Le notifiche cambiano su Android 11: queste sono le novità

By | Giugno 11, 2020
Le notifiche cambiano su Android 11: queste sono le novità

La prima beta di Android 11 è qui e Google ha apportato alcune importanti modifiche al funzionamento nel pannello delle notifiche di Android 11. L’idea alla base di tutti questi cambiamenti è quella di creare uno “spazio dedicato e persistente”, afferma Google. 

Secondo l’opinione degli utenti, le persone desiderano luoghi specifici nell’interfaccia utente per gestire determinate attività. Per questo motivo, Google ha creato una serie di spazi dedicati e persistenti in Android 11 per soddisfare queste richieste.

Potrebbe interessarti: Android 11: la prima beta è finalmente disponibile, come installarla

Conversazioni prioritarie

Android 11 trasferisce tutte le conversazioni da più applicazioni di messaggistica in uno spazio esclusivo nella sezione notifiche. Ciò semplifica la visualizzazione, la risposta e la gestione di tutte le conversazioni in un unico posto.

Puoi aggiungere una conversazione ai segnalibri per dargli la preferenza e non perdere mai un messaggio importante. Queste conversazioni chiave verranno sempre visualizzate sullo schermo e possono anche apparire con la modalità Non disturbare attivata.

Approfondiamo: Installare app da fonti sconosciute è un po’ più complicato su Android 11

L’indicatore del conteggio dei messaggi è ora più grande e più leggibile. Google afferma che questo aiuterà le persone a vedere quanti messaggi non letti sono in attesa in una determinata casella di posta. Allo stesso modo, i nomi di mittente e chat sono più grandi e più facili da leggere.

Infine, gli avatar sono ora in prima linea in ogni conversazione. Non solo gli avatar sono più grandi, ma è ovvio quando più di un destinatario fa parte di una conversazione.

Bolle

Android 11 include anche Bolle, una nuova funzionalità che ti aiuta a rispondere e a impegnarti in conversazioni importanti senza dover interrompere ciò che stai facendo per passare all’app di messaggistica.

La bolla galleggia nella parte superiore dello schermo e quando si tocca una bolla, viene visualizzata una scheda di conversazione in cima ad altre applicazioni. Google afferma che avrà più dettagli per gli sviluppatori su questa funzione nelle prossime settimane.

Controlli di riproduzione multimediale

I controlli multimediali ora vengono posizionati nel pannello delle notifiche come una scheda permanente, indipendentemente dall’app in esecuzione o dalle notifiche ricevute. Inoltre, i controlli multimediali saranno sempre disponibili nella schermata di blocco.

Novità di Android 11 è un selettore di output che ti consente di cambiare il dispositivo su cui l’audio o il video vengono riprodotti più rapidamente e comodamente.

La cosa più interessante è che Google afferma che i controlli multimediali persisteranno anche quando le sessioni multimediali vengono chiuse o se il telefono viene riavviato. Ciò significa che gli utenti possono tornare rapidamente al punto in cui si trovavano in quel podcast o playlist di due ore.

Leggi anche: Android 11: queste sono le funzionalità che hai “preso in prestito” da iOS

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.