Home » Notizie tecnologiche » Da Venezia a Roma: L’evoluzione dell’architettura dei casinò italiani

Da Venezia a Roma: L’evoluzione dell’architettura dei casinò italiani

Con il mutare del tessuto sociale e culturale italiano, cambiarono anche i suoi casinò. Queste strutture da spazi privati divennero pubblici e la loro architettura si è evoluta di pari passo, adottando stili più grandiosi e sfarzosi con lo scopo di attirare e impressionare un pubblico più ampio, rimodellando in pratica la scena architettonica italiana.

La grandezza dello stile dei casinò veneziani

Venezia, famosa per le sue meraviglie architettoniche, è stata determinante anche per la creazione dei primi casinò italiani e per la comparsa delle slot che oggi primeggiano tra giochi tipici di queste strutture e che hanno fornito anche lo spunto a sviluppatori di software per crearne alcune online della tipologia a 5 rulli e con 25 linee vincenti in grado di trasportare gli utenti nell’affascinante e romantica Venezia.

La città tra l’altro ancora oggi presenta un casinò con meraviglie del design, che fondono lo stile gotico tipico della Serenissima con diversi elementi rinascimentali e a tratti anche di chiaro stampo romanico. Nello specifico si tratta di quello più antico ubicato nel Palazzo CA’ VENDRAMIN CALERGI che si trova nel Sestiere di Cannaregio e che si affaccia sul Canal Grande. La struttura analizzandola nei dettagli presenta facciate elaborate, colonne maestose e interni sontuosi che riprendono la ricca estetica della Venezia ai tempi dei Dogi.

Questo rinomato casinò, oggi al suo interno ospita spesso eventi di particolare importanza culturale, e soprattutto propone un gran numero di tipici giochi da tavolo con e carte nonché svariate slot sia della tipologia classica che di ultima generazione. Su queste macchine è possibile giocare da un minimo di un centesimo di euro fino a 10,00 euro e con puntate massime da 500,00 euro. All’interno delle varie sale ce ne sono oltre tra classiche e moderne.

L’influenza dell’architettura romana nei casinò italiani

Man mano che la cultura dei casinò si richiamava a Roma, il suo stile architettonico si adattava a queste strutture per il gioco d’azzardo riflettendo le vaste radici storiche e culturali della città. I casinò in stile romanico incorporano pesantemente elementi dell’architettura classica, evidenti soprattutto nelle loro facciate maestose, nelle colonne robuste e nelle sculture elaborate.

Questi edifici venivano tra l’altro realizzati per esaltare la potenza e magnificenza, che fu il fiore all’occhiello dell’Impero Romano. Quest’epoca dell’architettura dei casinò romani segnò anche il passaggio a un design più ordinato e simmetrico. Gli interni divennero più ampi e ornati, spesso impreziositi da affreschi, mosaici complessi e pavimenti in marmo.

Influenze rinascimentali e barocche nei casinò italiani

Nel Rinascimento e nel Barocco, l’architettura dei casinò italiani subì profondi cambiamenti. Questo periodo segnò una svolta verso progetti più artistici e inventivi, facendo eco alle più ampie tendenze artistiche dell’epoca. Durante il Rinascimento, l’architettura dei casinò adottò un senso di simmetria e proporzione. Le strutture presentavano colonne e pilastri equilibrati, graziosi archi a tutto sesto e tetti a cupola. Questi elementi di design non erano solo visivamente attraenti, ma anche emblematici della stima del Rinascimento per l’equilibrio e l’ordine.

Il periodo barocco tuttavia ha ampliato queste basi, infondendo al design dei casinò drammaticità e opulenza. Le strutture in stile barocco si distinguevano per le loro audaci forme curve, le decorazioni opulente e i suggestivi giochi di luci e ombre. Tali caratteristiche hanno favorito un’atmosfera dinamica e maestosa, trasformando i casinò da semplici luoghi di intrattenimento a veri e propri capolavori artistici.

da_venezia_a_roma_2

L’era moderna: la fusione tra tradizione e innovazione

Nel mondo di oggi, l’architettura dei casinò italiani ed esteri sposa il suo illustre passato con concetti di design moderni. Le strutture infatti fondono le caratteristiche architettoniche classiche con materiali e tecniche contemporanee. Questa fusione dà vita a progetti innovativi che onorano gli stili tradizionali, ma che nel contempo si avventurano in nuovi regni dell’immaginazione architettonica. I casinò italiani moderni offrono per esempio servizi di alto livello, metodi di costruzione ecologici e design all’avanguardia.

Tuttavia, i progettisti fanno in modo che mantengano intatto lo splendore e la finezza delle controparti storiche. A margine vale la pena aggiungere che Venezia città vanta anche il casinò di Ca’ Noghera che si trova a pochi chilometri di distanza dall’aeroporto Marco Polo che è stato rimodernato e vanta oltre 500 slot tradizionali a rulli, nonché video slot, roulette elettroniche, Video Poker e multistation, queste ultime popolarissime macchine con tecnologie SBX, che consentono di cambiare il gioco e le denominazioni in base alle preferenze degli ospiti.

Torna in alto