Lucky Patcher, cos’è e a cosa serve?

By | Settembre 19, 2020
Lucky Patcher, cos'è e a cosa serve?

Windows ha Cheat Engine e Android ha Lucky Patcher. Sono due applicazioni diverse, ma in un certo senso fanno la stessa cosa: modificare altre applicazioni per cambiare il loro comportamento o le loro funzioni.

Lucky Patcher ha guadagnato una certa popolarità su Android, nonostante non sia disponibile sul Google Play, ed è una delle applicazioni underground più conosciute. Se hai sentito parlare di Lucky Patcher ma non sei sicuro di cosa sia o a cosa serva, troverai le risposte qui.

Cos’è Lucky Patcher

Lucky Patcher è un’app simile a Titanium Backupuno strumento di root con il quale è possibile apportare modifiche al sistema, in particolare nelle applicazioni installate. In effetti, condivide alcune funzioni di Titanium Backup come il blocco delle applicazioni, lo spostamento nella cartella di sistema o la creazione di un backup.

Tuttavia, la particolarità di Lucky Patcher sta nelle patch. Sono qualcosa come un elenco di modifiche pronte per essere riutilizzate e modificare un’applicazione. Lucky Patcher usa queste patch per modificare i file di un’applicazione e fargli cambiare il suo comportamento.

Nei giochi, questo può significare ottenere monete, punti o sbloccare livelli. Nelle applicazioni, alcune patch ricorrenti servono a rimuovere gli annunci o evitare varie verifiche.

A differenza di Magisk, che fa qualcosa di simile ma nella memoria di sistema, Lucky Patcher modifica fisicamente le applicazioni con le sue patch. Quindi è importante fare un backup prima di effettuare qualsiasi modifica.

A cosa serve Lucky Patcher apk

Il suo sito web ufficiale descrive Lucky Patcher come un’app “modificatrice”, ed è forse la descrizione migliore. L’app Lucky Patcher non è molto più di uno strumento con cui è possibile patchare altre applicazioni Android che hai installato sul sistema.


Qualsiasi utente può inviare una patch per la community da utilizzare e, come con altri strumenti simili, ci sono patch che coprono l’intero spettro della moralità: da quelle chiaramente oscure come disabilitare il controllo della licenza di un’app o di un gioco a cose più banali come disabilitare il sensore di prossimità in WhatsApp durante le chiamate e le videochiamate.

Pertanto, Lucky Patcher viene utilizzato per modificare altre applicazioni, sebbene dipenda dal fatto che qualcuno deve aver creato una patch con la modifica che ti interessa, a meno che tu non abbia conoscenze sufficienti per creare la tua patch.

In pratica, la maggior parte delle patch disponibili sono trucchi per ottenere monete virtuali in giochi e simili, apportando modifiche ai file di gioco interni con il gioco salvato. Questo è qualcosa che, etica e legalità a parte, è stato praticato per molto tempo nei giochi per PC.

Queste patch suonano alquanto esoteriche, sebbene in pratica non sono altro che file di testo che indicano quali frammenti di file dovrebbero essere modificati. Come accennato prima, la differenza principale tra altri sistemi come Magisk o Xposed Framework è che l’applicazione non viene ingannata qui, ma piuttosto viene modificata.

Ciò significa che non appena l’applicazione o il gioco viene aggiornato, la patch viene persa, quindi sarà necessario modificarla di nuovo. Per le sue caratteristiche, gli usi di Lucky Patcher sono tanto vari quanto le patch disponibili.

Perché non dovresti usare Lucky Patcher

Lucky Patcher è bloccato da Google Play Protect e sebbene tu possa ignorare l’avviso e continuare a utilizzarlo, l’antivirus Android e Lucky Patcher vanno d’accordo come cane e gatto. Play Protect ne blocca l’utilizzo e ti suggerirà di disinstallarlo, mentre Lucky Patcher suggerisce di disabilitare Google Play Protect, che può esporre il tuo cellulare, senza alcun ostacolo alla protezione dal malware.

Questa è una buona ragione. Il secondo sono le ripercussioni della modifica delle applicazioni in modo non autorizzato, qualcosa che potrebbe essere punito o che, almeno, quasi sicuramente andrà contro i termini di utilizzo dell’applicazione o del gioco che stai patchando.

Cioè, applicando una patch a un’app o un gioco con Lucky Patcher, rischi che il tuo account venga bloccato in detto gioco o che lo sviluppatore dell’applicazione agirà contro di te per aver apportato una modifica non autorizzata alla tua applicazione. WhatsApp, ad esempio, ha bandito gli account in passato per l’utilizzo di versioni non ufficiali o modificate di WhatsApp.

Il suo autore dice che “Lucky Patcher è sicuro e non raccoglie dati” e, anche se ci crediamo sulla parola, la verità è che quando si tratta di ciò non sai cosa stai applicando o cosa sta facendo l’applicazione in background. Ricorda che Lucky Patcher necessita del permesso di root per svolgere le sue funzioni.

Non solo, ma le patch possono causare errori imprevisti dell’applicazione, soprattutto quando una patch è stata progettata per una versione precedente dell’applicazione. Nelle applicazioni installate, questo ha una soluzione semplice, sebbene le patch alle applicazioni di sistema possano briccare i terminali.

Infine, il suo stesso autore assicura che “se sei una persona onesta e non vuoi danneggiare gli sviluppatori, non dovresti usare Lucky Patcher”. Dopotutto, le applicazioni e i giochi Android di solito sono molto economici e con i tuoi soldi li aiuti a continuare a svilupparsi e migliorare in futuro.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!