Magisk vs Xposed – System vs Systemless

By | Febbraio 5, 2019

Magisk e Xposed sono due degli strumenti di modding Android più popolari. Xposed è in circolazione da diversi anni, mentre Magisk è relativamente nuovo. Entrambi questi strumenti mirano a semplificare la personalizzazione dei dispositivi da parte degli utenti. Hanno alcune somiglianze e un paio di grandi differenze. Scopri tutti e due gli strumenti e poi decidere qual è il migliore per te.

Magisk vs Xposed – System vs Systemless

Magisk è molto popolare per il suo approccio “systemless” nella modifica di Android. Invece di modificare i file di sistema, Magisk utilizza la partizione di avvio e lascia intatto il sistema. Quando il sistema operativo richiede un file di sistema, il file “virtuale” viene sovrapposto al suo posto. 

Tuttavia, il file di sistema è ancora presente e illeso, il che è importante se si desidera ricevere aggiornamenti OTA e utilizzare app protette da Google SafetyNet.



Xposed, d’altra parte, modifica il sistema non appena viene installato. La modifica dei file di sistema interromperà le app che si nascondono dietro il sistema SafetyNet di Google. Non puoi utilizzare Google Pay, Netflix o anche Pokemon GO. Qualsiasi app paranoica sull’accesso root può nascondersi dietro SafetyNet. Ecco dove le cose si complicano un po’. 

Però è possibile installare Xposed come modulo Magisk:

Moduli

La funzionalità di base di Xposed è di essere un framework che consente l’installazione di “moduli”.

Si tratta di mod personalizzate che possono fare una grande varietà di cose davvero interessanti. 

Il bello di Xposed è l’enorme libreria di moduli tra cui scegliere. 



Quando installi il framework otterrai un’app con un repository pieno di moduli. Installare una mod è semplice come installare un’app, ma in genere richiede un riavvio.

Magisk include anche dei moduli, ma la selezione non è ampia. L’app Manager consente anche di installare una varietà di mod dal repository. Una delle mod più popolari è in realtà l’accesso root. Xposed è anche disponibile come modulo Magisk e può anche essere senza sistema. Ciò significa che è possibile utilizzare Magisk e Xposed insieme per superare il test SafetyNet.

Strumenti di root

Il root è ovviamente importante quando parli di fare il modding serio su Android. Magisk può essere utilizzato per ottenere l’accesso root systemless. Xposed richiede l’accesso come root prima che possa funzionare. Quindi Magisk è più uno strumento all-in-one, mentre Xposed richiede un po’ di lavoro extra prima di poter essere installato e funzionante. 

I due hanno alcune somiglianze, ma alla fine sono in realtà abbastanza diversi. Alcune persone trovano che il livello aggiuntivo sia una seccatura, ma è necessario aggirare SafetyNet. Entrambi gli strumenti hanno la stessa destinazione, ma usando strade diverse.

La conoscenza muore se non è condivisa ...!
Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.