Google Meet e Zoom: quali sono le differenze?

By | Ottobre 29, 2020
Google Meet e Zoom: quali sono le differenze?

Scopri cosa distingue queste app per videoconferenze. Google Meet è stato lanciato silenziosamente nel 2017 come app solo su invito. Zoom ha fatto una rapida ascesa sfidando tutti i giganti delle videoconferenze basate su cloud.

Grazie alle funzionalità collaborative di entrambi i servizi, le riunioni online non sono solo migliorate, ma sono diventate le migliori app di videoconferenza. Ma quale è la migliore tra Zoom e Google Meet? Abbiamo testato per te le versioni gratuite di entrambi gli strumenti.

Zoom e Google Meet: risultati generali

Google Meet

  • Semplice da usare.
  • Ideale per riunioni veloci.
  • Capacità massima di partecipanti 100 con il piano gratuito.
  • Riunioni illimitate della durata massima di 1 ora ciascuna.
  • Funziona su un’ampia varietà di browser.

Zoom

  • Set di funzionalità più ricco.
  • Ideale per riunioni più grandi.
  • Capacità massima di partecipanti di 100 nel piano gratuito.
  • Riunioni illimitate della durata massima di 40 minuti ciascuna.
  • Funziona su tutti i sistemi operativi incluso Linux.

Sebbene entrambi i servizi siano ricchi di funzionalità, non sono identici. Google Meet ha tutto quello che ti serve, ma potresti preferire Zoom per le tante opzioni che offre.

Installazione: usa entrambi su tutte le piattaforme

Google Meet

  • Utilizza Google Chrome, Firefox, Edge e Apple Safari.
  • Google consiglia processori Dual core e minimo 2 GB di memoria.
  • Avrai bisogno di un account Google o di un account G Suite per utilizzare Google Meet.
  • Google Meet: video riunioni sicure – Scarica l’app dal Google Play
  • Google Meet – Scarica l’app da App Store

Per avviare una riunione dal collegamento di invito in Gmail, utilizzare un evento di Google Calendar o partecipare a una riunione video istantanea facendo clic sull’URL del collegamento alla riunione inviato tramite SMS o e-mail. Sebbene tu (o qualcuno che inviti) non necessiti di un account Google, l’organizzatore della riunione o qualcuno dell’organizzazione deve concederti l’accesso alla riunione.

Zoom

Sebbene tu possa ospitare o partecipare a una riunione Zoom dal browser, non ti fornirà tutte le funzionalità. Per la migliore esperienza, dovresti usare il client desktop per Windows, macOS, Linux o l’app Zoom per Android o iOS. Zoom funziona anche con un dispositivo H.323 o SIP.

Per partecipare a una sessione di Google Meet, è necessario solo un browser. Se lavori da casa, puoi anche partecipare a una riunione dalle app mobili o da iOS e Android o persino da Google Nest Hub Max. Puoi anche ripiegare sull’app Gmail se hai iOS12 o versioni successive.

Google Meet vs. Zoom – Cosa si può fare gratis?

Google Meet

  • 100 partecipanti possono prendere parte a una videochiamata di gruppo nel piano gratuito (per un periodo limitato).
  • Una singola riunione può durare 1 ora nel piano gratuito.
  • Riunioni illimitate.

Meet è come tutti i servizi Google, gratuito da usare con un account Google. Tieni presente che le funzionalità avanzate sono disponibili solo con un abbonamento a G Suite a pagamento, un abbonamento a pagamento ti offre 300 ore per riunione e numeri di telefono con accesso esterno negli Stati Uniti o internazionali, tra le altre cose.


Zoom

  • 100 partecipanti possono prendere parte a una videochiamata di gruppo nel piano gratuito.
  • La durata massima di una riunione di gruppo non può superare i 40 minuti nel piano gratuito.
  • Riunioni illimitate.

