Come installare recovery TWRP su Samsung Galaxy Note 10.1 2014 Edition

Come installare recovery TWRP su Samsung Galaxy Note 10.1 2014 Edition, se hai già ricevuto i permessi di root sul Samsung Galaxy Note 10.1 2014 Editon usando le nostre guide, e adesso hai deciso di installare anche una recovery personalizzata, qui c’è una guida passo passo che ti guiderà attraverso il processo di installazione di una recovery TWRP sul vostro Samsung Galaxy Note 10.1 2014 Edition.


Questa guida all’installazione di una recovery personalizzata è solo per il Samsung Galaxy Note 10.1 2014 Edition. Noi di GuideSmartPhone.net non siamo responsabili di quello che farai sul tuo telefono utilizzando questo tutorial.

Scarica i seguenti file

Come installare recovery TWRP su Samsung Galaxy Note 10.1 2014 Edition

  • Prima di tutto, scaricare e installare i driver USB Samsung sul PC.
  • Successivamente scaricare il file della recovery TWRP per il dispositivo da qui sopra e salvarlo sul desktop.
  • Scarica Odin ed estrarre il file zip sul desktop.
  • Spegnere il tablet.
  • Sul PC, avviare ODIN come amministratore.
  • Ora accendere il tablet tenendo premuto il tasto Volume giù + Home + Power allo stesso tempo. Nella schermata di avviso, premere Vol Up per entrare nella modalità download
  • Ora collegare il dispositivo al PC. Dovreste vedere un messaggio che vi dice Added! in Odin.
  • Fare clic sul pulsante PDA o AP in ODIN e caricare il file tar.md5 della recovery TWRP che avete scaricato sul desktop.
  • In ODIN, deselezionare la casella Auto Reboot. Lascia tutto il resto così com’è.
  • Fare clic sul pulsante Start in Odin per iniziare ad installare la recovery.
  • Una volta fatto, dovreste vedere il messaggio PASS in alto a sinistra in Odin.
  • Scollegare il tablet e riavviare tramite TWRP. È possibile farlo premendo e tenendo premuto i tasti Volume Up + Home + Power insieme.

Questo è tutto. Ora avete installato la recovery TWRP sul Galaxy Note 10.1 2014.


Da ora in poi potete anche voi installare mods, programmi che richiedono i permessi root, rom personalizzate e molto altro ancora.

Se l’articolo ti è piaciuto, condividi grazie!

1 Commento

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*