Hard disk non riconosciuto, come risolvere

By | Ottobre 14, 2020
Hard disk non riconosciuto

Risoluzione dei problemi relativi con Hard disk non riconosciuto da PC Windows. Le persone spesso utilizzano gli Hard disk esterni per salvare le informazioni più importanti. In questo modo, possono mantenere l’unità scollegata dal computer e isolata da Internet quando non ti serve.

Ma cosa fai quando vai per collegarlo e l’Hard disk esterno non funziona con Windows 10? Quando Windows non legge Hard disk esterno, dovrai risolvere i problemi di ciascuna di queste potenziali cause una alla volta.

Il processo di risoluzione dei problemi per identificare il motivo per cui il tuo PC non riconosce Hard disk esterno dipende in gran parte dalle specifiche del tuo disco. Se hai appena acquistato l’unità, assicurati di leggere le specifiche per determinare il tipo di cavo USB fornito con esso, il sistema operativo con cui è compatibile e se è preformattato o meno per un sistema operativo specifico.

Le ragioni del perché il PC non legge Hard disk

Un problema con l’Hard disk esterno non rilevato potrebbe avere molte cause. Il più comune è che l’unità non è ancora formattata. Di solito è una soluzione semplice se segui i passaggi giusti.

Tuttavia, ci sono numerosi altri problemi che potrebbero causare questo problema, inclusi problemi hardware con l’unità, problemi con i driver e altro. Ecco alcuni esempi:

  • L’Hard disk esterno non riconosciuto perché non è formattato correttamente o non è formattato affatto.
  • L’Hard disk esterno ha un errore hardware.
  • Il cavo USB che collega il computer all’unità è difettoso.
  • La porta USB non funziona e non rileva l’Hard disk appena collegato.
  • I driver dell’Hard disk corrente sono vecchi o danneggiati.

Hard disk non riconosciuto, come risolvere

La risoluzione di un problema con un HD esterno non riconosciuto in Windows 10 richiede un approccio metodico. È meglio iniziare dal computer e in special modo dalla porta USB, quindi dirigersi verso l’unità esterna stessa.

1. Assicurati che la porta USB funzioni effettivamente. Per risolvere il problema con un Hard disk interno non rilevato prova a collegare altri dispositivi alla stessa porta USB per assicurarti che la porta funzioni.

Se hai un secondo disco rigido esterno, prova a collegarlo alla stessa porta. Se viene visualizzato, allora sai che la porta non è il problema. Se scopri che un altro disco rigido, il tuo smartphone e persino un mouse e una tastiera non funzionano con quella porta USB, devi risolvere il problema per cui i dispositivi USB non vengono riconosciuti da Windows 10.

2. Conferma di utilizzare il cavo USB corretto per il tipo di porta USB. Se il cavo fornito con il disco rigido esterno è USB 3.0 e la porta può gestire solo velocità di trasmissione USB 2.0, è possibile che si verifichino problemi.

Per la maggior parte dei dispositivi un cavo USB 3.0 è retrocompatibile con le porte USB 2.0, ma se il dispositivo stesso richiede velocità di trasmissione dati USB 3.0, potrebbe non funzionare collegato a quella porta. Ciò è particolarmente vero se il dispositivo ha un connettore USB-C che richiede la porta del computer per fornire alimentazione.

Se stai pensando di migliorare aggiornando il tuo computer o laptop, la mancanza del supporto USB 3.0 è una buona ragione. Soprattutto se si utilizzano spesso dispositivi USB e si desidera utilizzare l’hardware e i software più recenti che sfruttano appieno le velocità di trasmissione dei dati USB 3.0.

3. Assicurati che il cavo USB non sia difettoso. Quando si utilizza molto un cavo USB, può piegarsi o allungarsi, facendo rompere il filo internamente o l’isolamento del filo rotto.

Prova a sostituire il cavo USB che stai utilizzando con il tuo disco rigido esterno con un altro. Se l’unità continua a non connettersi, prova il cavo USB originale con un altro dispositivo compatibile. Se funziona, allora sai che il tuo cavo USB funziona bene. Se devi acquistare un nuovo cavo USB, assicurati di utilizzarne uno di alta qualità e che offra le migliori velocità di trasmissione dati per la porta USB che stai utilizzando.

4. Aggiorna i tuoi driver USB. Se sei arrivato così lontano, il problema potrebbe riguardare il tuo Hard disk esterno o la capacità del tuo computer di comunicare con l’unità. Il software utilizzato da Windows 10 per comunicare con i dispositivi USB sono i driver del dispositivo USB.

Assicurati di aver completato il processo di aggiornare i driver USB. Se l’unità esterna utilizza USB 3.0, assicurati di aggiornare in modo specifico i driver USB 3.0. Il tuo disco rigido è wireless? Assicurati che si connetta correttamente alla tua rete Wi-Fi.

5. Usa Gestione disco per installare il disco rigido. Nella maggior parte dei casi, i dischi rigidi esterni vengono formattati e pronti per l’uso plug-and-play. Ciò significa che basta collegarlo e il tuo computer riconoscerà il disco rigido. Se non funziona, dovrai utilizzare Gestione disco per installare l’unità. Se inoltre non è già formattato, dovrai utilizzare Gestione disco per formattare l’unità.

Questa è la causa più comune del problema hard disk interno non riconosciuto da Windows 10. Molte volte vedrai il disco rigido elencato come un disco disponibile, ma lo stato potrebbe mostrare uno stato come “Non allocato”, “Non formattato” o qualche altra nota che ti aiuterà a capire perché il computer non è in grado di riconoscerlo. L’ utilità Gestione disco può aiutarti a risolvere la maggior parte di questi problemi. Puoi usarlo per cose come il partizionamento di un disco rigido , la modifica di una lettera di unità e molto altro.

6. Il disco rigido è guasto ? Se sei qui e la nuova unità non viene ancora visualizzata in Windows, potrebbe essere difettosa. Sono disponibili strumenti software in grado di eseguire la scansione del disco rigido (se è in grado di riconoscere il dispositivo collegato). È inoltre possibile utilizzare le utilità di Windows per verificare e riparare gli errori. Se il disco rigido emette rumori insoliti, ciò può anche indicare un guasto hardware nell’unità stessa.

7. Acquista un nuovo disco rigido. Sfortunatamente, ci sono momenti in cui i nuovi dischi rigidi possono essere difettosi e niente di quello che trovi scritto in questo tutorial risolverà il problema. Riportalo al negozio e chiedi un rimborso.

Ci sono molti dischi rigidi esterni eccellenti e ad alta capacità tra cui scegliere che hanno meno probabilità di darti questo tipo di problemi. Meglio ancora, considera di pagare un po’ di più per un SSD esterno, in quanto sono più affidabili e meno inclini a problemi hardware quando vengono urtati o fatti cadere da breve distanza.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.