Come scaricare, installare e utilizzare Samsung Odin

Samsung Odin

In questa pagina è possibile scaricare Samsung Odin Flash Tool per computer Windows. Questo include l’ultima versione di Odin, così come tutte le versioni precedenti, insieme a una manciata di versioni patchate. Inoltre, vi illustrerò alcuni degli usi più comuni dello strumento Odin, la sua terminologia e vi mostrerò come usare Odin per installare il firmware stock sui dispositivi Samsung Galaxy.


Che cos’è Odin?

Odin per Samsung (chiamato anche Odin3, Odin Downloader o Odin Flash Tool) è il software ufficiale di Samsung per il flashing del firmware che comunica con i dispositivi Galaxy in modalità Download. Può essere utilizzato per installare il firmware stock ufficiale per installare manualmente gli aggiornamenti software o per sbloccare il dispositivo. Può anche essere usato per installare recovery personalizzate (come TWRP o Safetstrap) o binari del firmware con patch Magisk per il rooting. Il software Odin è generalmente utilizzato da Samsung internamente, nei centri di assistenza autorizzati e in fabbrica per il flashing e il test del software. Tuttavia, è trapelato al pubblico attraverso XDA-Developers ed è ora liberamente disponibile per gli utenti finali. Odin supporta il flashing dei file binari del firmware nei formati .tar (tarball) e .tar.md5 e può essere utilizzato su qualsiasi computer Windows 11, Windows 10, Windows 8/8.1, Windows 7, Windows Vista e Windows XP.

Leggi anche: Come aggiornare firmware Android

Scarica Odin Samsung

Di seguito, troverete i link per scaricare tutte le versioni di Odin Samsung Flash Tool, compresa l’ultima versione e alcune versioni patchate. Quale versione di Odin devo scaricare? Nella maggior parte dei casi, si consiglia di utilizzare l’ultima versione di Odin per Android, in quanto supporta l’installazione dei firmware Android 11 (One UI 3.1) e Android 10 (One UI 2.5) sui più recenti dispositivi Samsung Galaxy come Galaxy S22, Galaxy Note 20, Galaxy Z Flip, Galaxy Tab S8, Galaxy Tab S6 Lite, Galaxy Fold, ecc.

Informazioni importanti su Odin v3.14.4

Recentemente, una nuova versione chiamata Samsung Odin software v3.14.4, è stata rilasciata su Internet. Secondo il membro/sviluppatore di XDA realbbb – “Sembra essere una versione hackerata 3.14.1 (stessa dimensione dei file); presenta modifiche interne e include una nota dll di comunicazione client-server basata su cloud (cpprest141_2_10.dll)”. Ecco una piccola discussione tra utenti sullo stesso argomento su XDA. Pertanto, è meglio evitarla e utilizzare invece la versione 3.14.1.

Scaricare l’ultimo Odin v3.14.1

Nome: Odin 3.14.1
Versione: v3.14.1
Sviluppatore: Samsung Electronics Co.
Sistemi operativi supportati: Microsoft Windows
Dimensione del file: 3 MB
Link per il download: Odin3_v3.14.1.zip

Scarica tutte le versioni precedenti di Odin Samsung

Se si desidera utilizzare una vecchia versione di Odin, consultare la tabella seguente per tutte le versioni e i relativi link di download.

Odin v3.13.3 Galaxy S10, S20, Note 10, e Note 20
Odin v3.13.1 Android 9 Pie
Odin v3.12.10
Odin v3.12.7
Odin v3.12.5 Android 7.0/7.1 Nougat firmware
Odin v3.12.4.4
Odin v3.12.3
Odin v3.11.2
Odin v3.11.1 Android 6.0 Marshmallow
Odin v3.10.7
Odin v3.10.6
Odin v3.10.5
Odin v3.10.0
Odin v3.09 Android Jelly Bean and KitKat
Odin v3.07
Odin v3.06
Odin v3.04
Odin v2.10
Odin v1.86
Odin v1.85 Android Gingerbread e Ice Cream Sandwich
Odin v1.84
Odin v1.83
Odin v1.82
Odin v1.70
Odin v1.30
Odin v4.44

 


Usi comuni di Samsung Odin

Odin può essere utilizzato per molti scopi diversi. Per gli utenti di smartphone e tablet Samsung Galaxy, Odin può essere utilizzato per:

  1. Aggiornare forzatamente il software del dispositivo flashando l’ultimo firmware stock.
  2. Installare file binari personalizzati come una recovery personalizzata (TWRP o ClockWorkMod; per i dispositivi più vecchi) o binari di root come l’immagine del firmware Magisk patchata/CF-AutoRoot per effettuare il root di smartphone e tablet Samsung.
  3. Ripristinare il firmware/ROM stock se l’utente ha precedentemente flashato un binario personalizzato e desidera tornare al firmware stock di fabbrica.
  4. Risolvere potenziali problemi software come loop di avvio, maggiore consumo della batteria, degrado delle prestazioni causato dal tempo e altro ancora.
  5. Eseguire il downgrade del software del dispositivo Samsung Galaxy a una versione precedente. Tuttavia, ciò è limitato in rari casi, poiché non è possibile eseguire il downgrade a una versione software con una revisione del bootloader più vecchia di quella attualmente installata.

In conclusione, Odin Tool è utile sia per un utente medio che per un appassionato che desidera personalizzare il software del proprio dispositivo Samsung Galaxy.

