Finalmente il nuovo … Huawei P30: tre fotocamere posteriori e lettore di impronte digitali sullo schermo

By | Luglio 30, 2019

Eccomi, mi presento sono Huawei P30, prezzo, caratteristiche e tutte le specifiche ufficiali. Nuovo Huawei P30: tre fotocamere posteriori e lettore di impronte digitali sullo schermo. Pochi avrebbero immaginato un decennio fa che questa società specializzata in hardware e dispositivi di rete e telecomunicazioni sarebbe arrivata a contestare la corona del mercato mobile in tutto il mondo.


Oggi Huawei ha rilasciato due tra i migliori dispositivi del mercato mobile, con la quale mira a combattere un altro anno contro i maggiori esponenti del settore, e diventare l’azienda che vende più dispositivi mobile di tutto il pianeta.

Huawei P30 e Huawei P30 Pro sono ufficiali e, sebbene le informazioni su entrambi i modelli non erano più un segreto, Huawei non ha esitato un attimo a presentare i nuovi dispositivi con stile.

Eccomi, mi presento sono Huawei P30, prezzo, caratteristiche e tutte le specifiche ufficiali

Huawei P30 scheda tecnica

Huawei P30 specifiche
Huawei P30
dimensioni149,1 x 71,3 x 7,57 mm. 165 grammi di peso
schermoOLED da 6,1 pollici
Densità di pixelFull HD + (2340 x 1080 pixel)
processoreKirin 980
RAM6 GB
Sistema operativoAndroid 9 Pie basato su EMUI 9.1
memoria interna128 GB espandibili tramite nanoSD
fotocamerePosteriore: tripla 40 MP f / 1.8 + grandangolare 16 MP + 8 MP f / 2.4 con zoom ibrido fino a 5X
Davanti: 32 MP f / 2.0
batteria3,650 mAh con ricarica rapida, ricarica wireless e ricarica wireless inversa
altroSblocco facciale, lettore di impronte digitali sullo schermo, protezione IP53, porta per cuffie da 3,5 mm, tipo USB type C, altoparlante su schermo
coloriNero, bianco, blu

Design e schermo: una tacca più piccola su uno schermo più grande

È ovvio che ci troviamo di fronte a uno smartphone Huawei. Il P30 non contribuisce a creare nuove funzionalità in termini di aspetto fisico rispetto al modello dell’ultima generazione, al di là di uno schermo più grande. Il corpo del telefono è ancora in vetro e alluminio, con uno schienale di diversi colori, alcuni con finitura sfumata.

Tuttavia, cambia la parte anteriore del telefono, dove il lettore capacitivo di impronte digitali scompare mentre la tacca superiore ne riduce ulteriormente le dimensioni, finché non assume una forma a goccia d’acqua. È chiaro che Huawei ha scelto di seguire la filosofia di design della linea Mate 20, rivelando così la pronunciata curvatura su entrambi i lati del vetro anteriore.

Per quanto riguarda il suo schermo, è un pannello OLED da 6.1 pollici con Full HD + – 2340 x 1080 pixel, che nasconde il lettore di impronte digitali all’interno. Sfortunatamente, Huawei non ha optato per la tecnologia ad ultrasuoni che abbiamo visto su modelli come il Galaxy S10 o S10 Plus di Samsung, e che secondo i test, offre maggiore precisione e velocità quando si tratta di sbloccare il telefono.

Altri dettagli da evidenziare nel design di Huawei P30 sono l’inclusione della protezione contro l’acqua e la polvere IP53 e l’esistenza di una porta per cuffie da 3,5 mm.

Specifiche tecniche: un cervello noto con software che rimane invariato

Come ogni anno, la serie Huawei P ripropone la stessa formula della precedente generazione della famiglia Mate. Pertanto, è alimentato da un processore Kirin 980 che dà vita a questo Huawei P30, con i suoi otto core, sette nanometri e una doppia unità di elaborazione neuronale, responsabile dello sviluppo di quelle attività che richiedono un elevato carico computazionale.

Al suo fianco troviamo 6 GB di RAM, la variante con 8 GB è esclusivamente per il modello Pro, e 128 GB di spazio di archiviazione che possono essere espansi, anche se solo attraverso schede Nano SD, introdotta per la prima volta con il precedente Mate 20.

Il P30 integra una batteria con capacità di 3.650 mAh, compatibile con il sistema di ricarica rapida proprietario, che promette di caricare fino a 70% della batteria in soli 30 minuti. In questa occasione, tuttavia, la carica wireless Qi rimane fuori dall’equazione.

Tutto il buon hardware deve essere accompagnato da un software adatto. Nel caso di Huawei P30, Android 9 Pie è la versione che dà vita al il telefono, personalizzato con EMUI 9.1, lo strato di personalizzazione della società che ha visto la luce per la prima volta sul Mate 20 e 20 Pro. Come novità, viene introdotto un nuovo sistema di navigazione a schermo intero.

Fotografia e multimedia: firma di Leica su una tripla fotocamera che vede meglio la notte

Ancora un anno, i miglioramenti più importanti a livello fotografico sono esclusivamente per il modello Pro.

Ciò, tuttavia, non significa che la sezione fotografica del P30 non arrivi con progressi significativi rispetto alla generazione precedente.

Sulla carta, abbiamo un sistema composto da tre fotocamere, guidate da un sensore da 40 megapixel e apertura f / 1.8, accompagnate da un grandangolare da 16 megapixel, e infine una fotocamera da 8 MP f / 2.4, che appunto introduce la capacità di zoomare fino a 5 volte, simile a quello che abbiamo visto nel P20 Pro lo scorso anno.

I cambiamenti più importanti arrivano in termini di software. Huawei afferma di aver lavorato duramente per migliorare le capacità del telefono in termini di fotografia notturna, e sarà persino possibile catturare immagini in situazioni con pochissima luminosità.

Infine, troviamo un singolo sensore fotografico anteriore da 32 megapixel, che verrà utilizzato sia come fotocamera che come metodo di sblocco biometrico. Certo, meno sicuro del sistema basato sull’hardware che incorpora il Mate 20 Pro.

Prezzo e disponibilità

Come ho detto all’inizio, le fughe di notizie avevano lasciato poco spazio a sorprese in questa presentazione. Anche i prezzi del P30 e del P30 Pro già si sapevano. Ora, tuttavia, Huawei ha finalmente reso le informazioni ufficiali sulla disponibilità di questo nuovo terminale.

Il Huawei P30 avrà un costo di 749 euro in Europa, dove sarà venduto in un’unica configurazione con 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna. Il suo lancio avverrà a partire dal prossimo aprile.

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.