Numero IMEI vs IMSI

Numero IMEI vs IMSI: cosa devi sapere su di loro

La maggior parte di noi non presta attenzione a dettagli come i numeri IMEI e IMSI. Quando ci servono, non sappiamo cosa siano e nemmeno come trovarli. Dobbiamo sapere per lo meno in che cosa differiscono l’uno dall’altro e dove si trovano? Queste sono domande importanti per la tua privacy e sicurezza. Molti di noi hanno sentito parlare del numero IMEI in quanto è molto utile per trovare smartphone smarriti. Ma per quanto riguarda i numeri IMSI e qual è il loro ruolo.

1. Che cos’è il numero IMEI

IMEI è l’acronimo di International Mobile Equipment Identity. Ad ogni telefono cellulare (e ai nuovi dongle hotspot mobile) viene assegnato un numero IMEI univoco, che è stampato all’interno, solitamente dietro il pacco batteria. Sono lunghi 15 cifre. I produttori di telefoni assegnano numeri IMEI univoci a ogni telefono e questi numeri rimangono invariati una volta registrati per il resto della loro vita. Quindi, anche se viaggi in altri paesi, gli operatori di telecomunicazioni possono identificare il paese di origine della vendita e di registrazione del telefono.

L’associazione GSM (Global System for Mobile) utilizza i numeri IMEI per archiviarli in un database mobile globale che è anche centrale per tutti gli operatori di rete, i produttori di telefoni e altre parti qualificate del settore. Il numero è utile per identificare cose come l’utilizzo dell’abbonamento (chiamate vocali, Internet) e determinare se ci sono problemi con la qualità dei servizi.

Il numero IMEI è importante quanto il numero di serie su altri prodotti. Quindi i numeri IMEI vengono utilizzati per identificare l’autenticità di un telefono con registrazione tramite una scheda SIM. I numeri IMEI dimostrano solo l’autenticità del telefono e non stabiliscono alcun rapporto diretto con l’acquirente.

Ad esempio, potresti aver acquistato un nuovo telefono da regalare ai tuoi genitori o al tuo coniuge. Sebbene tu possa essere l’acquirente (tecnicamente), l’utente finale del telefono può essere diverso.

Le società di telecomunicazioni spesso utilizzano in circostanze eccezionali come rilevare telefoni bloccati o non validi sulla rete utilizzati per attività sospette. Nel caso dei telefoni CDMA, i produttori utilizzano una terminologia diversa denominata Mobile Equipment Identifier (MEID) o Electronic Serial Number (ESN).

Il numero IMEI è la prima cosa che un dirigente dell’assistenza clienti di un operatore di telecomunicazioni chiede se perdi il telefono o se viene rubato.

2. Che cos’è il numero IMSI

IMSI è l’acronimo di International Mobile Subscriber Identity. La società di telecomunicazioni assegna un numero univoco assegnato alla carta SIM che rilascia ai propri abbonati. I numeri IMSI sono lunghi 15 cifre (non sempre però) e possono essere utilizzati per trovare il paese dell’abbonato e la rete mobile, tra gli altri dettagli relativi alla SIM. È legato alla carta SIM piuttosto che al telefono stesso.

Vale la pena notare che per proteggere la privacy dell’abbonato, gli operatori di telecomunicazioni utilizzano invece un altro numero chiamato TMSI (Temporary Mobile Subscriber Identity) mentre forniscono servizi al proprietario della SIM. L’azienda di telecomunicazioni utilizza il TMSI per comunicare con il proprio abbonato. Sono anche più brevi e molto più facili da trasmettere.

3. Come trovare i numeri IMEI E IMSI

Se il tuo telefono è dotato di una batteria rimovibile, puoi trovare il numero IMEI stampato sotto la batteria. Puoi anche trovarlo stampato sulla scatola originale, sicuramente hai buttato lo scatolo molto tempo fa, vero? In alternativa, puoi comporre il codice *#06# nell’app di composizione del telefono per visualizzare un popup con il tuo numero IMEI. Di solito è lungo 15 cifre ed è programmato nel telefono.

Se ti vengono mostrati due numeri IMEI questo perché utilizzi un telefono dual SIM e ciascuno di essi deve essere registrato con l’operatore. Di solito, solo le ultime cifre sono diverse in questi casi. Aiuta l’operatore a identificare e rintracciare questi telefoni con numeri IMSI.

Diversi smartphone hanno iniziato a mostrare il numero IMEI nella sezione Informazioni in Impostazioni. Controlla se il tuo telefono mostra anche il numero IMEI.

In qualità di utente finale, non è necessario il numero IMSI allegato alla SIM. Alcuni produttori di cellulari elencano il numero IMSI in Impostazioni nella sezione Informazioni o Informazioni sul telefono, ma è raro.

