Di quanta memoria interna hai veramente bisogno sul tuo smartphone?

By | Aprile 30, 2019

La quantità di memoria interna varia da dispositivo a dispositivo. In alcuni casi, è possibile utilizzare uno slot microSD, ma questo non è sempre possibile. Quanta memoria abbiamo davvero bisogno sul nostro smartphone? Bene, dipende dall’uso che ne fai.


Le opzioni sul mercato: cosa scegliere?

Ci sono una grande varietà di dispositivi basati su Android, tutti dotati di diversa memoria interna e RAM. A seconda della fascia di prezzo, le opzioni cambiano, ma è facile vedere fino a che punto i produttori sono arrivati ​​nell’utilizzo di questa tecnologia rispetto ad alcuni anni fa, specialmente nella fascia media dove 3 GB di RAM e 32 GB di memoria interna sono ormai la norma. Per questo motivo, la vita è più facile per gli utenti Android rispetto agli utenti iPhone.

Quanta RAM ha bisogno uno smartphone?

I produttori rilasciano dispositivi con 8, 16, 32, 64, 128, 256 e 512 GB di memoria interna. Infatti nel 2019 è persino possibile acquistare uno smartphone da 1TB. Almeno, questo è ciò che vediamo scritto sulla confezione dello smartphone, ma queste cifre non riflettono necessariamente la quantità di spazio a tua disposizione. Parte di questo è occupato dal sistema stesso e dal bloatware.

Come rimuovere Bloatware sui dispositivi Android

Per la fascia bassa bastano 16 GB di memoria interna?

Gli smartphone con appena 8 GB sono piuttosto rari ora, e per una buona ragione: solo i file ricevuti su WhatsApp e alcune foto sono sufficienti per far sì che il sistema inizi a girare lento con tale spazio di archiviazione limitato. Personalmente, consiglierei di non scegliere mai questa opzione. 

Puoi quasi sopravvivere con 16 GB, ma segui questo consiglio: dovrai assicurarti di ripulire lo smartphone da app non necessarie e di usufruire, ad esempio, di servizi cloud come Google Foto

Memoria Android piena, come pulirla?

Il pesante gioco multitasking e i giochi impegnativi sono un chiaro no, quindi la tua esperienza è limitata alla navigazione web generale, alle e-mail, a WhatsApp e non molto altro. Al momento, alcuni smartphone di fascia bassa offrono ancora 16 GB di spazio di archiviazione, compresa la famosa linea J di Samsung ( J3 2017J5 2017 e J7 2017 ).

32 o 64 GB sono più confortevoli

32 GB sono ragionevoli, a meno che non sei abituato a scattare molte foto e il cloud è ancora un mondo che non conosci. In ogni caso, questa è una buona soluzione per coloro che non hanno bisogno di un dispositivo top di gamma e non utilizzano molte app. Un altro esempio, ancora, è Samsung con il Galaxy A6 2018

64 GB sono una scelta decente. Questa opzione ti consente di avere abbastanza spazio per app, foto e altri file e non dovrai affrontare il rallentamento costante del sistema mentre giochi o con il multitasking.

Gli appassionati di giochi per dispositivi mobili con una buona grafica, che spesso possono richiedere diversi GB per partita, dovrebbero partire da 64GB.

Il Razer Phone 2 ha una bella combinazione di 64 GB di memoria e 8 GB di RAM, entrambi abbastanza veloci e spaziosi per una libreria di giochi con PUBG Mobile, Fortnite, Darkness Rises e così via a bordo. Il Samsung Galaxy S9, ancora un ottimo telefono ora più economico che mai, viene fornito con 64 GB di serie.

