Dovresti cancellare la cache di sistema sul tuo telefono Android?

By | Maggio 26, 2019

Alcuni telefoni Android memorizzano file temporanei, usati per cose come gli aggiornamenti del SO, in una partizione della cache. Potresti aver visto raccomandazioni sul Web che suggeriscono di cancellare questa partizione di tanto in tanto, ma è una buona idea?



Che cos’è la cache di sistema e quali dati vengono memorizzati lì?

Qualche tempo fa, prima dell’uscita di Nougat, Android utilizzava una cache di sistema per archiviare i file di aggiornamento del sistema. Da allora, Android si è allontanato da questo, preferendo un metodo diverso per l’installazione degli aggiornamenti.

Molti telefoni moderni non hanno nemmeno una cache di sistema ora. Se il tuo ha una cache di sistema, sarà su una partizione separata dalla memoria principale del telefono. I file memorizzati non occupano spazio accessibile all’utente: la cancellazione della cache di sistema non ti consente di scaricare nuove app, archiviare file o salvare le foto dei gatti.

Come cancellare la cache di un Samsung Galaxy

Anche la cache di sistema è diversa dai dati dell’app memorizzati nella cache, ovvero i dati memorizzati dalle app e specifici per quella particolare app. Ad esempio, Spotify archivia la musica in streaming nella sua cache per una riproduzione più veloce (e offline).

Ogni app ha il proprio file di cache che è separato dal file della cache di sistema e occupa spazio accessibile all’utente. Cancellare la cache è un ottimo modo per liberare spazio: tieni a mente che l’app ricostruirà la cache man mano che la utilizzi, quindi eliminarla non è una soluzione permanente se hai bisogno di più spazio.



Dovresti pulire la cache di sistema?

Pulire la cache del sistema non dovrebbe causare alcun problema, ma non è altrettanto utile. I file che vengono archiviati lì consentono al dispositivo di accedere alle informazioni utili in quel momento senza doverle creare ogni volta. Se cancelli la cache, il sistema ricostruirà quei file la prossima volta che il tuo telefono ne avrà bisogno (proprio come con la cache dell’app).

Sebbene non raccomandiamo di svuotare la cache di sistema, specialmente se ci sono momenti in cui ci può essere d’aiuto. Ad esempio, a volte, questi file possono essere danneggiati e causare problemi. Se hai problemi con il telefono e non hai più opzioni, ti invitiamo a provare.

Come pulire la cache di sistema del tuo telefono

Come accennato, alcuni telefoni non hanno una partizione cache di sistema. Abbiamo testato diversi telefoni e solo quelli di OnePlus e Alcatel ci hanno permesso di svuotare la cache. Ad esempio, Samsung Galaxy, Google Pixel e i telefoni di Oppo e Honor non avevano questa opzione. Come con molte cose in Android, il modo in cui funziona il SO può variare.

Per cancellare la cache di sistema del telefono, è necessario innanzitutto riavviare il dispositivo in modalità di ripristino. Per fare ciò, spegnere il dispositivo, quindi premere e tenere premuto il pulsante di accensione e riduzione del volume fino a quando il telefono non si riaccende.

Se questo non funziona, la combinazione di pulsanti potrebbe essere diversa su questo dispositivo: se necessario, consultare la documentazione dell’utente.

Come cancellare la cache di un telefono Android

Potrebbe essere richiesto di inserire una password. In tal caso, inserire la password del blocco dello schermo per accedere alla modalità di ripristino.

Su alcuni dispositivi, il touchscreen potrebbe funzionare in fase di ripristino, consentendo di toccare l’opzione che si desidera selezionare. Su altri, dovrai navigare tra le diverse opzioni premendo i pulsanti volume su e giù, usando il pulsante di accensione come tasto “invio”.

Da qui, il processo dipenderà dal tuo dispositivo specifico, ma dovrai cercare un’opzione chiamata “Wipe cache” o simile. Potrebbe essere necessario consultare la documentazione relativa al tuo dispositivo specifico in caso di problemi.

Una volta trovata l’opzione corretta, selezionala. Poiché si tratta di una decisione irreversibile, alcuni dispositivi potrebbero chiederti di confermare la scelta. Una volta confermato, dovrebbero essere necessari solo pochi secondi per pulire quella partizione.

Al termine, utilizzare l’opzione di riavvio nella recovery per riavviare il telefono normalmente. Il tuo telefono si accenderà normalmente, e tutto è pronto!

Alcuni consigli per pulire Android: cache, cronologia, file, altro

La conoscenza muore se non è condivisa ...!
Author: Morgana Presi

Mi chiamo Morgana e non sono una fata. Scrivo di tanto in tanto per Guidesmartphone.net articoli che parlano di tecnologia. Mi piace scrivere di smartphone. Nella vita studio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.