Come installare Windows su MAC

installare windows su mac

Installate Windows sul computer Mac per eseguire le vostre applicazioni Windows preferite che non hanno versioni per Mac OS. Dopo l’installazione, sul computer Mac saranno installati due sistemi operativi: Mac OS e Windows, con la possibilità di passare da uno all’altro o di lanciare Windows come programma su Mac OS. Esistono due modi per installare Windows su Mac: Boot Camp e la virtualizzazione. In questo articolo imparerete a conoscere queste due opzioni, i loro pro e contro e scoprirete come utilizzarle insieme.


Prerequisiti

  • Un Mac basato su Intel (2007 o successivo) con gli ultimi aggiornamenti di Mac OS.
  • Un file immagine ISO di Microsoft Windows con chiave di licenza.
  • Un’unità flash USB vuota (se si desidera installare il sistema operativo da un’unità esterna).
  • Spazio libero sull’HDD per l’installazione: 55 GB o più.

Leggi anche: Le migliori app antivirus per Mac

Installare Windows su Mac con Boot Camp

Boot Camp è una tecnologia che consente di installare Windows come sistema operativo avviabile su un computer Mac basato su Intel. Assistente Boot Camp è un’applicazione per Mac OS che assiste l’utente nell’installazione di Windows e fornisce tutte le istruzioni necessarie. Partizionare l’unità disco, installare Windows su una partizione vuota e selezionare un sistema da avviare tenendo premuto il tasto Alt (Opzione) al riavvio del computer. Se non si tiene premuto il tasto Alt , si avvierà il sistema Mac OS predefinito. Quando viene caricato, il sistema Windows utilizza tutte le risorse del computer e quindi produce un’esperienza Windows più soddisfacente, specialmente con più applicazioni in esecuzione o con i giochi 3D. Ogni volta che si desidera passare da un sistema operativo all’altro, è necessario riavviare il computer, il che rende impossibile il lavoro contemporaneo su entrambi i sistemi.

Come installare Windows su Mac utilizzando Boot Camp:

1. Preparare una ISO con il programma di installazione di Windows.

2. Eseguire Assistente Boot Camp da Utilità (utilizzare Spotlight per un accesso più rapido) e selezionare le seguenti operazioni:

  • Creare un disco di installazione di Windows e inserire una chiavetta USB vuota.
  • Installare Windows 7 o una versione successiva.
  • Quindi fare clic su Continua.

3. Creare una partizione per Windows e mettere da parte 55 GB (raccomandati da Apple) per l’ultimo Windows 10. Nota: Windows richiede 20 GB di spazio sul disco rigido (secondo Microsoft), ma la partizione dovrebbe avere un po’ di spazio libero per lavorare. Potrebbe essere problematico ridimensionare le partizioni in seguito. Se si dispone di un disco rigido più piccolo, è possibile installare una versione precedente di Windows, ad esempio Windows XP (SP3), che richiede solo 5 GB per funzionare. Continuare il processo per mettere Windows su Mac e seguire le indicazioni del programma di installazione di Windows. Per ulteriori informazioni, visitate il sito Apple.

Come installare Windows 10 su Mac senza Boot Camp

Il software di virtualizzazione viene utilizzato per emulare un sistema informatico (macchina virtuale) all’interno di un altro sistema informatico. Ad esempio, è possibile eseguire Windows OS come applicazione su un computer Mac all’interno dell’ambiente Mac OS nativo. In questo esempio, una macchina virtuale è un’istanza emulata del sistema operativo Windows. Esistono diversi programmi di virtualizzazione comunemente utilizzati per creare ed eseguire macchine virtuali Windows su Mac:

  • Parallels Desktop for Mac
  • VMware Fusion
  • Oracle VM VirtualBox (freeware)

Per la maggior parte degli utenti, si consiglia di eseguire Windows come sistema operativo guest virtualizzato utilizzando Parallels o VMware. In questo modo è possibile lavorare contemporaneamente con entrambi i sistemi. Avvio di Windows in una finestra separata o come applicazione a schermo intero. Non è necessario riavviare il computer per passare da un sistema all’altro. A differenza di Boot Camp, non è necessario partizionare l’unità disco per installare Windows su Mac. È possibile copiare un’immagine virtuale del sistema operativo Windows su un altro computer o eliminarla come un normale file quando si vuole. Quando viene caricato, il sistema operativo guest Windows e quello host Mac condividono le risorse di elaborazione (CPU e RAM), pertanto le prestazioni di Windows saranno meno soddisfacenti rispetto a quelle di un’installazione avviabile.


Installazione Windows 10 su Mac

  1. Preparare una copia del programma di installazione di Windows come file ISO.
  2. Installare Parallels Desktop per Mac.
  3. Creare una nuova macchina virtuale (Command + N).
  4. Scegliete l’opzione Installa Windows da un’unità flash o da un file ISO.
  5. Ulteriori informazioni sul sito web di Parallels desktop.

Suggerimenti per lavorare con Parallels

Oltre a un processo di installazione più semplice, il software di virtualizzazione desktop offre numerose opzioni per la messa a punto della macchina virtuale.

  • Suggerimento sulle prestazioni: Configurare le impostazioni di Parallel per una macchina virtuale più veloce e allocare più core CPU e RAM a Parallels.
  • Suggerimento sul layout di visualizzazione: Parallels dispone di diversi layout di visualizzazione. Il layout predefinito è chiamato Coerenza, in cui le applicazioni di Windows fluttuano sul desktop di Mac OS. Potrebbe creare confusione se si intende lavorare con i componenti aggiuntivi di PowerPoint; si consiglia di passare alla modalità a schermo intero, in modo che l’intero sistema venga visualizzato in una finestra separata o sullo schermo del computer.
  • Suggerimento sulla risoluzione: I moderni Mac sono dotati di display retina ad altissima risoluzione che rendono i caratteri e le icone estremamente piccoli in alcune applicazioni Windows. Nelle impostazioni della macchina virtuale Parallels, andare su Hardware > Video > Deselezionare l’opzione Abilita risoluzione Retina. In Windows, fare clic con il pulsante destro del mouse su Desktop di Windows > Risoluzione dello schermo > Ingrandisci o rimpicciolisci il testo o altri elementi > impostare il ridimensionamento al 100% predefinito e applicare le modifiche.

Leggi anche: Come sincronizzare foto iPhone con Mac

Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.