Cosa fare quando il Play Store non funziona

By | Luglio 20, 2022
Play Store non funziona

Google Play Store è il negozio di app predefinito su Android e a volte può smettere di funzionare o può iniziare a mostrare errori. Qui di seguito vi illustriamo le soluzioni che si possono adottare per risolvere il problema di quando il Play Store non funziona. Il vostro Google Play Store non funziona? Google è già una parte importante della nostra vita. Soprattutto perché il Play Store è la nostra fonte di applicazioni, giochi e altro ancora sul nostro dispositivo mobile Android. A volte, però, si può tentare di aprirlo, per poi ritrovarsi con un errore di Google Play Store. In ogni caso, tutti abbiamo affrontato un problema con il Google Play Store. A prescindere da una notifica di errore durante il download di nuove applicazioni, il Play Store non si apre o non scarica niente. In alcuni casi, potrebbero essere visualizzati anche alcuni codici di errore. L’app potrebbe non funzionare per una serie di motivi. Ad esempio, potrebbe trattarsi di una cattiva connessione di rete, di un’interruzione del servizio dal backend o di un problema specifico del dispositivo. Non esiste un manuale specifico per riparare il Google Play Store, ma abbiamo raccolto una serie di suggerimenti e modi che probabilmente faranno ripartire il vostro prezioso negozio di applicazioni.

Cosa fare quando il Play Store non funziona

Leggi anche: Come cambiare Paese sul Play Store

1. Arresto forzato dell’app, cancellazione della cache e dei dati quando Google Play non funziona. Arresto forzato dell’applicazione Google Play Store. A volte, all’applicazione viene semplicemente consigliato di riposare. È possibile forzare l’arresto dell’applicazione come approccio per riavviare l’applicazione. Questo risolverà il problema del mancato funzionamento di Google Play Store. La cancellazione della cache e dei dati di un’applicazione la incoraggia a ricominciare e a volte elimina un bug impercettibile. Per farlo, andare su Impostazioni > App > Vedi tutte le app e selezionare Google Play Store. A questo punto, toccare Memoria > Cancella cache > Cancella informazioni. Se il ciclo sopra descritto non risolve il problema, provate a cancellare la cache di Google Play Services, Google Services Framework e Download Manager. Inoltre, dovrete assicurarvi che il Google Play Store sia aggiornato all’ultima versione.

2. Controllare la connessione Internet se il Play Store non scarica. Molte app non vengono scaricate se la connessione a Internet non è costante, e questo è un problema tipico del Play Store. Controllate la vostra connessione a Internet e i dati mobili. Affinché Google Play Store funzioni in modo appropriato, è necessario disporre di una connessione internet o dati mobile forte. Per risolvere il problema del Google Play non scarica, provare a riavviare il router e, in caso di dati mobili, provare a riavviare il dispositivo o ad attivare la modalità aereo per un paio di minuti e poi attivarla. Questo può aiutare a ristabilire una connessione Internet forte. Allo stesso modo, disattivate la VPN se ne utilizzate una. Una VPN può anche causare problemi con i download del Play Store e può persino impedire al Play Store di caricare i dati


3. Controllare le impostazioni di data e ora nel caso in cui non funziona Play Store. Google controlla la data e l’ora del cellulare Android per il Play Store. Nel caso in cui il negozio non trovi l’ora, questo potrebbe causare alcuni problemi. I server di Google potrebbero avere problemi di sincronizzazione con il vostro dispositivo e causare il malfunzionamento del Play Store. Per controllare le impostazioni di data e ora. Accedere a Impostazioni > Sistema > Data e ora. Toccando questa opzione, si vedrà se il dispositivo è impostato sulla data e l’ora automatiche fornite dalla società di rete. Se non lo è ancora, a quel punto è necessario accenderlo. Se il dispositivo è in automatico e il Google Play Store non funziona ancora, è necessario impostare fisicamente la data e l’ora. Per prima cosa, è necessario disattivare la data e l’ora automatiche. A questo punto, iniziate a inserire la data e l’ora con la massima precisione possibile.

4. Controllare lo spazio di archiviazione se non si apre Play Store. Se il vostro telefono o tablet ha poco spazio, può impedire alle applicazioni di essere scaricate e aggiornate. Il vostro smartphone potrebbe essere a corto di spazio se avete visto un avviso di spazio aggiuntivo o se al momento del controllo c’è meno di 1 GB disponibile. Poiché un dispositivo ha bisogno di spazio per il suo funzionamento di base, Google Play Store smetterà di funzionare poiché il dispositivo non consentirà alcun altro utilizzo se non per le funzioni di base. Provate a pulire un po’ di spazio di archiviazione e poi ricontrollate.

Leggi anche: Pulizia Android, le migliori app

5. Rimuovere l’account Google. Se il Play Store non si connette, è necessario aggiornare l’account Google sullo smartphone. Ciò significa che l’account Google sull’intero dispositivo verrà ripristinato e non solo sul Google Play Store. Assicuratevi di conoscere gli account prima di iniziare. Non sarà possibile accedere a Google Play o a prodotti diversi come YouTube Music o Google Drive finché non si aggiunge nuovamente l’account. Accedere alle Impostazioni e toccare Account. Quindi toccare l’account Google da eliminare. A questo punto, toccate il simbolo del menu (tre punti nell’angolo in alto a destra) e toccate Rimuovi account.


6. Verificare se è il Google Play Store a non funzionare. Molto spesso mi capita di avere a che fare con utenti che mi scrivono, ho fatto tutto quello che mi hai detto ma “non riesco a scaricare da Play Store”, “non mi funziona Play Store”, ora vi spiego. È necessario assicurarsi che il problema riguardi l’utente e non un problema più esteso di Google. Verificate lo stato del Play Store su un servizio di assistenza come Downdetector o UptimeRobot, ad esempio. Nel caso in cui una tonnellata di utenti descriva un problema parallelo, a quel punto è probabile che sia un problema di Google e dovrete aspettare che lo risolvano. Se si ipotizza che il problema dipenda dall’utente, è necessario riavviare il dispositivo Android. Sembra evidente. Tuttavia, questa può essere una risposta rapida ad alcuni problemi. Se il problema si ripresenta, è il momento di pensare a una drastica soluzione.

L’ultima soluzione: Reset di fabbrica

Se nessuno dei passaggi sopra descritti funziona, l’ultima soluzione è il ripristino dei dati di fabbrica del dispositivo. Questo metodo richiede sicuramente troppo lavoro, ma dovrebbe risolvere il problema. Assicuratevi di eseguire un backup dei dati prima di eseguire questo passaggio, che eliminerà definitivamente tutti i file e le cartelle dal dispositivo. Come resettare uno smartphone Android alle impostazioni di fabbrica?

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.