Perché caricare il telefono durante la notte è dannoso?

By | Dicembre 8, 2021
Caricare telefono durante la notte

Ricaricare lo smartphone durante la notte può danneggiare la batteria e ridurne la durata. Ecco tutto quello che devi sapere. Come aumentare la carica della batteria del tuo smartphone? Potresti pensare che caricarlo mentre dormi per raggiungere regolarmente il 100% sia vantaggioso, ma in realtà danneggia la batteria e ne riduce la durata.


Ecco la verità sul mantenimento delle batterie dello smartphone e perché non dovresti caricarlo durante la notte.

Come viene determinata l’aspettativa di vita di una batteria?

Vuoi che la tua tecnologia sia utilizzabile il più a lungo possibile; le garanzie non sono valide se si giocherella con il dispositivo. Ottenere il massimo dalla batteria è sempre più importante poiché la maggior parte delle persone non si sente a suo agio nel cambiare la batteria predefinita.

Le batterie ricaricabili perdono lentamente capacità nel tempo (anche se non le usi). Noterai un calo di capacità dopo il primo anno di utilizzo regolare. Per molti, superare un’intera giornata con una singola carica è impossibile oltre i due anni.

I produttori specificano l’aspettativa di vita degli smartphone attraverso “cicli di carica della batteria”. Un ciclo di carica è definito come la carica della batteria dallo 0 al 100 percento e poi scaricata fino allo 0 percento. Il numero di cicli di carica previsti ti dirà quanti cicli completi la batteria può gestire prima che inizi notevolmente a perdere capacità.

Le batterie agli ioni di litio (Li-Ion) sono utilizzate nella maggior parte delle tecnologie ricaricabili. Puoi trovare una qualche forma di batterie agli ioni di litio in smartphone, vaporizzatori, laptop, Tesla e persino motoseghe.


La batteria agli ioni di litio più popolare è la 18650. Questa può richiedere tra 300 e 500 cicli di carica completa prima di essere ridotta a circa il 75% della capacità. È allora che iniziano a svilupparsi i principali difetti.

Perché gli ioni di litio ricaricabili si degradano?

Smartphone e tablet utilizzano una variante della batteria agli ioni di litio chiamata Lithium-Ion Polymer (Li-Poly). Questa versione è più sicura, più piccola e si ricarica più velocemente. In caso contrario, le stesse regole di durata si applicano a Li-Poly come con qualsiasi batteria agli ioni di litio.

La batteria si degrada più velocemente quando la carichi regolarmente oltre l’80% e la lasci scendere al di sotto del 20%. Il tuo dispositivo funziona al meglio con una carica del 50%.

Evita gli estremi per prolungare la durata della batteria. Le cariche e gli scarichi parziali che si combinano al 100% contano come un singolo ciclo completo. Caricando e scaricando parzialmente tra il 20 e l’80 percento, potresti ottenere 1.000 cicli completi o più prima di raggiungere un notevole calo di capacità. Sono quasi tre anni.

Perché succede questo? È dovuto al modo in cui funziona effettivamente la batteria. Queste batterie sono costituite da uno strato di ossido di litio cobalto e uno strato di grafite. Gli ioni di litio si spostano dalla grafite all’ossido di litio e cobalto per rilasciare energia. Ricaricare la batteria riporta quegli ioni allo strato di grafite.

Ecco perché entrambi gli estremi danneggiano la batteria: stai compromettendo l’integrità della cella perché riempire eccessivamente uno strato con litio aumenta la resistenza interna.


Come prendersi cura della batteria del tuo smartphone

Quindi, come ti prendi cura della batteria del tuo dispositivo? Potresti aver già preso alcune cattive abitudini durante la ricarica del telefono, come collegarlo mentre dormi. Fortunatamente, non ci vuole molto tempo e sforzi per correggere queste pratiche.

Perché non dovresti caricare il telefono durante la notte?

1. Scollega il telefono quando vai a letto e caricalo dopo esserti svegliato. Questo potrebbe accadere durante la tua routine mattutina, mentre sei al lavoro o guardando la TV la sera. Potrebbe volerci un’ora per caricare il tuo dispositivo, ma lasciarlo collegato mentre dormi significa che è collegato al caricabatterie per molto più tempo.

2. No, la batteria del telefono non può sovraccaricarsi. I produttori mettono in atto misure di sicurezza per evitarlo. Tuttavia, quando si carica al 100%, si aggiunge la “carica di mantenimento”, ovvero energia extra sufficiente per compensare ciò che il dispositivo utilizza per impostazione predefinita. Caricando al 100% e tenendolo collegato, stai utilizzando la batteria in modo eccessivo, costringendola a consumare energia quando non è necessario. Questo è in aggiunta al fatto che, se lo lasci collegato durante la notte, supererai sicuramente la carica raccomandata dell’80%.

3. La ricarica prolungata può anche portare a un aumento della temperatura, che degrada naturalmente la batteria. Può anche essere pericoloso in casi estremi, specialmente se tieni il telefono sotto il cuscino. Non lasciare il tuo dispositivo sotto il cuscino se puoi evitarlo. La mancanza di flusso d’aria non significa solo potenziali danni alla batteria, ma aumenta anche il rischio di incendio.

4. È necessario evitare di esporre il telefono a qualsiasi estremo. Temperature inferiori a 32 Fahrenheit (0 gradi Celsius) e superiori a 158 gradi Fahrenheit (70 gradi Celsius) degradano la batteria agli ioni di litio più velocemente. Non prendere il sole con il telefono che si scalda accanto a te e non lasciarlo nemmeno in macchina in una giornata calda o fredda.

Puoi usare le app mentre il telefono è in carica?

Non dovresti usare il tuo dispositivo per attività ad alta intensità mentre è in carica. Realisticamente, molte persone lo fanno. Tuttavia, farlo regolarmente può causare danni irreparabili.


Questo è paragonabile all’overclocking della CPU del tuo PC. Considera l’effetto di avere troppe app in esecuzione contemporaneamente: si surriscalda e non funziona correttamente. Questo si aggiungerà anche alla “carica di mantenimento”.

Potrebbe essere allettante guardare i video di YouTube o passare al livello successivo del tuo gioco preferito mentre è collegato, ma non vale la pena influire negativamente sulla batteria.

Questo, ovviamente, dipende da quanto tempo intendi utilizzare il tuo smartphone. Alcuni utenti conservano i dispositivi solo fino al rinnovo del contratto, spesso ogni due o tre anni. L’uso regolare delle app durante la ricarica rallenterà notevolmente il telefono nel suo secondo anno.

Se desideri tenere il telefono a lungo, non utilizzare le app mentre è in carica.

Tuttavia, controllare i messaggi o le e-mail dovrebbe andare bene. Basta non fare nulla che richieda molta energia.

Il tuo telefono smetterà di caricarsi all’80%?

Le aziende raramente ti consentono di utilizzare completamente la capacità completa delle loro batterie. Sarebbe sciocco esaurire gravemente gli ioni di litio in uno strato. Tuttavia, il display continuerà a leggere il 100% quando ha raggiunto la capacità massima consentita.

C’è un metodo infallibile per non caricare il tuo dispositivo oltre l’80% consigliato: tenerlo d’occhio.

Non è l’ideale, vero? Tuttavia, puoi utilizzare alcuni software per aiutarti a cambiare le tue abitudini di ricarica.

Per Android, Accubattery mostra suggerimenti per migliorare la batteria  e consente di impostare allarmi sulla percentuale di capacità.

Ci sono meno opzioni per iOS, ma potresti usare FruitJuice per prolungare almeno la vita del tuo Mac. Scarica: FruitJuice

Alcuni laptop dispongono di impostazioni del BIOS che consentono di configurare la percentuale massima di carica della batteria. Ad esempio, Lenovo semplifica questa operazione per Windows con il software Lenovo Energy Management. Installalo e seleziona  Ottimizza per la durata della batteria, in  modo che la batteria del laptop smetta di caricarsi all’80%.

Come ridurre il consumo della batteria sul dispositivo

Oltre a controllare la temperatura e la percentuale di carica del tuo dispositivo, puoi prolungare ulteriormente la durata della batteria riducendo la frequenza con cui devi caricarla. Meno ricariche significano meno cicli, portando a una vita più lunga per il tuo dispositivo.

Ridurre la durata del timeout dello schermo e abbassare le impostazioni di luminosità avrà l’impatto maggiore.

Inoltre, la maggior parte degli smartphone e alcuni laptop hanno un’opzione di risparmio batteria. Questi raramente influenzano negativamente la tua esperienza con il dispositivo. Questi includono Screen Time su iOS, che può darti una pianificazione dei tempi di inattività e limiti delle app per incoraggiare abitudini migliori.

Contrariamente a quanto si crede, la connessione a Bluetooth e Wi-Fi non consuma molta batteria. Tuttavia, la disattivazione del GPS e dei dati mobili può ridurre notevolmente il consumo sulla maggior parte dei dispositivi.

Come conservare le batterie del tuo smartphone

Se non intendi utilizzare il tuo dispositivo per molto tempo, devi comunque occuparti delle batterie. Ciò significa non esporli a condizioni estreme in magazzino. Conservare in un luogo più fresco: le batterie possono far fronte ad ambienti leggermente più freddi rispetto a quelli più caldi. Se ciò non è possibile, conservateli a temperatura ambiente.

Non caricarlo nemmeno al 100% prima di riporre lo smartphone. Ricorda che il 50 percento è l’ottimale, ma scaricarlo in un punto compreso tra il 40 e il 60 percento andrà bene.

La pressione per continuare ad aggiornare i nostri dispositivi ha un impatto reale sull’ambiente. Usando più a lungo la tua tecnologia, stai anche aiutando a salvare il pianeta.

Come prolungare la durata della batteria?

Quindi, come puoi prolungare la durata della batteria del tuo smartphone? Ecco alcuni semplici consigli.

  1. Usa cariche parziali per mantenere la batteria tra il 20 e l’80 percento.
  2. Riduci la quantità di tempo in cui la batteria viene mantenuta al 100% non caricando il telefono di notte. Questo è il momento in cui la batteria si degrada più velocemente.
  3. Mantieni il tuo dispositivo a temperatura ambiente, evitando così temperature estreme.
  4. Riduci il consumo della batteria del tuo dispositivo disattivando i servizi non necessari. Usa i risparmiatori di batteria per ottenere un utilizzo ancora più lungo da ogni carica.

A breve termine, potresti non notare molta differenza. Ma sarai felice quando il tuo telefono sopravviverà ancora un giorno intero con una singola carica dopo un anno.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!