Dipendenza da telefonino? I rischi per i nostri figli.

By | Gennaio 28, 2019

Come sapere quando i tuoi figli sono dipendenti dal telefono? Qualche settimana fa, due grandi investitori di Apple hanno chiesto con urgenza alla società di affrontare il problema della dipendenza dei bambini dai telefoni, molti genitori potrebbero chiedersi: come faccio a sapere se mio figlio è dipendente dal suo telefono? Come posso prevenire problemi dovuti da un uso eccessivo dello smartphone?



Approfondimento: I social network possono ridurre la nostra autostima

Le ragioni per preoccuparsi ci sono.

Un sondaggio condotto nel 2018 negli Stati Uniti da Common Sense Media ha rilevato che metà dei ragazzi si sente dipendente dai loro apparecchi telefonici e il 78% controlla il proprio telefono almeno una volta ogni ora. Il 72% degli adolescenti si sente spinto a rispondere immediatamente a messaggi di testo, notifiche e messaggi sui social network.

Un rapporto del 2017 del Pew Research Center ha rivelato che il 73% dei bambini di età compresa tra 13 e 17 anni aveva uno smartphone o aveva accesso a uno, e il 24% ha dichiarato di essere rimasto connesso “quasi sempre”.

Ho passato gli ultimi quindici anni ad aiutare gli adolescenti ad organizzare e gestire il loro tempo. Molti genitori dei ragazzi con cui lavoro sono preoccupati per il modo in cui i loro figli usano i telefoni. Apprezzano la comodità di essere consapevoli di ciò che i bambini stanno facendo e dei possibili benefici per la sicurezza che i dispositivi possono offrire. Inoltre, nell’era della socializzazione attraverso le reti virtuali, gli adolescenti usano le applicazioni di messaggistica per essere in contatto con i propri amici e fare progetti che spesso possono essere positivi. 

Invece di essere ossessionati dall’uso che gli adolescenti generalmente fanno dei loro telefoni, è importante riflettere su “quali sono le applicazioni che usano sul telefono e su come tuo figlio, in particolare, utilizza le applicazioni su quel telefono”.

Ha detto Katie Davis, assistente alla cattedra all’Università di Washington e co-direttore dell’UW Digital Youth Lab, la cui ricerca analizza il ruolo delle nuove tecnologie digitali nella vita personale, sociale e accademica dei giovani.

Queste sono alcune domande che puoi porti:

l’umore del tuo ragazzo cambia improvvisamente e diventa eccessivamente ansioso, irritabile, arrabbiato o addirittura violento quando porti via il telefono o non può usarlo?

Il tuo bambino di solito evita o non partecipa a eventi sociali perché passa tutto il tempo al telefono?

Un altro campanello d’allarme sta trascorrendo così tanto tempo con il telefono che influenza l’igiene personale e le attività quotidiane (la più comune è il sonno).

Leggi anche: Esiste una connessione tra l’uso dello smartphone e la perdita di memoria negli adolescenti

L’accesso dei bambini alle nuove tecnologie sembra non avere freni. Prima, la preoccupazione era limitata ai bambini che rimanevano troppe ore davanti alla televisione, mentre oggi c’è un grande disagio per i genitori sul contatto che i bambini hanno con smartphone e tablet.

Gli esperti sul campo avvertono del rischio di utilizzare questi dispositivi in ​​neonati e bambini. I telefoni cellulari e i tablet sono le nuove tate e operatori sanitari dei bambini?

Come e quanto i bambini possono usare lo smartphone

Mesi fa, la Japan Pediatric Association ha iniziato una campagna per limitare l’uso prolungato di telefoni cellulari e tablet, suggerendo il controllo e più giochi per i genitori. Ora è l’American Academy of Pediatrics e la Canadian Pediatric Society a rivelare 10 motivi per cui i bambini sotto i 12 anni non dovrebbero usare questi dispositivi senza controllo. Per essere chiari, i bambini da 0 a 2 anni non dovrebbero avere alcun contatto con la tecnologia; quelli dai 3 ai 5 anni dovrebbero essere limitati a un’ora / giorno; da 6 a 18 anni la restrizione dovrebbe essere di 2 ore al giorno.

Perché limitare l’accesso dei bambini a cellulari o tablet

Sviluppo cerebrale dei bambini

Uno sviluppo del cervello causato dall’eccessiva esposizione alle tecnologie, può accelerare la crescita del cervello dei bambini tra 0 e 2 anni di età ed essere associato alla funzione esecutiva e al deficit di attenzione, ritardi cognitivi, problemi di apprendimento, aumento dell’impulsività e mancanza di autocontrollo (capricci).

Ritardo nello sviluppo del bambino

L’uso eccessivo delle tecnologie può limitare il movimento e conseguentemente la prestazione accademica, l’alfabetizzazione, l’attenzione e le capacità.

L’obesità infantile

Lo stile di vita sedentario che implica l’uso di tecnologie è un problema che aumenta tra i bambini. L’obesità porta a problemi di salute come diabete, vascolare e cardiaco.

