disinstallare app di sistema

Disinstallare App di Sistema: Soluzioni Efficaci per PC, Mac e Dispositivi Mobili – Libera Memoria e Accelera il Tuo Dispositivo con i Nostri Consigli Esperti! Quando si desidera eliminare app Android preinstallate, spesso ci si imbatte in una serie di sfide, dato che queste applicazioni non possono essere rimosse attraverso i metodi convenzionali. Queste app, talvolta superflue e invasive, occupano spazio sia visivo che di memoria nel tuo dispositivo, risultando spesso non solo inutili ma anche fastidiose. Per disinstallare app di sistema, esistono metodi alternativi, come l’utilizzo di Android Debug Bridge (ADB), uno strumento che permette una gestione più profonda del sistema operativo. Un altro approccio drastico, simile a una “soluzione estrema”, è l’installazione di una ROM personalizzata. Questa procedura, che implica la sostituzione completa del sistema operativo del dispositivo, elimina ogni traccia delle app preinstallate, concedendo un controllo totale sulle applicazioni presenti sul dispositivo. È fondamentale, tuttavia, procedere con cautela, poiché la rimozione di alcune applicazioni di sistema Android può rendere il dispositivo inutilizzabile, un fenomeno noto come “bricking”. Per disinstallare applicazioni di sistema Android, il processo può essere complesso e rischioso. Ad esempio, se consideriamo l’ADB come un chirurgo capace di operazioni precise, è essenziale che l’utente segua con attenzione le istruzioni, per evitare danni irreversibili al sistema operativo del proprio dispositivo mobile.

1. Disinstallare app Android

Disinstallare applicazioni che sono state installate volontariamente sul proprio telefono Android è un processo generalmente semplice. Nella maggior parte delle versioni di Android, è possibile mantenere premuta l’icona di un’app nel cassetto delle applicazioni (e, in alcuni casi, anche nella schermata principale) e trascinarla verso l’opzione “Disinstalla” che compare. Confermando l’azione, si procederà a disinstallare app Android dal dispositivo.

Se il telefono non offre questa possibilità, il metodo alternativo consiste nell’aprire l’applicazione Impostazioni e navigare in App > Visualizza tutte le X app. Scorrendo l’elenco, si può selezionare l’app che si desidera rimuovere e premere il pulsante Disinstalla nella pagina delle informazioni dell’app. Una volta confermata l’azione, l’app verrà rimossa dal dispositivo.

A seconda del modello di telefono, questo procedimento basilare può funzionare anche per alcune app di sistema, ma solo se sono state configurate adeguatamente dal produttore. Ad esempio, è possibile disinstallare applicazioni di sistema Android come Samsung Health, mentre altre, come Smart Switch, richiedono soluzioni alternative.

Se non è possibile disinstallare un’app con questo metodo, si troverà l’opzione Disabilita al posto di Disinstalla. Disabilitare un’app Android elimina tutti i suoi aggiornamenti, poi impedisce il suo funzionamento e la nasconde nel cassetto delle applicazioni. Pertanto, il primo passo consigliato è disinstallare e disabilitare ciò che è possibile. Successivamente, se si desidera procedere oltre, si possono adottare misure più intense per le app che non supportano questo metodo.

Se non si desidera rimuovere completamente alcune app, ma si preferisce nasconderle dalla schermata principale, è sufficiente rimuovere la loro icona. Per fare ciò, basta mantenere premuta l’icona dell’app e selezionare Rimuovi (questo processo può variare a seconda della versione di Android). Optare per un launcher Android di terze parti rappresenta un’altra strategia per nascondere le app. È anche possibile nascondere app sui telefoni Samsung. Ricordate, tuttavia, che le app nascoste rimangono installate sul telefono.

2. Eliminare app Android preinstallate

Il Debug USB Android (ADB) è uno strumento essenziale per eseguire comandi su un dispositivo mobile tramite un PC. Questo tool opera attraverso la linea di comando, il che implica la necessità di prestare massima attenzione nell’inserimento dei comandi, per evitare errori di digitazione. Utilizzando ADB, è possibile eliminare app Android preinstallate, inclusi i software superflui forniti dal produttore. Per procedere, occorreranno alcuni strumenti:

  • Un computer fisso o portatile (compatibile con Windows, Mac o Linux; ADB è disponibile per tutti questi sistemi operativi)
  • Un cavo USB adatto per la trasmissione dei dati

Il procedimento è piuttosto semplice: bisogna installare ADB, collegare il computer al dispositivo Android tramite il cavo USB, e successivamente identificare ed eliminare le applicazioni indesiderate. Per chi è meno familiare con la terminologia tecnica, il processo può essere paragonato al modo in cui un giardiniere estirpa le piante indesiderate: in modo preciso e mirato, per garantire che solo gli elementi non voluti vengano rimossi, preservando la funzionalità del giardino, o in questo caso, del dispositivo.