Hai mai usato una scheda SD o micro SD nel tuo telefono, saprai allora che sono molto utili per aumentare la capacità di archiviazione del tuo dispositivo ma che in alcuni casi danno problemi di compatibilità. Questo è ciò che Samsung ha proposto di risolvere entro il 2019 unendo la scheda SD con la memoria interna dei loro telefoni.  Dopo la presentazione di One UI, la nuova interfaccia dell'azienda, Samsung svelerà altri progetti che arriveranno nei prossimi mesi con Android 9.0 Pie sui telefoni del marchio. Una di queste nuove caratteristiche è il collegamento diretto tra la memoria interna del telefono e scheda SD che si desidera utilizzare per l'installazione, per avere più spazio per i video, musica, foto ma anche altri dati, fino ad ora ha creato solo problemi, come ad esempio le applicazioni.  Installare le applicazioni all'interno della scheda SD non è sempre possibile, grazie alla proposta di Samsung nei prossimi mesi diventerebbe tutto più facile.  L'operazione verrebbe cosi esguita, la nuova memoria interna installata con la scheda SD non sostituirà quella mobile, ma la completerebbe.  Ad esempio, se disponiamo di un dispositivo con 64 GB di memoria interna e aggiungiamo una scheda SD da 512 GB, avremmo un dispositivo mobile con una memoria interna di 576 GB, una capacità piuttosto buona. Cioè, il sistema considererebbe tutto come una singola memoria senza fare distinzioni. Entrambi consentirebbero di installare e salvare gli stessi dati e sarebbero ugualmente crittografati, quindi una volta configurata la scheda SD, tutte le informazioni su di essa contenute sarebbero accessibili solo da quel dispositivo mobile e dal sistema di archiviazione originale.  Android ha lanciato un'opzione simile diversi anni fa con la quale è possibile formattare la scheda come se fosse una memoria interna, ma non era un'opzione universale che funzionasse su tutti i dispositivi, ad esempio quelli della stessa Samsung.  Sembra che ora abbiano deciso di rettificare e in base alle informazioni pubblicate da SamMobile , il futuro aggiornamento di Android 9.0 Pie che arriverà a gennaio porterà questa nuova funzione. 

Come utilizzare la microSD come memoria interna

128 GB e versioni successive: non devi più preoccuparti per lo spazio di archiviazione

128 e 256 GB sono due opzioni non più riservate alle principali ammiraglie. I ranghi medio alti come il Samsung Galaxy A9 possono vantare una quantità di 128 GB, e anche i dispositivi di fascia alta di marchi economici come Honor View20 possono contenere un sacco di spazio di archiviazione, che può arrivare fino a 256 GB. Anche OnePlus 6T e il nuovo Samsung Galaxy S10e sono disponibili con queste configurazioni.

Ma se vuoi puntare in alto, nel 2019 allora hai bisogno di 512 GB di memoria. Un numero prima impensabile su uno smartphone, ma come sappiamo, i numeri continuano a salire e salire. Il Xiaomi Mi MIX 3, tra le sue altre qualità interessanti, viene rilasciato con 128GB-512GB a seconda della configurazione. Il nuovo Galaxy S10 di Samsung può contenere fino a 512 GB, e il Galaxy S10 Plus può arrivare fino ad un assurdo 1TB o 1.000GB!

Come spostare le app dalla memoria interna alla scheda SD

Non c’è una risposta definitiva

Il tuo budget e il modo in cui utilizzi lo smartphone sono i due fattori da considerare quando scegli la migliore opzione di memoria adatta alle tue esigenze. 

I file multimediali occupano molto spazio e un modo per risolvere questo problema è ridurre la qualità delle foto nelle impostazioni della fotocamera. 

Tuttavia, questo non è l’ideale se sei un fotografo appassionato, quindi dimentica i dispositivi con 16 o 32 GB.

Per quanto riguarda le app, puoi goderti musica e serie TV utilizzando i servizi di streaming come Spotify e Netflix, per i giochi però è diverso. 

Per i giocatori non esiste il compromesso, avete bisogno di molto spazio. Per quanto riguarda gli altri utenti che amano giocare occasionalmente, è necessario assicurarsi di ripulire le app inutilizzate e qualsiasi altro tipo di file indesiderati.

Come aumentare la memoria interna del tuo Android

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.