Cosa fare quando iPhone non si accende

By | Aprile 20, 2022
iPhone non si accende

Passiamo la maggior parte del nostro tempo al telefono. Inviare messaggi, leggere WhatsApp e chiamare gli amici ormai è diventata la nostra routine quotidiana. Vedere che il nostro iPhone non si accende nel bel mezzo della giornata può essere stressante e rovinare tutti i nostri piani. Fortunatamente, è possibile risolvere il problema con iPhone che non si accende in modo rapido e senza sforzo. In questo articolo parleremo del problema e delle sue soluzioni.

Leggi anche: iPhone si surriscalda, come risolvere

Perché il mio iPhone non si accende?

Quando un iPhone non si accende più le cause possono essere tante: da quelle semplici come il consumo della batteria fino ad arrivare a quelle più complicate come danni hardware. Capiamo quali sono le cause e dopo vediamo come risolvere. Il problema più comune dell’iPhone è la batteria scarica. Può succedere che il telefono ha scaricato velocemente la batteria e si è spento. Ciò può essere dovuto a blocchi, surriscaldamento, usura della batteria.

Anche una piccola caduta ha potuto causare seri danni fisici. Ispeziona attentamente il display e il connettore del caricatore del telefono. Se noti qualche danno, allora è il momento di andare al centro di assistenza Apple più vicino e far riparare il tuo iPhone. La maggior parte degli iPhone è resistente all’acqua, ma i liquidi possono comunque danneggiare il dispositivo. Sebbene alcune fonti affermino che tenere il tuo iPhone bagnato nel riso sia una soluzione utile, in realtà questo non è il miglior rimedio. Dovresti assolutamente contattare il centro assistenza Apple.

Leggi anche: Telefono non carica, 7 soluzioni

Cosa fare se il mio iPhone non si accende più?

Per prima cosa, dovresti definire se il problema è hardware o software. Poiché ci sono molte ragioni diverse per il guasto dell’iPhone, dovresti restringere il problema a partire dai problemi più comuni e dalle loro soluzioni. I problemi software sono più facili da rilevare e risolvere. Se hai escluso tutti gli arresti anomali del software, è il momento di ispezionare quelli hardware. Segui le istruzioni seguenti passo dopo passo per far riprendere il tuo iPhone.

1. Carica la batteria

Gli iPhone possono spegnersi improvvisamente anche con una batteria completamente carica. Ecco come capire se si tratta di un problema di ricarica e come risolverlo facilmente. Collega il caricabatterie e attendi un’ora. In pochi minuti, dovresti vedere l’icona della batteria in carica sullo schermo. Se il tuo iPhone mostra segni di vita, allora è tutto a posto, tutto ciò che devi fare è aspettare. Se non vedi una schermata di ricarica entro un’ora, prova a controllare attentamente il tuo caricabatterie. Non preoccuparti se non vedi una schermata di ricarica subito dopo aver collegato il caricabatterie, per lo più dovresti aspettare un po’ più a lungo o semplicemente cambiare caricabatterie.

2. Controlla il cavo e il caricabatterie 

I caricabatterie sono fragili, quindi si consiglia vivamente di acquistare un nuovo caricabatterie se presenta rotture. Ma come agire quando il tuo iPhone mostra ancora una schermata nera e la ricarica non aiuta? Bene, è il momento di ispezionare attentamente il tuo caricabatterie e i suoi componenti. Assicurati che il caricabatterie sia collegato saldamente e non sia danneggiato o incrinato. Controlla tutti i componenti del caricabatterie: cavo USB, jack, adattatore di alimentazione. Dovrebbero anche essere integri e saldamente collegati.

Se il caricabatterie è visivamente in ordine, prova a collegarlo al tuo Mac. Se ancora non funziona compra un nuovo caricabatterie. Se il tuo iPhone si è acceso, congratulazioni: il problema principale era con il caricabatterie, devi solo acquistarne uno nuovo. Ma se l’iPhone non si accende ancora, vai ai passaggi successivi.


Leggi anche: Risparmio energetico iPhone, come funziona

3. Riavvia il tuo iPhone

Il riavvio di un iPhone è un rimedio noto per vari bug del telefono. Sebbene possa sembrare un modo molto ovvio e persino inutile per risolvere un problema, in realtà è un buon indicatore del fatto che il problema sia serio o meno. Per effettuare un semplice riavvio tieni premuto il pulsante laterale per alcuni secondi. Se il tuo iPhone ha reagito mostrando un cursore, dovresti farlo scorrere per spegnere il telefono. Molto probabilmente è stato un semplice problema tecnico del software e il problema è stato risolto. Altrimenti, se iPhone nn si accende, dovresti provare un riavvio forzato.

