Installare Windows su MAC, guida completa

By | Agosto 8, 2020

In questo articolo vi spieghiamo come installare Windows su Mac con l’Assistente Boot Camp e poi con software di virtualizzazione di terze parti. Installa Windows sul tuo computer Mac per eseguire le tue applicazioni Windows preferite che non hanno versioni analogiche per Mac OS.

Dopo l’installazione, il tuo computer Mac avrà due sistemi operativi installati: Mac OS e Windows con la possibilità di passare da uno all’altro o di avviare Windows come programma su Mac OS.

Esistono due modi per installare Windows sul tuo computer Mac: Boot Camp e Virtualization. In questo articolo imparerai a conoscere queste due opzioni, i loro pro e contro e scoprirai come usarle insieme.

Installare Windows su MAC, guida completa

Installare Windows su MAC, guida completa

Prerequisiti

  • Un Mac basato su Intel (2007 o successivo) con gli ultimi aggiornamenti del sistema operativo Mac.
  • Un file immagine ISO di Microsoft Windows con la chiave di licenza.
  • Un’unità flash USB vuota (se si desidera installare il sistema operativo da un’unità esterna).
  • Spazio libero sull’HDD per l’installazione: 55 GB o poco più.

BootCamp

Boot Camp è una tecnologia che ti consente di installare Windows come sistema operativo avviabile su un computer Mac basato su Intel. L”assistente bootcamp è un’applicazione per Mac OS che ti assiste nell’installazione di Windows e fornisce tutte le istruzioni necessarie.

Partizionare il disco rigido, installare Windows su una partizione vuota e selezionare un sistema da avviare tenendo premuto il tasto Alt (Opzione) al riavvio del computer. Se non tieni premuto il tasto Alt, verrà avviato il sistema operativo Mac predefinito.

Una volta caricato, il sistema Windows utilizza tutte le risorse del computer e quindi produce un’esperienza Windows più soddisfacente, soprattutto con più applicazioni in esecuzione o giochi 3D. Ogni volta che si desidera passare da un sistema operativo all’altro, è necessario riavviare il computer, il che rende impossibile il lavoro simultaneo su entrambi i sistemi.


Per installare Windows sul tuo Mac utilizzando Boot Camp:

  1. Prepara una ISO con il programma di installazione di Windows.
  2. Esegui Assistente Boot Camp da Utilità (usa Spotlight per un accesso più rapido) e seleziona le seguenti attività:
    – Crea un disco di installazione di Windows e inserisci un’unità flash USB vuota.
    – Installa Windows 7 o una versione successiva.
    Quindi fare clic su Continua.
  3. Crea una partizione per Windows e metti da parte 55 GB (raccomandazione di Apple) per l’ultimo Windows 10.
    Nota: Windows richiede 20 GB di spazio su disco rigido (secondo Microsoft), ma la partizione dovrebbe avere dello spazio libero su cui lavorare. Potrebbe essere problematico ridimensionare le partizioni in un secondo momento.
    Se si dispone di un disco rigido più piccolo, è possibile installare una versione precedente di Windows, ad esempio Windows XP (SP3), poiché richiede solo 5 GB per funzionare.
  4. Continua il processo di installazione e segui le istruzioni del programma di installazione di Windows. Per ulteriori informazioni, visita Apple.

Virtualizzazione

Il software di virtualizzazione viene utilizzato per emulare un sistema informatico (macchina virtuale) all’interno di un altro sistema informatico. Ad esempio, è possibile eseguire il sistema operativo Windows come un’applicazione su un computer Mac nel suo ambiente Mac OS nativo. Una macchina virtuale in questo esempio è un’istanza emulata del sistema operativo Windows.

Esistono diversi programmi di virtualizzazione comunemente utilizzati per creare ed eseguire macchine virtuali Windows su Mac:

Per la maggior parte degli utenti, si consiglia di eseguire Windows come SO guest virtualizzato utilizzando Parallels o VMware.

In questo modo, puoi lavorare contemporaneamente con entrambi i sistemi. Avvia Windows in una finestra separata o come applicazione a schermo intero. Non è necessario riavviare il computer per passare da un sistema all’altro.

A differenza di Boot Camp, non è necessario partizionare il disco rigido per installare Windows. È possibile copiare un’immagine virtuale del sistema operativo Windows su un altro computer o eliminarla come file normale ogni volta che lo si desidera.

Una volta caricati, il sistema operativo Windows guest e il sistema operativo Mac host condividono le risorse di elaborazione (CPU e RAM), quindi le prestazioni di Windows saranno meno soddisfacenti rispetto a un’installazione avviabile (ma comunque ok per iSpring).

Come mettere Windows su MAC con Parallels:

  1. Prepara una copia del programma di installazione di Windows come file ISO.
  2. Installa Parallels Desktop per Mac.
  3. Crea una nuova macchina virtuale (Comando + N).
  4. Scegli l’opzione Installa Windows da un’unità flash o un file ISO.

Ulteriori informazioni sul sito Web desktop di Parallels .

Suggerimenti per lavorare con Parallels

Oltre a un processo di installazione più semplice, il software di virtualizzazione desktop offre numerose opzioni per ottimizzare la tua macchina virtuale.

Suggerimento per le prestazioni: configura le impostazioni di Parallel per una macchina virtuale più veloce e assegna più core CPU e RAM a Parallels.

Suggerimento per il layout di visualizzazione: Parallels ha diversi layout di visualizzazione. Il layout predefinito è chiamato Coherence, in cui le applicazioni Windows fluttuano sul desktop del tuo Mac OS. Potrebbe creare confusione lavorare con i componenti aggiuntivi di PowerPoint e ti suggeriamo di passare alla modalità a schermo intero, in modo che l’intero sistema venga mostrato in una finestra separata o sullo schermo del computer.

Suggerimento per la risoluzione: i Mac moderni sono dotati di display retina ad altissima risoluzione che rendono i caratteri e le icone estremamente piccoli in alcune applicazioni Windows.

  1. Nelle impostazioni della macchina virtuale di Parallels, vai su Hardware > Video > Deseleziona l’opzione Abilita risoluzione Retina.
  2. In Windows, fai clic con il pulsante destro del mouse su Desktop di Windows> Risoluzione dello schermo > Rendi il testo o altri elementi più grandi o più piccoli > imposta il ridimensionamento al 100% predefinito e applica le modifiche.

Boot Camp + Virtualizzazione

Puoi utilizzare la virtualizzazione oltre all’installazione di Windows Boot Camp. Eseguire i passaggi di installazione nel seguente ordine:

  1. Installa Windows utilizzando Boot Camp su una partizione HDD separata come descritto sopra.
  2. Installa un programma di virtualizzazione sul tuo Mac OS (ad esempio, Parallels).
  3. Scegli Usa Windows da Boot Camp quando crei una nuova macchina virtuale.

Successivamente, avrai i vantaggi di questi due metodi di installazione. Potrai scegliere se avviare Windows come macchina virtuale in Mac OS per lavorare con loro contemporaneamente o riavviare il tuo Mac in Windows per ottenere le migliori prestazioni.

Nota: VirtualBox gratuito non ti consente di utilizzare Windows da Boot Camp.

Al contrario, se utilizzi la virtualizzazione come approccio precedente per installare Windows, questa istanza del sistema operativo non sarà disponibile come opzione di avvio separata.

L’unico svantaggio di cambiare la modalità di caricamento (Boot Camp, macchina virtuale) è che può causare confusione per alcuni software, inclusa la registrazione di Windows. Il motivo è che l’hardware virtuale e l’hardware reale hanno identificatori diversi e appaiono come computer diversi rispetto al software.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.