Nexus 5 contro il “vecchio” Nexus 4

By | 9 Febbraio, 2019

Oggi confrontiamo il nuovo Nexus 5 contro il “vecchio” 4, entrambi sono prodotti da LG per quanto riguarda l’hardware, ma per il resto se ne occupa tutto Google, visto che montano Android stock, cioè senza personalizzazione e tanti fronzoli, così come viene rilasciato, eccoci alla sfida.


Materiali, design ed ergonomia

  • Il Nexus 5 è molto leggero in mano, si presenta compatto e ben bilanciato, è in policarbonato gommato sul retro la colorazione nera, mentre il bianco è lucido sulla cornice, caratteristica che gli garantisce un ottimo grip in mano, in generale comunque un design piacevole. È largo 69,17 millimetri, alto 137,84 e spesso 8, 59 mm, per un peso di 130 grammi.
  • Il Nexus 4 ha materiali più nobili e con un design più elegante in quanto è in vetro da entrambi i lati con una particolare lavorazione pixellata sul retro; le sue dimensioni sono: pesa 139 gr, è alto 133.9 x 68,7 di larghezza x 9,1 millimetri di spessore.

Sono due bei telefoni, il 4 è in vetro da entrambi i lati e quindi materiali più nobili, ma il 5 non sfigura e in mano da un miglior senso di compattezza.

Vincitore: pareggio

Hardware

  • Il Nexus 5 ha una CPU della Qualcomm, lo Snapdragon 800 da 2,26 GHz con GPU Adreno 330 da 450 MHz, 2 GB di RAM e un display da 4,95 pollici Full HD IPS, con una risoluzione da 1920 x 1080 pixel, quindi sono 445 ppi, Gorilla Glass 3, che restituisce colori fedeli e naturali ma che forse si poteva settare con una luminosità leggermente superiore (comunque niente di grave). Per quanto riguarda il problema dello schermo che tende a schiarire in alcuni casi con un angolo di visione eccessivo, il problema c’è ma comunque nell’uso quotidiano è pressoché ininfluente, perché nessuno guarderà mai il display in questo condizioni così estreme. Cosa aggiungere a queste specifiche mostruose, se non che abbiamo quanto di meglio offre attualmente il mercato, potenza da vendere, schermo super risoluto che si vede bene anche alla luce solare diretta e resistente ai graffi. Non mancano le reti LTE e il chip NFC, mentre per la memoria interna sono disponibili due tagli, da 16 o 32 GB, anche se come al solito manca dello slot di espansione tramite scheda di memoria esterna microSD. Non manca del LED di notifica, posto in basso sotto al display, utile in molte situazioni.
  • Sul Nexus 4 abbiamo 2 GB di RAM ed un potente Qualcomm Snapdragon S4 plus quad core da 1.5 GHz, lo schermo è un  4,7 pollici True HD IPS Plus 1280×768 con 320 ppi; anche lui Gorilla Glass 2. Purtroppo non ha le reti LTE però è dotato del chip NFC, per la memoria interna troviamo tagli da 8 o 16 GB non espandibili tramite scheda di memoria esterna.

Be come hardware non c’è storia, il Nexus 5 monta quanto di meglio offre il mercato attualmente, anche il 4 è bello potente, ma monta sempre componenti ormai di un anno.

Vincitore: Nexus 5

Software

  • Il 5 ha il nuovo Android 4.4 KitKat che porta diversi miglioramenti, uno su tutti la migliore integrazione con la ricerca e con Google Now. Per il resto il sistema operativo è senza personalizzazioni, cioè così come lo rilascia Google e non poteva essere altrimenti, lasciando all’utente l’onore di modellarlo sulle sue esigenze. Risulta sempre fluido e scattante, ha un Play Store sconfinato e per gli aggiornamenti sarà il primo smartphone Android a riceverli in assoluto, quindi siamo al top.
  • Il Nexus 4 monta anche lui Android puro, cioè senza tanti fronzoli così come lo rilascia Googlee non poteva essere altrimenti, lasciandoci a noi la libertà di personalizzarlo o lasciarlo così com’è, in generale comunque va bene ed è veloce in tutti i frangenti, non ci sono ritardi negli aggiornamenti come spesso avviene con gli altri produttori, e questa è una grande cosa nel mondo del robottino verde.

Il software è lo stesso e KitKat arriverà a breve anche sul Nexus 4, la differenza quindi la farà soltanto l’hardware.

Vincitore: pareggio

Multimedialità, fotocamera e video

  • Nexus 5 ha una fotocamera da 8 megapixel con flash LED, autofocus e stabilizzatore ottico OIS, con un apertura focale di f/2.53, la camera frontale invece è da 1,3 megapixel. Le foto e i video sono buone, ma si ci aspettava si più, soprattutto nei video per via dello stabilizzatore, il passo avanti comunque rispetto al predecessore c’è stato.
  • Il Nexus 4 ha un sensore da 8 megapixel con flash LED che fa discretamente il suo lavoro quando la luce è in condizioni ideali, prestazioni che però decadono quando la luce è minore o peggio di notte, dove nelle foto si inizia a vedere troppo rumore digitale, lo stesso vale per i video.

Non è su questo che Google ed LG hanno puntato, chi compra questi smartphone guarda ad altro, il 5 fa meglio ma ci saremmo aspettati di più.

Vincitore: Nexus 5

Navigazione web

  • Nexus 5 va bene nel browsing web, è rapido e veloce, non va mai in difficoltà e non ci sono problemi neanche mettendolo alla frusta, anche aprendo più pagine, vengono gestite senza alcun problema.
  • Il Nexus 4 naviga ottimamente in rete, si vede che il sistema è pulito e senza tanti fronzoli, è fluido e veloce senza mai impensierirlo, nulla da imputargli, si vede che è un telefono di cui il reparto software è curato direttamente da Google.

Vanno bene entrambi anche da questo punto di vista, le differenze sono minime e a favore del 5.

Vincitore: Nexus 5

Batteria e autonomia

  • Il Nexus 5 ha una batteria da 2.300 mAh che gli garantisce un’autonomia discreta, nel senso che si riesce ad arrivare a fine giornata con un uso intenso in modo stentato, Google dichiara un’autonomia di 300 ore in standby, 17 di conversazione sotto rete LTE e 8,5 ore di utilizzo di internet sotto rete Wi-Fi.
  • Il Nexus 4 ha una batteria da 2.100 mAh che spesso non appare sufficiente con un utilizzo medio-intenso, e sinceramente ci saremmo aspettati di più, visto che mancano anche le reti LTE che sono più avide di risorse, considerando anche che non avendo la cover rimovibile non la si può sostituire.

Nessuno dei due eccelle in questo campo, ma comunque fa meglio il 5.

Vincitore: Nexus 5

Chi vince e quale scegliere

Stesso telefono e stesso produttore solo che di due generazioni differenti, il vecchio Nexus 4 è stato migliorato in tutto ed è nato il 5, ovvio che la bilancia pende a suo favore da tutti i punti di vista, il 4 non demerita e si conferma ancora un bel telefono di fascia alta, ma con il 5 ci allineiamo a quanto di meglio c’è sul mercato ora, per di più sempre ad un prezzo equo.

Vincitore finale: Nexus 5

Author: GuideSmartPhone

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento