Il tuo smartphone è resistente all’acqua? Differenze tra IP67 e IP68

Il tuo smartphone è resistente all'acqua
Il tuo smartphone è resistente all'acqua

Il tuo smartphone è resistente all’acqua? Differenze tra IP67 e IP68. Tutti gli smartphone lasciano la fabbrica con un certificato di resistenza chiamato IP grade (Ingress Protection), tuttavia, tutti gli smartphone hanno gradi IP diversi. Cosa significano questi gradi e quali sono le differenze tra gli smartphone? Diamo un’occhiata.


Leggi anche: Il telefono Android non squilla? Vediamo cosa fare!

Il tuo smartphone è resistente all’acqua?

Iniziamo con l’evidenziare che il grado IP viene utilizzato per specificare il tipo di protezione offerto da un dispositivo elettronico ed è direttamente correlato agli ambienti in cui è possibile utilizzare il dispositivo. Questi gradi vengono assegnati dopo aver eseguito una moltitudine di test.

Questi gradi hanno un collegamento con l’IP di cui stiamo parlando quando facciamo riferimento alle connessioni di rete? Bene, no, dal momento che IP in questo caso significa “Internet Protocol” e si riferisce alle connessioni Internet, che non ha nulla a che fare con la resistenza all’acqua.  Alcuni smartphone sono molto resistenti all’acqua, alcuni non resistono così bene e altri non resistono affatto.

Come interpretare il codice IPXX?

Il codice IP è composto da due cifre. La prima cifra indica il livello di protezione contro i corpi solidi e la seconda cifra indica il livello di protezione contro i liquidi. Più alta è la cifra, migliore è la protezione.


Tuttavia, è importante tenere a mente che queste valutazioni non si basano solo sulla protezione della polvere e dell’acqua ma anche sulla protezione dalla pressione dell’acqua, tra le altre cose. Inoltre, i gradi sono piuttosto oggettivi: il produttore non li sceglie ma è la Commissione elettrotecnica internazionale (CIE). Qui sotto puoi vedere cosa significa ogni cifra nel codice IP.

Il tuo smartphone è resistente all’acqua? – Differenze tra IP67 e IP68

PRIMA CIFRAChe dice
0Nessuna protezione (può anche essere rappresentata con una X)
1Protezione contro oggetti solidi fino a 50 mm³
2Protezione contro oggetti solidi fino a 12 mm³
3Protezione contro oggetti solidi fino a 2,5 mm³
4Protezione contro oggetti solidi fino a 1 mm³
5Protezione dalla polvere, ingresso limitato della polvere (non rappresenta un rischio per il dispositivo)
6Protezione completa contro la polvere
SECONDA CIFRAChe dice
0Senza protezione (può anche essere rappresentato da una X)
1Protezione contro il gocciolamento verticale dell’acqua (condensa)
2Protezione contro la spruzzatura con acqua posizionata verticalmente a 15º
3Protezione contro le proiezioni d’acqua con qualsiasi angolo verticale fino a 60º
4Protezione contro le proiezioni d’acqua da qualsiasi direzione – ingresso minimo
5Protezione contro i getti d’acqua da qualsiasi direzione – ingresso minimo
6Protezione contro i getti d’acqua, ingresso minimo (sotto l’alloggiamento, ad esempio)
7Protezione dagli effetti dell’immersione nei liquidi tra 15 cm e 1 m di profondità
8Protezione contro lunghi periodi di immersione e pressione dell’acqua

In definitiva, è importante capire che la protezione dall’immersione è direttamente correlata alla pressione dell’acqua. Ciò significa che il danno sarà più importante se il dispositivo è esposto a un getto d’acqua potente che se cade in una pozzanghera.

Detto questo, va sottolineato che anche se uno smartphone è completamente protetto dalla polvere, ciò non significa che sia anche completamente impermeabile in immersione a tutti i livelli o alla pressione dell’acqua.

Come abbiamo visto al momento, la seconda cifra in ciascun livello IP si riferisce al livello di protezione dall’acqua. Pertanto, deduciamo che tra un IP67 e un IP68 non ci sono differenze in termini di isolamento contro corpi solidi, poiché entrambi hanno il più alto livello di protezione – l’ingresso di particelle solide all’interno dell’apparecchiatura può essere completamente evitato.


L’unica differenza, quindi, risiede nella capacità di ogni dispositivo di resistere all’entrata dell’acqua. Nel caso di uno smartphone IP67, sappiamo che sarà in grado di resistere ad immersioni in acqua fino a 1 metro di profondità durante un periodo di 30 minuti grazie ai test effettuati nel processo di certificazione del dispositivo.

