Fotografare in bianco e nero: la guida completa

By | Settembre 25, 2020
Fotografare in bianco e nero: la guida completa

Sebbene la fotografia a colori esistesse molto tempo fa, fotografare in bianco e nero ha ancora un fascino speciale che fa sì che molti di noi, in gran parte delle nostre acquisizioni, scelgano di fare a meno del colore.

Fotografare in bianco e nero, iniziamo con il tutorial

Se sei uno di quelli che sono interessati alle foto in bianco e nero, questo è il tuo articolo. Nelle righe seguenti esamineremo  tutta la teoria necessaria per padroneggiare questo tipo di fotografia, come convertire le tue foto bianco e nero con programmi come Photoshop o Lightroom attraverso diversi metodi, come applicare le regolazioni finali alle immagini bianco e nero e ti lasceremo anche alcune azioni di Photoshop in modo che tu possa effettuare queste conversioni automaticamente.

Dai … ti trovi davanti alla più grande guida fotografica in bianco e nero. Quindi, se sei appassionato di questo, senza dubbio questo articolo servirà da riferimento d’ora in poi. Andiamo avanti!

L’essenza del bianco e nero

Il bianco e nero è una forma d’arte e utilizzarlo nelle nostre fotografie ci aiuterà a crescere come fotografi. Perché? Bene, perché quando lavoriamo in monocromia quello che stiamo facendo è eliminare possibili distrazioni dallo scatto, e ci concentreremo sull’essenza dell’immagine. Scattando immagini in bianco e nero, potremo prestare maggiore attenzione alla composizione dello scatto, analizzarne la luce, il contrasto, la consistenza …

Ovviamente crescendo come fotografi questi dettagli possiamo apprezzare anche lavorando a colori, perché avremo il nostro occhio più allenato. Ma se sei uno di quelli che stanno iniziando a godersi il meraviglioso mondo della fotografia, potrebbe essere interessante che per alcune delle tue sessioni tu scelga di lavorare in bianco e nero in modo da poter prestare maggiore attenzione ad altri dettagli che miglioreranno la tua fotografia, considerevolmente.

Detto questo, diamo un’occhiata ad alcune pennellate che ci aiuteranno a migliorare le nostre belle foto in bianco e nero e quali sono gli articoli migliori per approfondire l’argomento.

1. Fotografare in bianco e nero si o no?

Punto uno. Abbiamo deciso che questa fotografia in bianco e nero ha il suo fascino e ci proveremo. Ma … quali domande ci verranno poste quando andremo a fare le nostre catture? È meglio riprendere lo scatto in bianco e nero o è meglio catturarlo a colori e convertirlo in un montaggio successivo? Quando so se la mia foto sarà migliore in bianco e nero o a colori? Quali sono i motivi per cui dovrei scattare in bianco e nero?


Ogni fotografia è diversa e quindi non ci sono “processi di tipo” per un certo tipo di fotografia. Quando è il tuo turno di sviluppare un’immagine, dovresti fermarti ad osservarla. Ma per fermarti e pensare se dovresti mantenere o eliminare il colore, la prima cosa che devi fare è analizzare il ruolo che ha nell’immagine di fronte a te. E per farlo, puoi basarti su queste tre domande:

  • È importante? Chiediti se, nella fotografia con cui hai a che fare, il colore ha qualche importanza. Se è rappresentativo. Che colore racconta e se all’interno della storia la tua immagine racconta, è una parte fondamentale.
  • È il protagonista? Dopo aver analizzato se il colore è importante nella tua fotografia, chiediti quanto sia importante. È forse l’elemento più importante della composizione? Si distingue dagli altri elementi? Ruba la ribalta a qualche altro elemento?

Se la risposta alla domanda precedente è stata sì, questa è l’ultima domanda che dovresti porci riguardo alla tua immagine:

  • Il colore dovrebbe essere il protagonista nella tua immagine? Siamo giunti alla conclusione che è l’elemento che risalta di più, ma è davvero quello che ti interessa? Se pensi che il colore rubi risalto a qualsiasi altro elemento, analizza se quell’elemento non è più importante nella composizione della fotografia del colore.

2. Suggerimenti su come fotografare in bianco e nero

Punto due. Hai già deciso che ti eserciterai nella fotografia in bianco e nero. E adesso dove iniziare? Quali sono i migliori motivi per scattare in bianco e nero? Quale configurazione della fotocamera è la migliore?

