I migliori music player per Android

music player per Android

La musica fa sentire bene le persone e ci sono tonnellate di app per questo. Ecco le migliori app app lettore musicale per Android! Le collezioni musicali private non sono più la norma al giorno d’oggi a causa dello streaming musicale. Tuttavia, molte persone apprezzano ancora i vantaggi di una collezione musicale personale. È possibile avere musica di qualità superiore, funziona anche offline e non ha un costo mensile. Fortunatamente, ci sono molti music player per Android quando si tratta di ascoltare i propri brani preferiti. Tutti i telefoni Android sono dotati di default di un riproduttore musicale. Quindi, non è una sorpresa che la maggior parte della musica la ascoltiamo attraverso i nostri smartphone. Ci sono un sacco di ottimi lettori musicali Android, ma non a tutti piace utilizzarle a causa del consumo di dati. Quindi, se avete una vostra collezione di musica e state cercando il miglior music player per Android, siete fortunati perché ci sono molte opzioni tra cui scegliere nel Play Store. Ecco la nostra selezione delle migliori app music player per Android.


Leggi anche: Le migliori app modifica facce per Android e iOS

15 migliori music player per Android

1. AIMP. Piattaforma: Android. AIMP è un lettore mp3 Android piuttosto potente. Supporta i tipi di file musicali più comuni, compresi i principali come FLAC, MP3, MP4 e altri. Inoltre, offre una serie di opzioni di personalizzazione, tematizzazione e altre cose divertenti. L’applicazione ha un’interfaccia utente semplice e non abbiamo avuto problemi a muoverci e ad ascoltare la musica. L’interfaccia è semplice e in stile Material Design. Abbiamo apprezzato anche l’eccezionale equalizzatore, lo streaming live HTTP e la normalizzazione del volume. È sicuramente un passo avanti rispetto alla maggior parte delle app di riproduzione musicale di base. Esiste anche una versione desktop, nel caso in cui si vogliano prendere due piccioni con una sola app. L’unico inconveniente è rappresentato dai potenziali problemi di compatibilità con i dispositivi MIUI ed EMUI.

2. BlackPlayer EX. Piattaforma: Android. BlackPlayer è un music player Android semplice ma elegante, che mette pochissimo tra voi e la vostra musica. Funziona con una struttura a schede ed è possibile personalizzare le schede per utilizzare solo quelle che si desiderano. Inoltre, dispone di equalizzatore, widget, scrobbling, editor di tag ID3, assenza di pubblicità, temi e supporto per i file musicali più comuni. È deliziosamente semplice e rappresenta un’opzione fantastica per gli amanti del minimalismo. La versione gratuita è un po’ scarna, mentre quella a pagamento offre molte più funzioni. Fortunatamente, la versione pro non è costosa. A partire dal nostro aggiornamento di luglio 2019, la versione gratuita di BlackPlayer sembra essere scomparsa. Controlleremo tra qualche mese per vedere se tornerà.

3. DoubleTwist Music Player. Piattaforma: Android. DoubleTwist Music Player ha avuto alti e bassi nel corso degli anni. Attualmente, però, è in ripresa ed è un buon lettore musicale per Android in generale. La versione gratuita ha una buona offerta, che comprende quasi tutte le funzioni di base. Sono disponibili playlist, supporto per i codec audio più diffusi (compresi FLAC e ALAC), un’interfaccia utente semplice, supporto per Chromecast e Android Auto. Un add-on opzionale per il supporto Apple AirPlay (5,99 dollari) e una versione premium (8,99 dollari) aggiungono il supporto AirPlay insieme a un equalizzatore a 10 bande, una funzione SuperSound, temi e altre cose. Inoltre, la versione gratuita consente di ascoltare le stazioni radio della propria zona, quindi c’è anche un elemento di streaming musicale. Ci sono anche alcune funzioni per gli ascoltatori di podcast, come la possibilità di saltare i silenzi nella versione premium. È un po’ caro, ma nel complesso è buono.

4. MediaMonkey. Piattaforma: Android. MediaMonkey è un po’ un cavallo nero tra gli mp3 player Android . Dispone di un’infinità di funzioni, tra cui quelle organizzative per cose come audiolibri, podcast e la possibilità di ordinare i brani in base al compositore (invece che al solo artista). Ha anche funzioni di base come l’equalizzatore. Ciò che rende MediaMonkey un lettore musicale davvero unico è la possibilità di sincronizzare la libreria musicale dal computer al telefono (e viceversa) tramite WiFi. Si tratta di una configurazione un po’ complicata, ma è praticamente una funzione unica nel suo genere. Inoltre, può sincronizzarsi con la versione desktop via cavo in modo quasi identico a iTunes, quindi è uno dei modi migliori per gestire librerie locali di grandi dimensioni su tutti i dispositivi.

