Cos’è e come funziona DuckDuckGo

By | Settembre 10, 2020
DuckDuckGo

Spiegheremo cos’è e come funziona DuckDuckGo, il motore di ricerca anonimo incentrato sulla privacy che è cresciuto di anno in anno come una solida alternativa ai motori di ricerca come Google o Bing. Soprattutto, un’alternativa per tutti coloro che non vogliono essere tracciati e che vogliono massimizzare la privacy quando cercano su Internet.

Inizieremo spiegando DuckDuckGo cos’è e come funziona, e spiegheremo le principali differenze con Google. Tra queste differenze c’è il loro Bang!, un potente strumento che finiremo spiegandoti con alcuni esempi pratici.

Cos’è DuckDuckGo e come funziona

Duck Duck Go è uno dei motori ricerca anonimi e alternativo ai grandi nomi del settore. Il motore di ricerca che utilizzi sulle tue pagine web o direttamente nel tuo browser se lo hai configurato. Google è un free search engine, e DuckDuckGo è un’alternativa che non dispone di tante risorse, ma che negli ultimi anni non ha smesso di crescere, e ha già superato i 1.000 milioni di ricerche mensili.

Il grande punto di forza di, come viene anche chiamato GoGoDuck, rispetto alle principali alternative del settore è che punta ad offrire la massima privacy possibile ai propri utenti. Ciò significa che non raccolgono informazioni durante le ricerche, il che significa che i risultati della ricerca non sono personalizzati in base alla tua cronologia o alle tue preferenze.

Entrando negli aspetti tecnici, questo private search engine è scritto in codice Perl, utilizza un server web Nginx e funziona principalmente su FreeBSD. Inoltre, possiamo considerarlo come un motore di ricerca ibrido, poiché oltre ad utilizzare il proprio crawler utilizza anche le API dei principali motori di ricerca su Internet.

Ciò significa che quando cerchi qualcosa in questo motore i risultati che vengono mostrati sono stati ottenuti in due modi. Per prima cosa, DuckDuckGo ha il proprio crawler chiamato DuckDuckBot, che esegue la scansione di Internet raccogliendo pagine web. Ma d’altra parte, ottiene anche risultati da circa 400 fonti diverse, inclusi motori di ricerca come Bing o Yahoo e servizi come Wikipedia.

E se non raccoglie i tuoi dati, come guadagna? Bene, semplice come pubblicare annunci attraverso le reti pubblicitarie di Microsoft o Yahoo, così come un sistema di marketing di affiliazione e partnership con aziende come Amazon o eBay.


Mostra pubblicità nelle tue ricerche, anche se lo fa senza tracciarti o confondere gli annunci per farti fare clic su di essi. È in qualche modo praticabile considerando che si tratta di un motore gestito da un team relativamente piccolo.

Cosa lo rende diverso da Google

Go Go Duck, come viene chiamato da alcuni internauti, presenta alcune differenze piuttosto importanti rispetto ad altri motori di ricerca come Google. Per i principianti, non memorizza l’indirizzo IP dei suoi utenti né salva alcuna informazione ad essa correlata. Vengono memorizzate solo le informazioni relative alle parole chiave utilizzate.

Ciò significa che DuckDuckGo non ha la possibilità di personalizzare i risultati. Questo può essere positivo o negativo a seconda delle tue preferenze, ma significa che tutti gli utenti ricevono gli stessi risultati di ricerca quando cercano gli stessi termini.

Il motore di ricerca Duck di ricerca inoltre non condivide i dati sulle ricerche degli utenti con le pagine web che visitano attraverso i risultati di ricerca. Dai, se entri in una pagina tramite DuckDuckGo, non saprà quali termini hai utilizzato nel motore di ricerca per accedervi.

In generale, quando si effettua una ricerca sulla maggior parte dei motori di ricerca commerciali, anche se la si fa nella modalità privata che la maggior parte possiede, i criteri che si sono utilizzati nelle ricerche vengono memorizzati per l’utilizzo del motore di ricerca, e vengono condivisi anche con il pagine che vengono visitate. Questo è ciò che DuckDuckGo non condivide con loro. Sapranno che sei entrato nel loro sito web, ma non come li hai trovati.

DuckDuckGo forzerà automaticamente anche la versione crittografata HTTPS di un sito Web, utilizzando il plug-in HTTPS Everywhere di Firefox utilizzato anche da servizi come TOR Browser.

Normalmente questo è forzato internamente ai browser stessi, e sebbene sia una pratica sempre più diffusa, DuckDuckGo lo forza a livello di motore di ricerca nel caso si utilizzi un browser che non lo fa.

Infine, DuckDuckGo ** non memorizza neanche la cronologia delle ricerche. Ciò significa che non esiste una sequenza temporale con tutto ciò che hai cercato e non possono utilizzarla per personalizzare i tuoi risultati né possono fornirla alle forze dell’ordine nel caso in cui ne abbiano bisogno per un’indagine. Inoltre, aiuta anche il fatto che le tue abitudini di ricerca non possano essere utilizzate da terze parti.

Sì, DuckDuckGo salva le ricerche che vengono effettuate nel suo motore di ricerca, ma lo fa senza identificatori che ti aiutano a sapere chi le fa. L’obiettivo di salvare queste ricerche è semplicemente quello di migliorare i risultati quando qualcuno ha scritto male o ha scritto male termini di ricerca specifici.

Ma ovviamente, sebbene nella ricerca entrambi i servizi siano quasi uguali, Google ha un ecosistema di servizi che a DuckDuckGo manca, e questo può sempre essere un punto a favore del motore di ricerca più utilizzato al mondo.

Anche se a dire il vero, DuckDuckGo non vuole nemmeno essere Google, cerca semplicemente di essere un’alternativa per coloro che vogliono massimizzare la loro privacy.

Se ci riferiamo a Google strettamente come un motore di ricerca, DuckDuckGo fa più o meno lo stesso di Google. L’utente digita ciò che vuole cercare, preme un pulsante e ottiene i risultati della ricerca. Tuttavia, sebbene siano simili, i risultati della ricerca e il loro ordine sono diversi. DuckDuckGo utilizza un metodo di ricerca leggermente diverso e utilizza i propri algoritmi, quindi è normale che i risultati non siano gli stessi.

Se ci riferiamo al resto dei servizi che offre Google, DuckDuckGo ovviamente non è all’altezza del gigante della tecnologia. Ma non significa. DuckDuckGo vuole aiutare gli utenti di Internet a proteggere le loro informazioni personali, non solo utilizzando il loro motore di ricerca, ma anche da app ed estensioni che proteggono la privacy al di fuori di Internet.

Per completare la mancanza di un ecosistema nativo di servizi, questo motore di ricerca DuckDuckGo di ricerca include un sistema di comandi per utilizzare servizi di terze parti che chiama Bang. È un comando che inizia con un punto esclamativo e viene utilizzato per cercare cose in luoghi specifici.

Leggi anche: Come cambiare il browser predefinito in Windows 10

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.