Il telefono non riconosce la SIM … ecco come fare!

By | Settembre 30, 2019
telefono non riconosce la SIM

Il mio smartphone non riconosce la SIM … ecco come fare! Un telefono che non riconosce la scheda SIM (o “chip” come è comunemente noto) è un problema comune e piuttosto fastidioso. Ci sono diverse possibili cause per questo, ed è necessario un po’ di “lavoro investigativo” per determinare l’esatto colpevole.

Fortunatamente la maggior parte dei casi ha una soluzione semplice. Quindi se il tuo smartphone non riconosce la scheda SIM, qui sotto potresti trovare la soluzione.

Il telefono non riconosce la SIM … ecco come fare!

“Scheda SIM non rilevata” o “Scheda SIM rimossa” come risolvere sui telefoni Android

Usi un adattatore? Prova a cambiarlo

Gli adattatori sono abbastanza comuni tra gli utenti di smartphone. Consentono di utilizzare un formato di carta SIM (come una Nano SIM) su uno smartphone che richiede un altro formato (come una micro SIM o una SIM “normale”). 

Così comune, infatti, che se vai oggi da un operatore telefonico e acquisti una scheda SIM, probabilmente otterrai una scheda “a taglio triplo” con una Nano SIM circondata da due cornici di plastica, gli adattatori, sono adatti per smartphone che utilizzano altri formati.

Poiché sono semplici pezzi di plastica sottili, gli adattatori possono usurarsi o deformarsi nel tempo, causando un disallineamento della scheda con i contatti interni del dispositivo, che non sarà in grado di riconoscerla.

La soluzione è semplice: sostituire l’adattatore. Questo è abbastanza comune. Ma se non funziona … continua a leggere.

Se il telefono non riconosce la SIM, prova a pulire i contatti della scheda

Anche la sporcizia sui contatti dorati della scheda può causare problemi. Una soluzione semplice per questo è di prendere una gomma da scuola bianca dura e strofinarla delicatamente sui contatti fino a quando non saranno di nuovo lucenti. Questo dovrebbe essere sufficiente per rimuovere qualsiasi ossidazione accumulata. 

Un’alternativa è usare un batuffolo di cotone imbevuto di una goccia di alcool isopropilico invece del 99% o più al posto della gomma. Ancora una volta, strofina delicatamente il bastoncino di cotone sui contatti e attendi che l’alcool evapori completamente prima di reinserire la scheda nello smartphone.

Attenzione: in questa procedura non utilizzare mai gel per alcol o alcool “domestico”. Questi prodotti contengono grandi quantità di acqua (dal 30 al 54%!), Che può causare più ossidazione e aggravare il problema. E non applicare mai l’alcool direttamente sul tuo smartphone. 

Non ha ancora funzionato? Quindi … procediamo!

Prova la tua SIM su un altro telefono

È facile: rimuovi la scheda dallo smartphone e inseriscila in un altro dispositivo, è il consiglio più importante da ascoltare. Se la SIM non viene riconosciuta, è difettosa. In questo caso, vai al negozio del tuo operatore e chiedi di sostituirla. Questo di solito costa circa 10 €, non devi aspettare più di qualche minuto.

Se la scheda funziona su un altro dispositivo, il difetto potrebbe essere sul tuo smartphone. In questo caso … vai avanti.

Se il telefono non riconosce la SIM, prova un’altra SIM sul tuo smartphone

Metti una SIM che sai che funziona su un altro dispositivo sul tuo smartphone. Dovrebbe essere riconosciuta. In caso contrario, è molto probabile che il difetto sia nel tuo dispositivo: i contatti tra la scheda e i pin del telefono potrebbero essere deformati, compromettendo la connessione. In questo caso, la cosa migliore da fare è chiamare il supporto tecnico del produttore.

Alcuni suggeriscono di posizionare un pezzo di carta o di cartone sottile dietro la scheda prima di inserirla nel dispositivo. L’idea è di rendere la carta più “spessa” e forzarla contro i contatti. Non farlo mai!

Se il tuo smartphone ha uno slot “a cassetto”, rischi di inceppare la scheda (con carta e altro) nello slot e causare danni ancora maggiori. E se il dispositivo utilizza uno slot “lock” o “altalena” potresti finire per forzare il meccanismo, e quindi non sarai più in grado di utilizzarlo.

Se hai aggiornato di recente il tuo dispositivo, prova questo

Non è comune, ma mi è successo: se il tuo smartphone ha smesso di riconoscere la scheda esattamente dopo un aggiornamento del sistema, qualcosa potrebbe essere andato storto durante il processo e causare il problema. In questo caso, oltre ai suggerimenti precedenti, prova a eseguire un reset allo stato di fabbrica.

L’idea è quella di rimuovere qualsiasi residuo di configurazione o parametro da una versione precedente del sistema che è dannoso per il funzionamento. In questo processo tutti i dati dal tuo dispositivo verranno eliminati e si comporterà come se fossero appena uscito dalla confezione con tutte le impostazioni ripristinate ai valori predefiniti. La differenza è che continuerà ad eseguire la nuova versione del sistema operativo.

Per ripristinare, vai a Configura / Backup e Ripristina / Configurazione originale. Fai clic su Ripristina telefono e attendi il completamento del processo. Ma prima esegui il backup di tutti i dati e le applicazioni importanti sul tuo dispositivo poiché verranno eliminati.

Qui trovi un piccolo aiuto:

Se tutto questo non ha funzionato, allora lo devi ricoverare in un centro assistenza. Prepara il tuo smartphone, prendi la fattura e una dose di pazienza. Spero che il tuo dispositivo funzioni presto.

Hai mai avuto un problema simile? Cosa hai fatto per risolvere? Condividi la tua esperienza nei commenti qui sotto.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.