Tuttavia, la protezione IP68 assicura che il dispositivo mobile sarà in grado di resistere a immersioni di più di un metro – in genere 3 metri. Tuttavia, il lasso di tempo durante il quale viene assicurata la resistenza è concordato tra la società di certificazione e il produttore del telefono cellulare prima di eseguire i test, in modo che non ci siano dati uguali per tutti i modelli.

Quali test vengono effettuati per certificare un dispositivo?

Tuttavia, affinché i produttori aggiungano la certificazione IP all’elenco delle specifiche dei propri dispositivi, devono superare una serie di test, che determineranno la loro preparazione rispetto a possibili incidenti. A seconda del livello, questi sono i test che devono passare:

  • IPX1: test di 10 minuti in cui viene spruzzata acqua equivalente a 1 mm di pioggia al minuto.
  • IPX2: test di 2,5 minuti per ogni direzione e inclinazione – per un totale di 10 minuti – in cui viene spruzzata acqua equivalente a 3 mm di pioggia al minuto.
  • IPX3: test di almeno 5 minuti in cui viene spruzzato un volume di acqua equivalente a 10 litri al minuto a una pressione compresa tra 50 e 150 kPa.
  • IPX4: test simile a quello eseguito per la certificazione IPX3, con la differenza che la protezione viene rimossa durante la spruzzatura.
  • IPX5: test di almeno 15 minuti -1 minuto per metro quadrato – in cui l’acqua viene spruzzata da una distanza di 3 metri e una pressione di 30 kPa con un volume di 12,5 litri al minuto.
  • IPX6: test di almeno 3 minuti -1 minuto per metro quadro – in cui l’acqua viene spruzzata da una distanza di 3 metri e una pressione di 100 kPa con un volume di 100 litri al minuto.
  • IPX6K: test di almeno 3 minuti -1 minuto per metro quadro – in cui l’acqua viene spruzzata da una distanza di 3 metri e una pressione di 1000 kPa -100 bar- con un volume di 75 litri al minuto.
  • IPX7: test di almeno 30 minuti 1 metro sotto la superficie dell’acqua.
  • IPX8: test effettuato normalmente ad una profondità di 3 metri sotto la superficie dell’acqua, con una durata concordata con il produttore.
  • IPX9K: test di almeno 30 secondi per ciascuno dei 4 angoli del dispositivo -2 minuti in totale- in cui l’acqua viene spruzzata da una distanza compresa tra 0,10 e 0,15 metri ad una pressione compresa tra 80 e 100 bar, a una temperatura di 80 gradi Celsius.

Oltre a quanto sopra, si deve tenere presente che i livelli di protezione IP non sono cumulativi a partire da IPX6. Ciò significa che è possibile che un terminale abbia protezione IPX7 e quindi supporti le immersioni, ma non può sopportare gli spruzzi d’acqua non avendo superato i test corrispondenti a IPX5 o IPX6 gradi. Ecco perché alcuni telefoni, come gli ultimi modelli Sony, indicano due gradi di protezione: per esempio, l’Xperia 1 ha la protezione IP65 / 68.


Inoltre, è opportuno sottolineare che la realizzazione di questi test e la successiva certificazione dei dispositivi comportano dei costi per il produttore. Quindi, alcune aziende, in particolare quelle cinesi come OnePlus, hanno deciso di non certificare i loro telefoni nonostante sono costruiti in modo tale che, in teoria, sono in grado di superare i test.

Telefoni resistenti all’acqua del 2019

Smartphone con certificazione IP67 e IP68

Esistono molti smartphone con questo tipo di protezione, indipendentemente dalla gamma o dalla fascia di prezzo a cui appartengono. Nella tabella sotto queste righe, elenchiamo alcuni dei cellulari attuali con certificazione IP67 o IP68 nel 2019.

Telefoni resistenti all’acqua del 2019
Telefoni IP68Telefoni IP67
  • Samsung Galaxy S10 / S10e / S10 + / S10 5G
  • Samsung Galaxy Note9
  • Samsung Galaxy A8s
  • Huawei P30 Pro
  • Huawei Mate 20 Pro
  • HTC U12 +
  • ZTE Axon 10 Pro
  • LG G8 ThinQ
  • LG G7 ThinQ
  • LG V50 ThinQ
  • LG Q9 One
  • Sony Xperia 1
  • OPPO F9
  • OPPO F9 Pro
  • Google Pixel 3/3 XL
  • Nokia 9 PureView
  • Huawei P20 Pro
  • HTC U11 Life
  • Google Pixel 2/2 XL

Leggi anche: Come eliminare la cronologia delle chiamate su Android?

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*