Nota: alcune app affermano anche di aiutare a trovarlo, ma non le consigliamo. Non vale la pena e ci sono possibilità che le informazioni possano essere utilizzate per tracciare l’utente in questione. Se ne hai bisogno, chiama il tuo operatore di telecomunicazioni.

4. Quando utilizzare i numeri IMEI E IMSI

Poiché i numeri IMEI sono univoci e non possono essere modificati facilmente, sono molto utili per tracciare e recuperare telefoni smarriti o rubati. Viene utilizzato per identificare il cellulare poiché tutti i numeri IMEI sono memorizzati in un registro globale chiamato EIR (Equipment Identification Register). 

Il tuo provider di telecomunicazioni ha il potere di inserire nella lista nera o bloccare il telefono. Quando un telefono viene inserito nella lista nera su tutte le reti, nessuna SIM funzionerà mai su di esso. Ciò significa che il telefono è praticamente inutile. Penso che il WiFi potrebbe ancora funzionare.

Gli hacker utilizzano strumenti aftermarket per ottenere un rapido profitto modificando il numero IMEI. Questo si chiama sblocco, che è un reato penale in molti paesi. Questi hacker utilizzano strumenti per assegnare un nuovo numero IMEI (noto anche come spoofing) al telefono in modo che venga sbloccato e riutilizzato con una scheda SIM diversa. Puoi affrontare le conseguenze legali dello spoofing del numero IMEI del cellulare se viene utilizzato per attività nefaste.

D’altra parte, quando trasferisci la tua scheda SIM da un telefono a un altro, il numero IMSI si porta sul nuovo telefono con la SIM. Il numero IMEI rimane con il telefono poiché è collegato al telefono. Gli operatori di telecomunicazioni utilizzano il numero IMSI per identificare il cliente e tutti i servizi a cui si è iscritto. Ciò include le chiamate, la messaggistica, Internet e altri servizi offerti dalla società.

5. Problemi di sicurezza

È importante proteggere il tuo IMEI e IMSI da occhi indiscreti di app e tracker dannosi. Gli hacker possono utilizzare il numero IMEI per tracciare e localizzare i tuoi movimenti. Diamine, possono persino falsificarli per utilizzare app finanziarie dopo aver rubato i tuoi dati.

In una nota correlata, se trovi un telefono senza un numero IMEI, allora è un telefono non valido o contraffatto. Non dovresti comprarlo, non importa quanto sia attraente il prezzo. Come fai a sapere che il tuo numero IMEI è valido? Bene, puoi abbinare quello mostrato nell’interfaccia del software con quello stampato sul retro e la scatola di imballaggio. Un altro modo per verificarlo è utilizzare la formula LUHN.

Allo stesso modo, i numeri IMSI possono essere utilizzati dagli hacker per tracciare gli utenti, intercettare chiamate, messaggi e dirottare i dati mobili. Questo perché il numero IMSI è legato alla scheda SIM e viene utilizzato direttamente per fornire servizi pertinenti all’abbonato.

Gli hacker possono creare un punto di accesso contraffatto per catturare i dati associati al numero IMSI prima di inoltrarli al ripetitore cellulare più vicino e viceversa. Molti film di Hollywood mostrano quel trucco per rintracciare le chiamate e tutto il resto. Tuttavia, l’utilizzo effettivo di una tale tecnica è un processo estremamente complicato. Non impossibile, però.

Poiché il numero IMSI è legato alla SIM e utilizzato durante la comunicazione con le torri cellulari, può essere utilizzato anche per tracciare i movimenti dell’utente. In tal caso, la posizione delle torri cellulari viene utilizzata per triangolare la posizione .

Detto questo, l’IMEI e l’IMSI possono essere estratti dalle app mobili per creare un profilo identificabile personalmente in base al modello di utilizzo.

Ad esempio, in base alle tue attività di navigazione, diverse aziende possono mostrarti annunci specificamente mirati. E potresti chiederti, come faceva quella compagnia a sapere che volevi comprare una nuova giacca? Bene, potrebbe essere qualsiasi app a cui hai ciecamente permesso di accedere a qualsiasi informazione sul tuo telefono.

Conclusione

L’IMEI è legato al telefono e viene utilizzato per identificare il telefono. L’IMSI è legato alla scheda SIM e serve per identificare l’abbonato e i servizi a lui assegnati. IMSI si sposta da telefono a telefono con la SIM, ma IMEI rimane con il ricevitore. Come utente finale, troverai l’IMEI utile per bloccare i telefoni smarriti o rubati.

Questo è il succo. È una buona idea conservare il tuo numero IMEI da qualche parte al sicuro in modo che quando sarà il momento, potrai utilizzarlo. Se il numero IMEI è visibile nella sezione Informazioni nelle Impostazioni, fai uno screenshot e salva l’immagine nel cloud.