I migliori programmi per controllare PC da remoto

By | Settembre 16, 2020
controllare PC da remoto

Un computer può essere controllato a distanza. Sono molte le applicazioni che ci offrono la possibilità di controllare PC da remoto, e non solo da un altro computer ma anche da uno smartphone o tablet.

Questi programmi per il controllo PC da remoto del computer consentono l’accesso completo, alcuni con un focus professionale per gli amministratori di sistema e altri più focalizzati sull’uso domestico o personale.

Il telelavoro è sempre più diffuso e sebbene oggi possiamo trovare molti strumenti che ci permettono di connetterci ai servizi necessari del nostro lavoro da casa, è possibile che in molte occasioni abbiamo bisogno di entrare in un PC, per aprire un file salvato in locale e che non dobbiamo neanche identificarci nella rete di lavoro per poter utilizzare determinati servizi.

Cosa fa un programma per controllare PC

Sarebbe necessario distinguere tra due tipi di accesso da remoto a un computer, in quest’area. Da un lato, l’accesso remoto all’interno della rete locale; ovvero controllo remoto, ma all’interno della stessa rete WiFi. E d’altra parte, il controllo remoto su Internet.

Nel primo caso la distanza sarà inevitabilmente più breve e limitata dalla portata della rete locale stessa, generalmente wireless, sebbene possa essere anche cablata. E nel secondo caso, la connessione remota potrebbe essere eseguita da qualsiasi parte del mondo.

Perché abbiamo bisogno di controllare un PC a distanza? Come abbiamo accennato, è uno strumento essenziale per gli amministratori di sistema in ambito professionale.

Ma portarlo a casa, o personale, è ciò che ci permette di avere accesso remoto a un computer per problematiche come, ad esempio, aiutare a configurare a distanza il computer di un parente o amico.

E, naturalmente, è lo strumento per il collegamento in remoto che ci permetterà, ad esempio, di accedere ai nostri file memorizzati sul computer, dal cellulare, all’interno della stessa rete locale o da qualsiasi distanza se configuriamo correttamente l’accesso remoto da Internet.

Programmi per il controllo remoto PC

1. SupRemo

Questo software per controllare PC da remoto, sta guadagnando popolarità negli ultimi tempi grazie alla sua facilità d’uso, che non necessita di installazione sul PC, ed è anche completamente gratuito. 

Altre caratteristiche di Supremo sono che non abbiamo bisogno di configurare assolutamente nulla nel nostro router o firewall, poiché utilizza automaticamente la tecnologia NAT traversal per le comunicazioni in entrata, consente a più utenti di connettersi allo stesso PC e utilizza anche la crittografia AES-256 per fornire la migliore sicurezza possibile.

Infine, Supremo è multipiattaforma, supporta entrambi i sistemi operativi Microsoft Windows, e dispone anche di un’app per Android e iOS, inoltre, presto avremo una versione per controllare i dispositivi con macOS.

2. TeamViewer

TeamViewer è una delle applicazioni per controllare PC da remoto, più riconosciute come software controllo remoto PC. Per uso personale è gratuito e le limitazioni del software sono praticamente nulle. 

Offre infatti pieno supporto e compatibilità sia con computer Windows che macOS, e ci offre anche la possibilità di installazione su ultrabook con sistema operativo Chrome OS. 

Per quanto riguarda i dispositivi mobili, possiamo installarlo senza problemi su smartphone Android e iOS, oltre che su tablet con entrambi i sistemi operativi e con adattamento completo e perfetto ai comandi touch.

TeamViewer stabilisce una connessione sicura con il nostro account utente e una password – tramite codice numerico – che viene generata in modo univoco. Da qui, possiamo stabilire e annullare la connessione dal client – il computer controllato in remoto – in qualsiasi momento. 

E possiamo controllare assolutamente tutto sul computer come se lo smartphone, il tablet o il  “secondo computer” fossero lo schermo, il mouse e la tastiera del PC che stiamo controllando a distanza. Scarica TeamViewer

3. Connessione Desktop Remoto di Windows

Sebbene esistano programmi per accesso remoto PC sviluppati da terze parti e gratuiti, come TeamViewer, il sistema operativo di Microsoft ha uno strumento integrato. 

Si chiama Windows Remote Desktop e necessita solo di pochi passaggi per configurarlo. Innanzitutto, ovviamente, dovremo attivare la funzione all’interno della sezione Impostazioni di Windows 10, dal box di ricerca sulla barra delle applicazioni. 

Una volta abilitato, verrà generato un nome di accesso remoto per il sistema e inizierà ad essere visibile ad altri dispositivi, in modo che possiamo effettuare la connessione.

