Filezilla: cos’è, a cosa serve e come si configura

By | Settembre 11, 2020
Crea un sito web in 5 minuti con WordPress

Oggi parleremo di FileZilla, uno dei FTP client più popolari, gratuito, open source e disponibile sia per Windows che per Mac e Linux. Spiegheremo come funziona e i primi passi in modo che impari a configurarlo e puoi iniziare a usarlo.

Filezilla è sia un client FTP che un server FTP, sebbene questo debba essere scaricato separatamente. Ci concentreremo sul programma FTP Filezilla e sul suo utilizzo, ad esempio, per caricare la tua pagina web su un sito di hosting online.

Cos’è Filezilla e a cosa serve?

Come accennato prima, FileZilla è uno dei client FTP più popolari con la storia più lunga. Lanciato inizialmente nel 2001, ha ora raggiunto la maggiore età, con una comunità di sviluppatori che lo mantiene costantemente aggiornato per garantire la compatibilità e correggere le vulnerabilità della sicurezza.

Un client FTP non è altro che un’applicazione che si connette a un server FTP per gestire e accedere ai file. E un server FTP è un’altra applicazione -o servizio- che utilizza il protocollo FTP (File Transfer Protocol) per condividere file con altri utenti. L’accesso a questo server FTP avviene inserendo alcuni dati necessari per la connessione, come l’indirizzo del server, nome utente e password.

Pertanto, FileZilla viene utilizzato per caricare e scaricare file da un FTP, nonché per eseguire attività comuni con i file proprio come faresti nell’esploratore di file del tuo PC, come rinominare, spostare, copiare o eliminare. Uno dei suoi usi più comuni è connettersi all’hosting del tuo sito web e caricare file (o scaricare una copia di backup).

Come usare Filezilla?

Per usare Filezilla la prima cosa di cui hai bisogno è, ovviamente, scaricare Filezilla. Come accennato prima, è gratuito e puoi scaricarlo facilmente dal suo sito ufficiale Filezilla download italiano. Il collegamento sopra rileva automaticamente il sistema operativo e offre il download per Windows, Mac o Linux, a seconda dei casi.

Dopo aver scaricato il programma di installazione, inizia l’installazione. In Windows è relativamente semplice, perché devi solo accettare l’informativa sulla privacy e quindi fare clic su Avanti alcune volte.

L’unica eccezione si verifica durante l’offerta di installazione di software aggiuntivo, come McAfee WebAdvisor o altre offerte. Se non desideri installare altro che FileZilla, devi deselezionare la casella prima di premere Continua.

Altrimenti, l’installazione è davvero semplice. Le opzioni predefinite sui componenti da installare sono quelle consigliate per la stragrande maggioranza degli utenti. Al termine, apri FileZilla per avviare l’installazione.

Come configurare Filezilla

Ora che hai installato FileZilla client, è il momento di configurarlo. Come client FTP, deve connettersi a un client FTP per funzionare, altrimenti non ti consentirà di fare nulla. Pertanto, prima di tutto devi gestire la connessione.

Potresti digitare i dati direttamente sulla barra degli strumenti, ma è meglio fare clic su Gestore sito, il primo pulsante della barra degli strumenti. In questo modo, puoi riconnetterti in un altro giorno più facile, senza dover riscrivere i dati.

Con FileZilla appena installato, il Site Manager sarà vuoto. Questo gestore è qualcosa come i preferiti di un browser web, con la differenza che qui sono incluse informazioni aggiuntive come nome utente e password. Per configurare il tuo primo sito, devi fare clic su Nuovo sito.

Come configurare Filezilla server

Ora arriva la parte più importante, la configurazione. Prima di tutto dovresti includere un nome per il tuo sito FTP (la tua scelta, è solo per tuo riferimento), ma i dati aggiuntivi sono più importanti. Sebbene ci siano diverse schede con i dati, generalmente avrai bisogno di tre informazioni: l’indirizzo del server (1), il tipo di connessione (2) e il nome utente e la password (3).

Se stai tentando di connetterti all’hosting del tuo sito web, probabilmente ti sono state fornite le informazioni di cui sopra in un’e-mail con le istruzioni di configurazione. Se si tratta dell’FTP di un amico o di un sito Web, dovrebbero essere visualizzati almeno l’indirizzo del server e facoltativamente il nome utente e la password.

La prima volta che salvi un sito FTP in FileZilla e ha una password, FileZilla ti chiederà se vuoi che ricordi la password. Se si tratta di un computer condiviso, hai la possibilità di proteggere la password con una password principale.

Un altro avviso che puoi vedere è una finestra come quella qui sotto, che indica che il certificato è sconosciuto. Ciò è relativamente normale per le connessioni FTP con impostazioni FTP esplicite su TLS, se disponibili. È necessario fare clic su Accetta per continuare.

Fatto ciò, se tutti i dati sono stati inseriti correttamente, potrai collegarti al server FTP. Il processo richiede generalmente alcuni secondi e puoi vedere come procede nella cronologia dei messaggi del server, appena sotto la barra degli strumenti.

Come si usa Filezilla

Dopo la connessione a FTP, File Zilla divide la sua interfaccia in due colonne principali. I file locali sul tuo PC sono mostrati a sinistra, mentre i file remoti sul server FTP sono mostrati a destra. In ogni colonna puoi fare doppio clic sulle cartelle per aprirle.

Se desideri caricare uno o più file o cartelle, ci sono diversi modi per farlo. Puoi trascinarli dalla colonna di sinistra a quella di destra, anche se un modo più semplice per farlo è con un doppio clic del mouse. In questo modo verrà automaticamente caricato nella cartella remota attualmente aperta (nella colonna di destra).

Se invece di un file stai caricando una cartella con file di grandi dimensioni o molti file, il processo potrebbe richiedere del tempo. Come sempre, eventuali errori sono indicati nel registro messaggi del server, mentre sotto, nella scheda File in coda, viene visualizzato lo stato di avanzamento.

Scarica file da FTP

Se vuoi scaricare file da FTP, il processo è esattamente lo stesso, ma al contrario. Puoi anche trascinare file e cartelle dalla colonna di destra a sinistra, ma è più semplice fare doppio clic su un file per scaricarlo. Nel caso delle cartelle questo non funziona, ma puoi fare clic con il tasto destro e scegliere Download.

Come prima, se scarichi una cartella con molti file, il processo potrebbe richiedere del tempo, a seconda della velocità della tua connessione e di quella del server web. Puoi controllare lo stato di avanzamento in File in coda.

Altre operazioni

Oltre a caricare e scaricare file, quando ci si connette a un server e supponendo che il nome utente disponga di autorizzazioni sufficienti, è possibile eseguire altre azioni comuni, come rinominare, eliminare, copiare o spostare file. Vengono eseguiti come nel file explorer del sistema operativo.

È un po ‘più avanzato, ma a volte potrebbe essere necessario modificare i permessi di un file o di una cartella, a volte chiamati CHMOD. Questo in Filezilla si ottiene facendo clic sul file o sulla cartella e utilizzando il menu Autorizzazioni file.

Leggi anche: Crea un sito web in 5 minuti con WordPress

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.