Ovviamente dipenderà molto dal motivo per cui scegliamo di fotografare, anche se ci sono molti consigli condivisi in tutti loro. Ecco un elenco di quelli più importanti.

a. Scatta in RAW

Ci sono molti utenti che non utilizzano il formato RAW, semplicemente perché la loro fotocamera digitale non lo consente o perché non si sono mai informati sui vantaggi del RAW rispetto al JPEG.

Nel caso in cui quest’ultima sia la tua situazione, dovresti dedicare qualche minuto a leggere le differenze tra RAW e JPEG e modificare immediatamente le impostazioni della fotocamera per scattare in RAW d’ora in poi, poiché il formato RAW ti offre un controllo molto maggiore su post-elaborazione dell’immagine.

b. Scatta a colori

Indipendentemente dal fatto che la tua fotocamera supporti RAW o meno, scatta sempre a colori . Molte fotocamere hanno una funzione di elaborazione che cambia automaticamente l’immagine in bianco e nero, ma se scegliamo questa opzione perderemo informazioni che è impossibile recuperare in seguito.

È molto meglio scattare a colori e successivamente elaborare l’immagine per convertirla in bianco e nero con uno qualsiasi dei metodi che abbiamo discusso in altre occasioni, poiché avrai un maggiore controllo per eseguire questa conversione a tuo piacimento.

c. Usa un ISO basso

Ogni volta che le condizioni di illuminazione lo consentono, utilizzare la sensibilità ISO più bassa disponibile per la fotocamera digitale. Come abbiamo già spiegato in un articolo sulla sensibilità ISO, l’utilizzo di ISO elevati provoca la perdita di informazioni e quindi di qualità dell’immagine. Se vuoi simulare la grana di una pellicola ad alti ISO, puoi farlo in seguito nel trattamento finale della fotografia con il computer.

d. Scegli il momento migliore della giornata per scattare

Nelle foto all’aperto con illuminazione naturale, le ore centrali della giornata proiettano una luce più dura dell’alba e del tramonto. La maggior parte dei fotografi preferisce utilizzare queste ore di luce più morbida per scattare foto artistiche bianco e nero con un contrasto inferiore tra luci e ombre.

Le giornate nuvolose ti permetteranno di ottenere quella luce più morbida nel bel mezzo della giornata. In questo senso, quando sembra che il tempo non sia buono per scattare foto a colori, ci aiuta a riprenderle in bianco e nero. Hai già una buona scusa per scattare foto anche se è nuvoloso.

In ogni caso, non smettere di scattare una foto perché non hai la luce migliore . Puoi sempre scartarlo in seguito se non sei convinto del risultato.

e. Composizione

Praticamente tutte le regole di composizione e le raccomandazioni che abbiamo fatto per la fotografia si applicano alla fotografia in bianco e nero, tranne precisamente quelle associate al colore. Nella fotografia in bianco e nero, luci e ombre giocano un ruolo speciale nella composizione, proprio a causa di questa assenza di colore.

3. Converti le tue foto in bianco e nero: tecniche

Punto 3: tecniche di conversione. È giunto il momento di scattare la nostra foto a colori e convertirla in bianco e nero. Come? Bene, ti dirò che ci sono milleuno modi per farlo.

a. Bianco e nero in Photoshop: desaturazione

Bene allora:

  • Apriamo la foto che vogliamo convertire in bianco e nero.
  • Andiamo al menu IMMAGINE -> IMPOSTAZIONI -> DESATURATO.
  • E questo è tutto.

Sì, sì, è così. Abbiamo già l’immagine in bianco e nero. Ti avevamo già avvertito che era molto semplice. Inoltre, questo metodo funziona in tutte le versioni di Photoshop, quindi non devi preoccuparti.

b. Bianco e nero in Photoshop: modalità scala di grigi

Questi sono i passaggi:

  • Apriamo la foto che vogliamo convertire in bianco e nero.
  • Andiamo al menu IMMAGINE -> MODO -> SCALA DI GRIGI.
  • Ci chiederà se vogliamo perdere le informazioni sul colore. Rispondiamo di sì. Non volevamo una foto bianco nero?

