5 soluzioni per quando Google Traduttore non funziona

By | Marzo 30, 2021
Google Traduttore non funziona

La capacità di Google Chrome di tradurre senza problemi le lingue straniere in inglese (o qualsiasi altra lingua preferita) è facilmente tra le sue migliori caratteristiche. Ma ci sono casi in cui il modulo Google Traduttore integrato di Chrome potrebbe non funzionare correttamente. Se il browser ha problemi a tradurre i siti Web, questo post esaminerà i modi per risolvere i problemi quando Google Traduttore non funziona.


Esistono diversi motivi per cui non funziona il traduttore di Google Chrome. Potrebbe essere dovuto a impostazioni della lingua configurate in modo errato, conflitti con estensioni o una cache Web obsoleta. Diamo quindi un’occhiata a diverse soluzioni per la risoluzione dei problemi che puoi applicare immediatamente per ripristinare il corretto funzionamento delle funzionalità di traduzione di Chrome.

Nota: è meglio aggiornare Chrome alla versione più recente prima di iniziare. Questo da solo potrebbe potenzialmente risolvere eventuali problemi o anomalie con il modulo Google Translate integrato.

1. Abilita traduci prompt

Chrome è configurato per richiedere di tradurre automaticamente i siti Web stranieri per impostazione predefinita. Se il browser non lo fa, è necessario assicurarsi che l’impostazione della lingua pertinente sia abilitata.

  1. Inizia visitando il pannello Impostazioni di Chrome: apri il menu Chrome, quindi fai clic su Impostazioni.
  2. Espandi la sezione Avanzate sul lato sinistro del pannello Impostazioni, quindi fai clic su Lingue. Quindi, fai clic su Lingua in Lingue (lato destro della finestra) per visualizzare ulteriori opzioni.
  3. Assicurati che l’interruttore accanto a “Proponi di tradurre pagine che non sono in una lingua che leggi” sia attivato.

Se hai dovuto abilitare l’opzione, esci dal pannello Impostazioni e prova a caricare un sito web straniero. Dovresti vedere subito una richiesta per tradurre il sito web.

2. Traduci manualmente le pagine web

A volte, le richieste di traduzione automatica di Chrome potrebbero non attivarsi, soprattutto se le pagine web contengono un mix di lingue. Ma non preoccuparti. Chrome include anche un’opzione che ti consente di tradurre forzatamente le pagine.

  • Fare clic con il pulsante destro del mouse su un’area vuota all’interno di una pagina Web, quindi fare clic su Traduci in inglese.

Ciò dovrebbe indurre il browser a tradurre la lingua straniera in inglese. Se vuoi tornare alla lingua originale, ricarica semplicemente la pagina.

3. Usa la modalità di navigazione in incognito

Se ricevi ripetutamente un messaggio di errore “Questa pagina non può essere tradotta” (o qualcosa di simile) in Google Chrome, è probabile che un’estensione sia in conflitto con il modulo Google Traduttore integrato.

Per confermare se è così, prova a caricare il sito web in modalità di navigazione in incognito poiché funziona con tutte le estensioni disabilitate: apri il menu Chrome, quindi fai clic su Nuova modalità di navigazione in incognito per visualizzare una nuova finestra di navigazione in incognito.

Se Chrome traduce pagine web straniere senza problemi in modalità di navigazione in incognito, devi isolare l’estensione problematica.

Accedi alla schermata delle estensioni di Chrome (menu Chrome> Altri strumenti> Estensioni), quindi continua a disabilitare le estensioni mentre cerchi di tradurre le pagine web per isolare l’estensione problematica.

4. Cancella cookie e cache

Una cache web di Chrome obsoleta potrebbe anche generare messaggi di errore “Impossibile tradurre questa pagina”.

Se il problema è limitato a un singolo sito, prova a svuotare la cache web ad esso correlata. Innanzitutto, carica il sito Web in una nuova scheda, fai clic sul simbolo a forma di lucchetto sulla barra degli indirizzi, quindi seleziona Impostazioni sito.

Nella pagina Impostazioni sito visualizzata, fai clic su Cancella dati. Ciò dovrebbe richiedere a Chrome di eliminare tutti i dati memorizzati localmente del sito web.

Aggiorna il sito web. Il browser dovrebbe probabilmente tradurlo senza problemi.

In alternativa, puoi svuotare l’intera cache del browser nei casi in cui Chrome non riesce a tradurre più siti Web. Ricorda solo che dovrai accedere di nuovo ai siti Web una volta che lo avrai fatto.

Vai a Impostazioni Chrome> Privacy e sicurezza> Cancella dati di navigazione. Nella casella Cancella dati di navigazione visualizzata, passa alla scheda Avanzate, imposta Intervallo di tempo su Sempre, seleziona le caselle accanto a “Cookie e dati del sito” e “Immagini e file memorizzati nella cache”, quindi fai clic su Cancella dati.

Usa l’estensione Google Traduttore

Nonostante le correzioni di cui sopra, il modulo Google Translate integrato di Chrome potrebbe comunque non funzionare su determinati siti Web per motivi sconosciuti.

In tal caso, prova invece a utilizzare l’estensione Google Translate. Puoi scaricarlo dal Chrome Web Store. Scarica Google Translate

L’estensione Google Translate ti consente di tradurre rapidamente intere pagine e frammenti di testo. Offre inoltre la possibilità di inviare parole, frasi o paragrafi direttamente al sito Web di Google Translate.

Puoi disabilitare l’estensione Google Translate e abilitarla solo per i casi in cui il modulo Google Traduttore integrato di Chrome non riesce ad attivarsi.

Conclusione

Si spera che i suggerimenti per la risoluzione dei problemi sopra riportati ti abbiano aiutato ad affrontare gli enigmi di traduzione di Chrome. Se continui a riscontrare problemi frequenti con il modulo Google Traduttore integrato, valuta la possibilità di reimpostare Chrome: è un ottimo modo per iniziare a utilizzare il browser.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!