5. Musicolet. Piattaforma: Android. Musicolet è un music player per Android per la riproduzione di musica senza problemi. Ha molte caratteristiche desiderabili, tra cui molte che non si associano spesso alle app di riproduzione musicale. Tra queste, un’esperienza veramente offline, un’interfaccia utente leggera e un APK di dimensioni ridotte. Inoltre, l’app presenta code multiple (un’altra rarità), un equalizzatore, un editor di tag, il supporto per i testi incorporati, widget, navigazione tra le cartelle e altro ancora. Il suo approccio senza fronzoli è rinfrescante. È un’ottima opzione per chi vuole solo un lettore musicale che riproduca la musica senza un sacco di cose extra. È anche completamente gratuito, senza acquisti in-app e, a causa della mancanza di accesso a Internet, senza pubblicità.

6. Neutron Music Player. Piattaforma: AndroidNeutron Music Player è un altro miglior lettore musicale Android non molto popolare come probabilmente dovrebbe essere. È dotata di un motore di rendering audio a 32/64 bit che, secondo gli sviluppatori, è indipendente dal sistema operativo Android. L’idea è che aiuti la musica a suonare meglio. Ha anche molte altre funzioni, tra cui il supporto per altri tipi di file unici (FLAC, MPC, ecc.), un equalizzatore integrato e una serie di altre funzioni specifiche per gli audiofili. È un po’ costoso e l’interfaccia utente non è certo la migliore della lista. Tuttavia, tutto il resto è buono.


7. Oto Music. Piattaforma: Android. Oto Music è un app lettore musicale solido e minimale. Si tratta di un lettore attraente e facile da usare, con una navigazione decente e il supporto per Chromecast e Android Auto. Inoltre, l’app è dotata di cinque widget, riproduzione senza interruzioni, tema chiaro e scuro, modifica dei tag e supporto per testi normali e sincronizzati. Tutto questo in un pacchetto di circa 5 MB. C’è anche un Discord nel caso in cui si voglia parlare con lo sviluppatore. Tutto ciò che è contenuto nell’applicazione è gratuito, ma se lo si desidera è possibile sostenere lo sviluppatore con donazioni opzionali che vanno da 1 a 15€. L’aspetto è buono, funziona bene e non c’è nulla di veramente sbagliato. È un’opzione solida in questo settore.

8. Phonograph. Piattaforma: Android. Phonograph è il miglior lettore mp3 Android open-source. Si presenta come semplice, leggera e facile da usare. Nella maggior parte dei casi ci riesce. Presenta un’interfaccia utente Material Design classica e semplice. È veloce da usare quando necessario. È anche possibile cambiare il tema, ma l’editor di temi non è particolarmente potente. Oltre a questo, avrete l’integrazione di Last.FM, un editor di tag, funzioni di playlist, un widget per la schermata iniziale e alcune altre funzioni di navigazione. È molto semplice e rappresenta un’ottima opzione per chi vuole solo ascoltare la propria musica senza intralci. Questa applicazione è disponibile anche senza acquisti in-app con Google Play Pass.

9. PlayerPro. Piattaforma: Android. PlayerPro Music Player è un’altra app per ascoltare musica meno conosciuta che dovrebbe ricevere un po’ più di traffico. È dotata di un’interfaccia di bell’aspetto che rende tutto facile da usare e di skin che si possono scaricare e installare per una maggiore personalizzazione. È disponibile anche il supporto per la riproduzione di video, un raro equalizzatore a dieci bande, il supporto per Android Auto e Chromecast, vari effetti audio, widget e alcune piccole funzioni divertenti come la possibilità di scuotere il telefono per fargli cambiare traccia. Supporta anche la musica Hi-Fi (fino a 32 bit, 384 kHz). È possibile provare l’applicazione gratuitamente prima di sborsare 5€

10. Plexamp. Piattaforma: Android. Plexamp è probabilmente la scelta migliore per riprodurre musica non memorizzata sul telefono, ma anche non in streaming come Spotify. Si configura il server Plex a casa e si utilizza l’applicazione per lo streaming di musica dal computer al telefono. L’applicazione ha un’interfaccia utente minimale e di bell’aspetto e consente di scaricare temporaneamente i brani sul telefono per l’uso offline. L’applicazione include anche una vera riproduzione senza interruzioni, il livellamento del volume, transizioni morbide, un equalizzatore, un preamplificatore e alcuni altri accorgimenti per gli audiofili. Plex fa pagare 4,99 dollari al mese per l’utilizzo dell’applicazione, poiché per funzionare deve rimbalzare sui server Plex. Tuttavia, è ancora più conveniente di un servizio di streaming musicale e copre il costo del normale Plex (contenuti video) e di Plexamp.

