per liberare la memoria Android, assicurati di disinstallare le app non necessarie. Cerca “Gestione applicazioni” o “App” nelle “Impostazioni“. Fai clic su “Disinstalla” dalle opzioni presentate per rimuovere l’app indesiderata. Un’App pesante può anche essere disinstallata immediatamente dalla schermata iniziale (su alcuni smartphone) o dal Google Play Store.

3. Disabilita i widget inutili. I widget consumano potenza di elaborazione e scaricano rapidamente la batteria. Sono anche responsabili del tuo telefono lento e si blocca. Per disattivare i widget indesiderati, procedi nel seguente modo. Tieni premuto a lungo il widget. Per eliminarlo, trascinalo sull’icona “X” o “Rimuovi”.

4. Aggiornare Android. Un difetto nel software di sistema può portare a difficoltà imprevedibili. Eventuali problemi sistemici rilevati dagli sviluppatori vengono risolti aggiornando alla versione più recente di Android. Per Aggiornare Android. Vai alle “Impostazioni”. Seleziona ‘Sistema’ e poi Aggiornamento del sistema’. Vedrai tutti gli aggiornamenti disponibili; basta scaricare e installare.


5. Aggiornare app Android. Un bug di un’app può influire sulla memoria o sulle prestazioni di un dispositivo. Gli sviluppatori di software mantengono aggiornati i loro prodotti e rilasciano aggiornamenti regolarmente. Configura il tuo telefono in modo che cerchi automaticamente gli aggiornamenti. Vai a ‘Play Store‘. Nell’angolo in alto a destra dello schermo, fai clic sul tuo profilo. Seleziona “Gestisci app e dispositivi“. Quindi, in “Aggiornamenti disponibili“, puoi selezionare di aggiornare tutte le app o solo una.

6. Svuota la cache Android. È sempre una buona idea svuotare la cache Android perché pulisce il dispositivo e libera spazio di archiviazione. Per svuotare la cache sul tuo telefono Android, segui le istruzioni seguenti. Sul tuo telefono Android, vai su “Impostazioni” e trova “Archiviazione“. Tocca “Dati memorizzati nella cache“. Per eliminare tutta la cache non necessaria dal tuo dispositivo, fai clic su “OK“.

7. Ripristina le impostazioni di fabbrica Android. Se hai provato tutte queste soluzioni e il tuo Android funziona ancora lento, è il momento di pulirlo e ripristinare le impostazioni di fabbrica. Eseguire prima il backup del telefono, poi andare su “Impostazioni”. Tocca “Gestione generale” e seleziona “Ripristina”. Premi “Ripristina impostazioni”. Il ripristino delle impostazioni di fabbrica resetterà il telefono, quindi non dimenticare di eseguire il backup e se dopo il ripristino delle impostazioni di fabbrica non funziona, è tempo di rivolgersi ai professionisti per ulteriore aiuto.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.