Come usare Samsung Odin? Terminologia

Odin è un software per Windows molto facile da usare e la maggior parte delle opzioni/parti della sua interfaccia grafica sono abbastanza autoesplicative. Tuttavia, per chi è alle prime armi con il software, all’inizio potrebbe essere un po’ confuso. Di seguito ho elencato tutte le diverse opzioni disponibili nell’interfaccia grafica di Odin, insieme a una breve spiegazione per ciascuna di esse.

  1. Status box: Si trova nella parte superiore dell’interfaccia grafica di Odin. Il riquadro di stato mostra lo stato attuale delle operazioni svolte dal programma. Ad esempio, mostrerà lo stato “Added!!!” quando è collegato un dispositivo Samsung supportato, “Pass!!!” quando il processo di flashing termina con successo, o “Fail!!!” quando l’installazione del firmware fallisce.
  2. Progress Bar: La barra di avanzamento si trova proprio sotto il riquadro di stato e mostra l’avanzamento in tempo reale del flashing dei binari del firmware.
  3. Pit (Tab): Consente di caricare il file Partition Information Table (.pit) specifico del dispositivo e di flasharlo sul telefono/tablet Android Samsung per riparare la memoria del dispositivo (eMMC).
  4. ID:COM: questa voce indica la porta seriale COM del computer a cui è collegato il dispositivo Samsung Android.
  5. BL (pulsante): Consente di caricare e flashare il firmware binario del bootloader (file BL).
  6. AP (pulsante): Consente di caricare e flashare il firmware binario del processo applicativo (file AP), che è il file principale del firmware che memorizza il sistema/OS. Conosciuto anche come “PDA” nelle versioni precedenti di Odin.
  7. CP (pulsante): Consente di caricare e flashare il firmware binario del Core Process (file CP) o il modem/radio. Conosciuto anche come “Phone” nelle vecchie versioni di Odin.
  8. CSC (pulsante): Consente di caricare e flashare il file CSC (Consumer Software Customization) per la regione/il carrier del telefono. Comunemente noto anche come “Codice specifico del Paese”.
  9. USERDATA (pulsante): Consente di caricare e flashare la partizione dei dati utente (/data) del telefono. Conosciuta anche come “UMS” nelle versioni precedenti di Odin.
  10. Log (Tab): La sezione del registro dell’interfaccia del programma visualizza le informazioni grezze di ogni evento che si verifica durante l’uso di Odin.

Opzioni (scheda):

  • Auto Reboot (Checkbox): Questa opzione consente di riavviare il dispositivo non appena il processo di flashing del firmware è completato.
  • Nand Erase (Checkbox): Questa opzione cancella completamente tutte le partizioni logiche del dispositivo. A volte la cancellazione della Nand può essere utile per risolvere partizioni corrotte del firmware del dispositivo, come EFS (per la perdita dell’IMEI), ecc.
  • Re-Partition (Checkbox): Questa opzione (insieme a un binario PIT supportato) consente di ri-flashare la tabella delle partizioni del telefono. È utile per riparare la memoria danneggiata (eMMC o UFS) a causa di un flash errato del firmware.
  • F. Reset Time (Checkbox): Questa opzione azzera il timer di flashing una volta terminato il processo di flashing del firmware.
  • DeviceInfo (Checkbox): Verifica le informazioni sul dispositivo corrispondente durante il flashing del kernel.
  • Flash Lock (Checkbox): Questa opzione indica al software Odin di sbloccare il blocco “ODIN Flash” del dispositivo per consentirne la “programmazione”. Questa funzione viene utilizzata solo da alcuni dispositivi e non deve essere utilizzata a meno che non si riceva un’istruzione in tal senso.

Come installare firmware su Samsung Galaxy con Odin

Odin è un software portatile, il che significa che è possibile eseguirlo semplicemente lanciando il file eseguibile incluso sul PC senza alcuna installazione.

  1. Per eseguire il software di flashing sul vostro computer Windows, scaricate lo strumento Samsung Odin dai link qui sopra.
  2. Estrarre quindi il file ZIP scaricato in una posizione adeguata sul computer.
  3. Quindi, aprire la cartella estratta e fare semplicemente doppio clic sul file eseguibile Odin (ad esempio Odin3 v3.14.1.exe) per avviare lo strumento Samsung Odin sul PC. Nota: se si tenta di avviare le versioni precedenti di Odin, verrà richiesto di consentire anche il “Controllo dell’account utente”.
  4. Ecco fatto! Una volta lanciato Odin Samsung, è possibile ottenere una copia del firmware per il dispositivo utilizzando Frija o Samloader. La guida passo passo riportata qui sopra vi ha mostrato come eseguire il flash del firmware su qualsiasi dispositivo Samsung Galaxy utilizzando lo strumento Odin.

Conclusione

A questo punto, siete riusciti a scaricare Samsung Odin Flash Tool e avete imparato a conoscere i casi d’uso più comuni, la terminologia e anche come usarlo per installare il firmware. Questo strumento svolge un ruolo fondamentale quando si tratta di gestire il software dei dispositivi Samsung Galaxy. Se siete un utente medio, potete usare Odin per flashare il firmware e aggiornare manualmente il software. Se invece siete degli appassionati che amano smanettare con il software, Odin può essere utilizzato per installare la recovery TWRP e ottenere l’accesso root.

In questo caso, è anche lo strumento su cui fare affidamento se si desidera ripristinare il firmware stock o sbloccare il dispositivo Samsung Galaxy. Se avete domande sul software o sul suo utilizzo, non esitate a chiedere. Quando si chiede aiuto, si prega di indicare dettagli come il nome/modello del dispositivo Samsung, il codice CSC e la versione di Android installata.

Leggi anche: Come installare TWRP recovery

Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.