2.1 Disinstalla app di sistema con ADB

Prima di procedere con la rimozione delle applicazioni dal tuo dispositivo Android, è essenziale installare ADB sul tuo computer. Questo strumento può essere scaricato e successivamente attivato aprendo il terminale nella cartella di ADB. Per gli utenti Windows e Mac, è possibile utilizzare gli installer da linea di comando come Scoop e Homebrew per semplificare il processo. Una volta installato Scoop, il comando per installare ADB nel Prompt dei comandi è semplicemente scoop install adb. Scoop gestirà automaticamente il download e l’installazione di ADB, richiedendoti di autorizzare l’installazione delle dipendenze mancanti con un semplice inserimento della lettera ‘Y’. Su Mac, invece, puoi affidarti a Homebrew con il comando brew install android-platform-tools, mentre per gli utenti Linux il comando sarà sudo apt-get install android-tools-adb.

2.2 Collegare il Tuo Dispositivo Android

Per utilizzare ADB, è necessario attivare il Debug USB sul dispositivo Android. Questo permette una connessione sia via cavo USB che wireless, a seconda delle tue necessità. Se il dispositivo è un telefono, la connessione via cavo USB è la più diretta. Per dispositivi stazionari, come un Android TV box, potrebbe essere utile esplorare le opzioni di debugging wireless. Una volta stabilita la connessione, puoi visualizzare i dispositivi connessi eseguendo nel terminale il comando adb devices. Questo comando mostra il numero di serie per le connessioni USB e l’indirizzo IP locale per quelle wireless.

2.3 Identificazione del Nome del Pacchetto dell’App con ADB

Nonostante le app siano comunemente identificate dai loro nomi visivi, Android le distingue tramite nomi di pacchetto unici per evitare confusione. Eseguendo il comando adb shell seguito da pm list packages, otterrai un elenco completo dei pacchetti installati, che comprende molte applicazioni di sistema di cui potresti non essere a conoscenza. Queste app spesso svolgono funzioni cruciali di sistema e, quindi, la loro disinstallazione dovrebbe essere considerata solo se sei consapevole delle possibili implicazioni. Per restringere la ricerca a un’app specifica, utilizza il filtro: pm list packages | grep nome_app, sostituendo “nome_app” con il termine desiderato.

2.4 Disinstalla App di sistema

Con il nome del pacchetto in mano, l’app è completamente sotto il tuo controllo. Dopo aver lasciato la shell di ADB con exit, puoi disinstallare l’app di sistema Android inserendo il comando adb uninstall nome_pacchetto_app. Questo comando eliminerà l’applicazione dal dispositivo, confermando l’operazione con un messaggio di successo. Per rimuovere Spotify Lite, il comando sarà adb uninstall com.spotify.lite, che effettivamente cancellerà l’app dal dispositivo connesso. Questo processo non solo chiarifica come eliminare app Android preinstallate ma enfatizza anche l’importanza di gestire con cura le applicazioni di sistema, assicurandoti di non compromettere la funzionalità del dispositivo.

3. Utilizzo di Strumenti ADB per Disinstallare App di Sistema Android

Invece di correre il rischio di sbagliare i comandi, potresti preferire l’utilizzo di uno strumento visuale. Uno strumento adeguato per questo compito è ADB App Control, un’applicazione gratuita che funziona su Windows 10 e 11 ed è adatta per dispositivi che operano con Android 6 o versioni successive. Oltre a eliminare app Android preinstallate, lo strumento può anche disabilitarle e salvare i file APK (file di installazione Android) per una eventuale reinstallazione. Tutto ciò è integrato in un’applicazione desktop standard di Windows, quindi non sarà necessario ricordare alcun comando. Scarica: ADB App Control (Gratuito, versione premium disponibile)

5. Installazione di una ROM Personalizzata

L’installazione di una ROM personalizzata rappresenta un’opzione estrema per rimuovere le app indesiderate dal tuo dispositivo Android. Sebbene oggi molte persone non installino versioni personalizzate di Android, queste possono rivelarsi utili in situazioni in cui il telefono è sovraccarico di bloatware. Effettuare una ricerca approfondita per scoprire quale nuova ROM possa soddisfare le tue necessità può lasciarti con una versione di Android più essenziale e sotto un controllo più diretto. XDA Forums è il luogo migliore per trovare una ROM personalizzata per il tuo telefono, anche se è prudente verificare che la ROM scelta non introduca il suo proprio bloatware. Una volta fatta la tua scelta, segui la nostra guida per installare una ROM Android personalizzata. Nel corso degli anni, ho utilizzato ROM Android personalizzate e generalmente le ho trovate di buon livello. Tuttavia, la tua esperienza potrebbe variare.

Cosa Fare Se Hai Rimosso l’App Android Sbagliata?

È possibile fare un errore e cancellare accidentalmente l’applicazione sbagliata. Nella maggior parte dei casi, questo non rappresenta un problema, poiché puoi ritrovare l’app sul Play Store (o sullo store del sistema operativo installato sul tuo telefono) e reinstallarla rapidamente. Ma cosa succede se non riesci a trovarla nuovamente?

Se hai utilizzato una delle prime tre opzioni spiegate sopra, puoi risolvere questo problema ripristinando il tuo telefono alle impostazioni di fabbrica. Quando effettui questo ripristino, tutte le app preinstallate verranno reinstallate. Naturalmente, il ripristino ai dati di fabbrica non è conveniente. Pertanto, ti consigliamo di disinstallare, nascondere o disabilitare le tue app Android indesiderate con cautela.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.