E questo è tutto.

c. Bianco e nero in Photoshop: il mixer dei canali

Per lavorare, partiremo dall’immagine originale. Possiamo applicare la modifica all’immagine direttamente (IMMAGINE -> REGOLAZIONI -> MIXER CANALI) o creare un livello di regolazione con lo stesso obiettivo in LAYER -> NEW ADJUSTMENT LAYER -> CHANNEL MIXER).

La prima cosa da fare è selezionare l’opzione MONOCROMO che compare nella finestra pop-up. In questo modo avremo una fotografia in bianco e nero.

Per impostazione predefinita, Photoshop utilizza il canale rosso. Ma possiamo lavorare con le informazioni raccolte nei canali Green e Blue. L’ideale è trovare l’equilibrio tra i tre, in modo che l’immagine sia di nostro gradimento.

L’importante è mantenere la somma delle percentuali di rosso, verde e blu al 100%, altrimenti si otterranno effetti indesiderati.

In caso di aver scelto un livello di regolazione, possiamo sempre modificarne i valori, dovendo combinare i livelli quando finiamo di lavorare.

d. I segreti del bianco e nero in Lightroom

1. Modalità bianco e nero

Per fotografare in bianco e nero seleziona semplicemente questa modalità nel Modulo di sviluppo (D) nel pannello Basics. Con questo metodo, a mio avviso, l’immagine è caratterizzata da un basso contrasto, nulla che non possa essere aggiustato in seguito, come vedremo.

2. Modalità di desaturazione globale

In questo caso, devi spostare il cursore “Saturazione” a sinistra, anche all’interno del pannello Basics del Modulo di sviluppo (D). Il risultato è un’immagine più chiara con un contrasto leggermente maggiore rispetto al metodo precedente.

3. Colore in modalità desaturazione colore

Nel pannello HSL del modulo di sviluppo (D), all’interno della scheda Saturazione, il valore di saturazione di tutti i colori dovrebbe essere abbassato al minimo. Maggiore chiarezza rispetto alla desaturazione globale, ma meno contrasto, soprattutto sulla pelle della ragazza.

4. Utilizzando uno dei molteplici Preset offerti da Lightroom

Nella sezione dei  predefiniti  (predefiniti), Lightroom 4 ha un gruppo di predefiniti specifici per la conversione in bianco e nero. Prova tra loro e scegli quello che ti piace di più. In particolare, questo preset fornisce un contrasto eccessivo, perdendo molte informazioni nell’area in ombra.

4. Impostazioni finali per fotografie in bianco e nero

C’è sempre qualcuno che vuole fare un ulteriore passo avanti e vuole portare il proprio livello di editing a un livello più professionale. Per tutti quei fotografi che si sono identificati in questo gruppo, potranno dare un tocco totalmente professionale alle loro foto in bianco e nero.

Fotografare in bianco e nero come i professionisti

In Photoshop abbiamo due strumenti che ci consentono di fare lo stesso. Sono gli strumenti Brucia e Schiva.

Lo strumento Brucia, selezionabile con il tasto O, scurisce le aree della foto che vogliamo “coprire”. Nel selettore superiore selezioneremo la gamma Shadows e un flusso tra il 5% e il 20%. In questo caso abbiamo optato per il 15%.

Con lo strumento Schiva, selezionabile in Windows tramite il tasto O, schiariamo le aree della fotografia da cui vogliamo estrarre informazioni. Nella barra superiore selezioneremo Illuminazione nell’intervallo e un flusso compreso tra il 5% e il 20%. Per l’esempio abbiamo usato il 15%.

Sia con Burn che con Dodge regoleremo lo spessore del pennello su uno che ci consenta di lavorare comodamente. Avrai notato che sia Brucia che Schiva sono selezionati con la stessa chiave (O). Verrà selezionato quello che abbiamo selezionato nella barra degli strumenti di Photoshop.

Leggi anche: Come fare foto in bianco e nero con un po’ di colore (Android / iOS)

E tu? Sei più in bianco e nero o a colori?

Dopo aver letto questa guida su come scattare foto bellissime in bianco e nero, potresti dire che ti piacciono gli scatti in bianco e nero? Cosa ti attrae di più di questo tipo di fotografia?

Se invece ti manca qualche consiglio, o conosci qualche altra tecnica o metodo per convertire le tue immagini in bianco e nero, non esitare a comunicarcelo nei commenti. Saremo felicissimi di conoscerli!

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!