Alterazioni del sonno del bambino

Glistudi rivelano che la maggior parte dei genitori non sorveglia i propri figli quando usano la tecnologia, nelle loro stanze, il che dimostra che i bambini hanno più difficoltà ad addormentarsi. La mancanza di sonno influirà negativamente sul rendimento scolastico.

Malattie mentali

Alcuni studi dimostrano che l’uso eccessivo di nuove tecnologie sta aumentando i tassi di depressione e ansia infantile, disturbi dell’attaccamento, deficit di attenzione, disturbo bipolare, psicosi e altri problemi di comportamento infantile.

Comportamenti aggressivi nell’infanzia

L’esposizione dei bambini a contenuti violenti e aggressivi può alterare il loro comportamento. I bambini imitano tutto e tutti. Quindi dobbiamo monitorare l’uso e la navigazione dei bambini su telefoni cellulari o tablet.

Mancanza o deficit di attenzione

L’uso eccessivo di nuove tecnologie può contribuire al deficit di attenzione, diminuire la concentrazione e la memoria dei bambini, grazie all’alta velocità dei suoi contenuti.

Dipendenza da smartphone

Studi dimostrano che un bambino su 11 di età compresa da 8 a 18 sono dipendenti alle nuove tecnologie. Ogni volta che i bambini usano i dispositivi mobili, sono separati dal loro ambiente, dagli amici e dalla famiglia.

Troppe radiazioni

L’OMSOrganizzazione Mondiale della Sanità, classifica i telefoni cellulari come un rischio dovuto all’emissione di radiazioni. I bambini sono più sensibili a questi agenti e c’è il rischio di contrarre malattie come il cancro.

Sovraesposizione

La costante e sovraesposizione dei bambini alla tecnologia li rende vulnerabili, sfruttabili e esposti ad abusi. Inoltre, gli esperti concordano sul fatto che stare troppe ore attaccati al cellulare o al tablet è dannoso per lo sviluppo dei bambini.  Credono che generino più figli passivi, che non sanno come interagire o avere contatti fisici con altre persone.

Anche se le nuove tecnologie fanno parte della loro vita, non devono sostituire la lettura di un libro o passare del tempo a giocare con i fratelli e genitori.

Come fare usare di meno il cellulare ai nostri figli

1. Dare regole chiare

Una volta che il nostro bambino ha un cellulare, è necessario stabilire alcune regole. Dobbiamo ricordare che non gli stiamo dando un telefono; Ti offriamo un tesoro che ti consente di scaricare musica e film, accedere immediatamente a tutti i tipi di informazioni, essere sui social network, ecc. Una buona idea sarebbe quella di impostare un limite di tempo di connessione. In questo modo non solo non puoi stare tutto il giorno con il telefono in mano, ma devi anche imparare a organizzarti.

Devi anche chiarire che ogni volta che vuoi scaricare un’applicazione devi chiedere il permesso e la supervisione. E, naturalmente, non sarai mai in grado di effettuare un acquisto di un servizio o un’applicazione senza prima permetterci di proteggere quella transazione.

2. Limitare le ore di utilizzo

E’ necessario definire il tempo di utilizzo, ad esempio, non è appropriato per i nostri figli di andare a letto con il telefono, è pericoloso perché può essere causa di incendi e non aiuta il sonno. Limitare l’uso del telefono durante i compiti, aiuterà il vostro bambino ad essere più concentrato.

Anche i pasti dovrebbero essere un momento in famiglia e senza messaggi, chiamate o consultazioni su Facebook. In questo, è chiaro che per i genitori è fondamentale dare un esempio e applicare le stesse regole, in modo che nessuno dei membri della famiglia utilizzi il cellulare durante le colazioni, le cene e i pasti.

3. Aiutali a gestire le loro relazioni

Gestire i dispositivi mobili, le applicazioni, i download, ecc. Per i nostri figli è più importante di quanto sembri, perché uno smartphone significa immergerli nel mondo degli adulti per il quale non sono ancora pronti. Certo, hanno il diritto alla privacy, a parlare con chiunque vogliono senza essere ascoltati e altre azioni. Ma devono capire e accettare che ci saranno cose che gestiremo.


Gli esperti avvertono dei pericoli associati ai dispositivi mobili, a parte la dipendenza discussa. Ad esempio, minacce alla privacy del bambino, accesso a contenuti inappropriati, molestie tra minori, che possono essere molto più aggressivi e dannosi su Internet o molestie di un adulto ad un minore con intenti sessuali. Pertanto, parlare con i nostri figli di questi problemi e chiarire le linee guida per l’azione, se infastidito da pari o da adulti, è essenziale.

4. Insegna all’uso rispettoso

Il principio è chiaro: non fare agli altri ciò che non vuoi che ti facciano. Deve essere chiaro che ciò che è scritto in un messaggio di WhatsApp o in un social network è tanto grave quanto insultare una persona. Qualsiasi attacco, umiliazione, ricatto o scherzo molto pesante ad un’altra persona – il cosiddetto cyberbullismo – può diventare un crimine. Questo è oggi uno dei principali cavalli di battaglia nelle scuole e negli istituti.

Proteggere i bambini su YouTube


Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.