11. Poweramp. Piattaforma: Android. Poweramp è da tempo una il miglior lettore musicale preferito da molti utenti Android. Ha un’interfaccia elegante con temi che si possono scaricare dal Google Play Store. A volte l’interfaccia è troppo intelligente per il suo stesso bene. Per il resto è veloce, efficiente e potente e, se si vuole seguire questa strada, sono disponibili dei temi. L’applicazione include anche molte funzioni di riproduzione, tra cui la riproduzione senza interruzioni, la dissolvenza incrociata e il supporto per diversi tipi di playlist, oltre al supporto per Android Auto. Troverete anche widget, modifica dei tag e altre impostazioni di personalizzazione. È anche possibile scaricare i testi, se necessario. Si tratta di un lettore potente che sembra trovare il giusto accordo con quasi tutti.

12. Pulsar. Piattaforma: Android. Pulsar è sicuramente una delle migliori app per ascoltare la musica disponibili al momento. Le sue caratteristiche includono un Material Design ben fatto, la modifica dei tag, la riproduzione senza interruzioni, le playlist intelligenti, il timer per il sonno e lo scrobbling di Last.fm. Pulsar dispone anche del supporto per Chromecast e di uno dei migliori supporti per Android Auto che abbiamo visto in questa lista. Non è ricca di funzioni come altre opzioni a pagamento, ma questo non significa necessariamente che sia scadente. È un’ottima opzione per chi cerca qualcosa di minimale, leggero e di bell’aspetto. La versione pro è poco costosa e aggiunge solo alcune funzioni. Né la versione gratuita né quella premium presentano pubblicità. Lo stesso sviluppatore produce anche Omnia Music Player(link a Google Play), un lettore musicale molto apprezzato e valido.

13. Retro Player. Piattaforma: Android. Retro Music Player è un app per ascoltare musica piuttosto decente. Presenta un’interfaccia utente che è un buon mix tra elegante e minimale. Ci sono immagini appariscenti quando sembra giusto e si fa da parte quando è necessario. Il lettore è abbastanza standard, funziona bene e ha un bell’aspetto. Altre caratteristiche sono i temi, la modalità drive, la riproduzione senza interruzioni, i widget, il supporto per i testi e il supporto per 30 lingue. Supporta Material You e ha anche alcune animazioni giocose. È sorprendentemente buona.


14. Stellio. Piattaforma: Android. Stellio è un app ascolto musica sorprendentemente buono. Supporta le solite cose, come le playlist, le varie visualizzazioni e persino i temi. È anche possibile cercare i testi online, che diventano disponibili offline da quel momento in poi. Altre caratteristiche includono il supporto di codec audio superiori alla media, widget, impostazioni di personalizzazione ed extra come la dissolvenzaCancella la cache incrociata e un editor di tag.

15. YouTube Music. Piattaforma: Android. YouTube Music è tecnicamente un servizio di streaming musicale, ma può essere utilizzato anche come lettore musicale locale. All’avvio, l’applicazione dovrebbe chiedere se si desidera ascoltare la musica presente sul dispositivo. L’interfaccia utente è nella media e la maggior parte delle funzioni ruota attorno alla piattaforma di streaming. Tuttavia, proprio come Google Play Music, è possibile caricare fino a 100.000 brani propri su YouTube Music e riprodurli direttamente da lì. Questo è un vantaggio per chi ha collezioni più ampie e utilizza telefoni con memoria limitata o senza slot per schede SD. Non è perfetto e sicuramente non è un lettore musicale locale di qualità come gli altri della lista. Tuttavia, con i suoi 100.000 brani, è in grado di competere bene con qualcosa di simile a Plexamp, dove è possibile ascoltare i brani locali senza dover utilizzare i file direttamente sul telefono.

Leggi anche: Le migliori app traduttore per Android e iOS

Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.