Zoom ha piani aggiuntivi opzionali oltre ai suoi quattro piani professionali che coprono esigenze uniche come chiamate VoIP di alta qualità, riunioni di gruppo più grandi di 500 o 1.000 utenti e soluzioni di archiviazione su Zoom Cloud.

Se hai solo bisogno di controllare il numero di funzioni di videoconferenza, Zoom spinge avanti di Google Meet. Ma alla fine della giornata, la tua decisione dipenderà dalle tue esigenze specifiche.

Zoom offre qualche opzione in più

Google Meet ha un’interfaccia minimalista, ma può sembrare meno intuitivo quando cerchi le opzioni. I controlli di Zoom sono più evidenti sullo schermo.

Sia Meet che Zoom supportano una risoluzione video massima di 720p. Sebbene entrambi supportino più modalità di visualizzazione per un gran numero di membri, Google Meet può sembrare un po’ restrittivo in quanto mostra solo 16 volti nella vista Affiancata. Zoom può gestire 49 utenti su uno schermo (il che potrebbe sembrare opprimente, ma almeno l’opzione è presente).

Zoom ha migliori funzionalità in riunione nel livello di base gratuito. Puoi configurare più sale per sottogruppi di lavoro per progetti specifici. Zoom include una funzione chiamata Waiting Room che tiene temporaneamente i partecipanti in una “stanza” riservata. Gli sfondi virtuali possono salvarti da uno sfondo di riunione disordinato.

Zoom fornisce una lavagna virtuale da utilizzare durante le riunioni. Esistono alcuni ottimi strumenti per la lavagna che puoi utilizzare con Google Meet e quindi condividere lo schermo durante la riunione. Nel complesso, funzionalità per funzionalità, Zoom corre davanti a Google Meet con le sue migliori offerte di strumenti in riunione nelle versioni gratuite.

App di terze parti – Google Meet vs. Zoom

Google Meet

  • Spazio di archiviazione di Google Drive di 15 GB (condiviso con le altre tue app Google).
  • Perfettamente integrato con Gmail e Google Calendar.
  • Collega Google Meet a Outlook con il componente aggiuntivo per Microsoft Outlook.

Zoom

  • Componenti aggiuntivi disponibili per tutti i servizi più diffusi su Zoom Marketplace.
  • Le estensioni e i plug-in funzionano anche con Outlook, Sharepoint e provider di archiviazione cloud.

Sia Meet che Zoom funzionano bene, sono simili. Il primo funziona perfettamente con strumenti di pianificazione come Google Calendar. Puoi anche utilizzare il componente aggiuntivo Meet per connetterti a un evento o e-mail di Microsoft Outlook.

Zoom offre una serie di integrazioni. Ad esempio, può sincronizzarsi con i contatti di Microsoft Outlook e persino impostare lo stato di Outlook in base allo stato corrente di Zoom. Configura integrazioni di condivisione file con Box, Google Drive, OneDrive e SharePoint per una collaborazione più fluida.

Tieni presente che molte integrazioni in Zoom si basano su estensioni e plug-in di Zoom Marketplace e potrebbero non essere gratuite.

Il vincitore: lo zoom ti offre più opzioni

Zoom è un servizio di videoconferenza dedicato. Ecco perché l’esperienza è migliore. Tuttavia, potrebbe essere eccessivo per qualcuno che ha bisogno di una semplice soluzione di chat video e non ha bisogno di mettere le conversazioni video al centro della collaborazione.

È qui che Google Meet può lavorare per te. È un successore di Google Hangouts e fa parte degli altri strumenti di collaborazione già forniti da Google. Puoi lavorare con entrambe le soluzioni.

Scegli Google Meet se hai bisogno di una perfetta interoperabilità con altri strumenti di Google. Scegli Zoom se hai bisogno di una soluzione di videoconferenza completa con tutti i vantaggi della produttività.

La cosa buona di entrambe queste piattaforme è il loro livello gratuito che è sufficiente per singoli o piccoli team. Provali entrambi e vedi quale si adatta meglio alle dimensioni del tuo team e alle altre applicazioni che usi.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!