Windows Remote Desktop è compatibile con i sistemi Windows, macOS, Android e iPhone. Da Google Play Store e App Store è possibile scaricare il client per Android e iPhone, e da lì verrete guidati attraverso l’intero processo di configurazione della connessione, una volta che avremo già attivato il servizio sul PC. 

Come per TeamViewer, una volta stabilita la connessione tra ‘server’ e ‘client’, possiamo controllare PC a distanza.

l browser web dell’azienda di Mountain View, Google Chrome, ci permette inoltre di controllare da remoto il nostro PC con una ‘estensione’ del programma. Non è un’estensione da utilizzare, disponibile nel Chrome Web Store come il resto, ma una piccola applicazione per Chrome stesso.

Installato sul computer, oltre collegarsi in remoto permette la connessione dall’app specifica per smartphone e tablet tramite il nostro account Google. Una volta configurato correttamente il PC, appena apriremo l’app sul nostro dispositivo mobile vedremo il computer come una possibilità – tra le tante, se abbiamo più computer – di connessione per il controllo remoto.

Sebbene faccia parte di Chrome, non solo ci consente di utilizzare da remoto il browser web ma anche l’intero computer. La configurazione è davvero semplice, molto più che nella maggior parte delle alternative, e questo lo rende uno dei migliori programmi, in assoluto, per il controllo remoto del PC.

Inoltre, ci obbliga a configurare un codice PIN – sei cifre – per garantire la sicurezza nelle connessioni oltre l’account Google stesso.

5. VNC Connect

VNC Connect è un programma controllo remoto a pagamento. Ed è importante iniziare da lì perché, finora, tutti i programmi per il controllo remoto del PC che abbiamo visto sono totalmente gratuiti. Tuttavia, è un’utilità abbastanza avanzata in quest’area. 

Offre supporto per Windows, macOS, sistemi GNU / Linux e anche dispositivi mobili con sistema operativo Android e iOS. Pertanto, la compatibilità è assicurata su qualsiasi dispositivo senza alcun problema. 

E uno dei suoi grandi vantaggi è che ha un’interfaccia e un processo di configurazione molto semplici, per utenti inesperti e senza esperienza nell’amministrazione del sistema.

A causa delle particolarità di questo programma e delle sue possibilità, è probabilmente l’opzione migliore se vogliamo avere più computer controllati a distanza. Se, ad esempio, dobbiamo gestire da remoto più computer in un piccolo ufficio, oppure a casa nostra. 

Ovviamente le connessioni possono essere effettuate sia su rete locale che da remoto, tramite Internet. E la gestione e l’amministrazione di più sistemi è un po ‘più completa e allo stesso tempo semplice – nell’uso – rispetto al resto dei programmi visti in precedenza.

6. Splashtop

Splashtop, è il secondo dei programmi controllo remoto a pagamento, sebbene abbia una versione ad accesso aperto con funzioni più limitate. In questo caso, siamo di fronte a un programma per il controllo a distanza PC che ci permette di connetterci all’interno della stessa rete locale. 

E che non ha problemi di compatibilità con i sistemi Windows, macOS e GNU / Linux in relazione al desktop, così come Android e iOS – sia smartphone che tablet – se quello che vogliamo è accedere da un dispositivo mobile. Ancora una volta, dobbiamo installare diversi programmi sul client e sul server, per l’accoppiamento tra i due dispositivi.

In generale, differisce poco dal resto dei programmi sviluppati per il controllo remoto da PC. Tuttavia, offre un vantaggio rispetto alle alternative ed è nella trasmissione di audio e video tra dispositivi collegati con latenza ridotta. 

In questo modo, sebbene esistano applicazioni sviluppate appositamente esclusivamente per questa funzione, è considerata una buona opzione se vogliamo utilizzare il computer come un ‘server multimediale’ e riprodurre i contenuti, in remoto, da un altro dispositivo connesso alla stessa rete locale senza che scaricare il file multimediale in questione.

7. AnyDesk

AnyDesk è una soluzione per controllare PC da remoto creata dal team di sviluppatori che hanno partecipato alla progettazione di TeamViewer ed è per molti l’alternativa al famoso strumento per il controllo remoto più veloce dei computer. In questo modo, diventa uno dei migliori strumenti quando ciò di cui abbiamo bisogno è gestire programmi più pesanti a distanza.

Ovviamente, questo non significa che AnyDesk sia uno strumento molto semplice da gestire. È disponibile in una versione gratuita appositamente progettata per uso privato e una versione a pagamento per professionisti e aziende. Scarica AnyDesk .

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!