4. Forza il riavvio

Un riavvio forzato ti consente di avviare il dispositivo quando il riavvio standard non funziona. La procedura varia a seconda del modello di iPhone. Se il tuo iPhone ha un pulsante Home fisico (da iPhone 5 a iPhone 7), tieni premuti contemporaneamente il pulsante Home e il pulsante di accensione per eseguire un riavvio forzato. Se hai un iPhone 8 o più recente, tieni premuti contemporaneamente il pulsante di aumento o riduzione del volume e il pulsante di accensione. Dopo aver premuto i pulsanti, attendi fino a quando non viene visualizzato il logo Apple.

5. Esegui un backup e ripristina iPhone alle impostazioni di fabbrica

Prima di ripristinare il tuo iPhone alle impostazioni di fabbrica, assicurati di avere un backup delle informazioni sul tuo telefono perché dopo il ripristino verrà cancellato. Il backup di iPhone è un passaggio essenziale che impedisce la perdita di dati. Puoi eseguire un backup utilizzando iCloud o il tuo Mac. Quando il tuo iPhone è spento, un laptop è l’unico modo per eseguire la copia dei dati.

Collega il tuo telefono al tuo Mac. Su Mac con macOS Catalina, apri Finder, su Mac con Mojave o versioni precedenti, apri iTunes. Segui le istruzioni sullo schermo: inserisci un passcode, seleziona “Fidati di questo computer”, ecc. Posiziona l’iPhone sul Mac e attendi fino a quando non viene visualizzato nella scheda. Fare clic su Esegui backup ora. Ottimo, i tuoi dati sono in un posto sicuro. 


Ora tutto il contenuto del tuo iPhone viene trasferito sul tuo Mac e il telefono è pronto per essere ripristinato alle impostazioni di fabbrica. Dovrebbe rimanere collegato al laptop per ulteriori passaggi. Nella stessa scheda del backup, fare clic su Ripristina. Seleziona di nuovo Ripristina quando viene richiesta la conferma. Dopo il ripristino, il tuo iPhone si riavvierà. Il tuo iPhone ti sembra già nuovo? Dovrebbe, perché ora non contiene alcuna informazione e ha la versione iOS più recente.

6. Metti iPhone in modalità DFU

La modalità DFU (Device Firmware Update) è il tipo più profondo di ripristino di iPhone che aggiorna il firmware del telefono. Se per qualche motivo il ripristino standard non funziona per il tuo iPhone, DFU potrebbe aiutarti. La principale differenza tra DFU e ripristino standard è che con DFU puoi scegliere il firmware per il tuo iPhone. Ricontrolla se il tuo iPhone ha un backup perché il ripristino DFU cancella tutti i dati personali. Sembra che la procedura sia più semplice se segui i passaggi seguenti.

Collega il tuo iPhone al Mac. Tieni premuti contemporaneamente il pulsante di accensione e il pulsante Home (o il pulsante del volume se hai iPhone 8 e versioni successive) per 5-10 secondi. Dopo 10 secondi, rilascia il pulsante di accensione ma continua a tenere premuto il pulsante home/volume per altri 5 secondi. Se lo schermo rimane nero, il tuo iPhone è in modalità DFU. Controlla se c’è un avviso in iTunes che il dispositivo è stato rilevato in modalità di ripristino. Per uscire dalla modalità DFU, forza il riavvio del tuo iPhone.

Leggi anche: Come mettere iPhone o iPad in modalità DFU

7. Controlla il tuo display 

Se hai seguito tutti i passaggi e il tuo iPhone non da segni di vita, allora forse queste sono buffonate del display. Esamina attentamente lo schermo del telefono, cerca qualche danno fisico o liquido. Se ne hai trovati, contatta il servizio Apple e fai riparare il tuo iPhone. Un’opzione veloce per verificare se il tuo iPhone ha problemi hardware è con l’aiuto di iTunes.

Collega il tuo iPhone al tuo Mac. Apri iTunes. Se iTunes non riconosce iPhone, molto probabilmente è un problema hardware. Dovresti eseguire immediatamente il backup dei tuoi dati e quindi contattare il servizio Apple.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.