Come installare app Android sulla memory card

Come installare app Android sulla Memory card

Come installare app Android su scheda SD? Chiunque possiede un telefono “vecchio” o più economico probabilmente soffre del problema della scarsa memoria interna. Per risolvere il problema vi posso dire che alcune applicazioni possono essere spostate nella memoria esterna, ma attenzione non tutte.


Chiunque già utilizzi il sistema operativo Android sa che ogni versione offre funzionalità nuove e diverse. Tuttavia, gli sviluppatori di Google hanno sempre cercato di rendere il sistema il più fluido e semplice possibile.

Come prima cosa ti insegneremo come spostare le applicazioni su scheda SD “normalmente” senza forzare. Basta andare nelle impostazioni di sistema e aprire il gestore delle applicazioni installato. Ora seleziona l’applicazione desiderata; se l’opzione “Sposta su scheda SD” è attiva, puoi spostarla; in caso contrario, non è possibile effettuare tale trasferimento.

Per fare ciò, utilizzeremo uno strumento chiamato Android Debug Bridge (ADB) contenuto nel kit per gli sviluppatori Android e cambieremo la posizione predefinita in cui il sistema installerà le app. Come installare app Android su scheda SD?


Come installare app Android sulla Memory card

Leggi anche: Come risolvere il problema di memoria insufficiente su Android?

Dopo eseguito la procedura, potrai spostare le applicazioni già installate, una alla volta, sulla scheda SD, e le nuove verranno automaticamente trasferite. Le applicazioni che in precedenza non potevano essere trasferite su una memoria esterna, adesso si possono trasferire.

Nota: assicurati di aver già installato Java JDK. In caso contrario, scaricalo e installalo prima di procedere.

Poi, scarica l’SDK di Android e installalo. Non dimenticare di lasciare il tuo dispositivo Android con il “Debug USB” abilitato. Leggi qui se non sai come fare.

Nota: se utilizzi Android 4.2 o versioni successive, devi abilitare le “Opzioni per gli sviluppatori”. Vai su “Informazioni sul dispositivo” e inizia a premere ripetutamente su “Versione kernel” o “Numero build” finché non vedi il messaggio “Ora sei uno sviluppatore”.

Ora che l’SDK è stato installato, esegui SDK Manager. ADB non viene installato di default, ma è contenuto nel pacchetto “Android SDK Platform-tools”, selezionalo e fai clic su “Installa”. Ora collega il tuo telefono.


Con Platform-tools installato, apri Windows Explorer e vai alla cartella “Android SDK Platform-tools”. Se non hai cambiato il percorso di installazione, la cartella dovrebbe essere:

C:\Program Files (x86)\Android\android-sdk\platform-tools

Se non trovi la cartella di qui sopra o se usi una versione a 32 bit di Windows, il programma dovrebbe trovarsi in questa cartella:

C:\Program Files\Android\android-sdk\platform-tools


Quando si apre la cartella, verificare che il file “adb.exe” esista.

In tal caso, premere “shift” e allo stesso tempo fare clic con il tasto destro del mouse in qualsiasi punto della cartella per aprire il menu delle opzioni.

Apparirà l’opzione “Apri finestra di comando qui”, fai clic su di essa.

Verrà aperto il terminale, all’interno della cartella.

Esegui il comando “adb devices” (digita semplicemente la riga di comando e premi Invio).

Questo comando vi dovrebbe mostrare tutti i dispositivi collegati, assicurati che il tuo sia visualizzato.

Ora inserisci il seguente comando per cambiare la posizione in cui sono installate le applicazioni di default:

adb shell pm setInstallLocation 2

Se si desidera annullare la procedura, è sufficiente ripetere tutti i passaggi precedenti ed eseguire il comando:

adb shell pm setInstallLocation 0

Il numero 2 rappresenta la memoria esterna e il numero 0 (che viene fornito di default), la memoria interna.

Ora il tuo telefono installerà tutto sulla scheda SD e potrai spostare i programmi che hai già installato sul tuo dispositivo Android.

Leggi anche: Come rimuovere Bloatware sui dispositivi Android

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*