Polizze auto e moto: come risparmiare in 6 punti

By | Gennaio 22, 2021
Polizze auto e moto: come risparmiare in 6 punti

Per circolare in strada con il proprio veicolo, auto o moto che sia, in totale sicurezza, occorre avere una copertura assicurativa. Tuttavia, dal momento che in ogni famiglia c’è più di un mezzo, si va spesso alla ricerca del risparmio. Ma cosa bisogna guardare e considerare per stipulare una polizza assicurativa adatta alle proprie aspettative economiche?


Da quando nel 2012 è stato abolito il tacito rinnovo, puoi lasciare in qualunque momento una compagnia assicurativa a favore di una più conveniente.

Basta aspettare che la polizza in corso scada senza avere ulteriori formalità. Le compagnie sono obbligate per legge a fornire l’attestato di rischio al cliente con almeno 30 giorni di anticipo sulla scadenza della polizza.

Come scegliere l’assicurazione giusta per il nostro portafoglio e le nostre esigenze? Abbiamo posto la domanda agli esperti amici di Preventiviassicurazioneonline.com che ci hanno risposto elencando ben sei 6 punti su cui focalizzarci.

Detto ciò, analizziamo subito i 6 punti di cui tenere conto per risparmiare sulla polizza assicurativa.

Confronta i prezzi

La prima cosa che bisogna verificare per il risparmio delle polizze auto è il prezzo che viene proposto dalle diverse compagnie.


Sono tre gli elementi da valutare in termini economici: prezzo complessivo, massimale e franchigia.

  • Prezzo complessivo

Per capire quale azienda offre il miglior premio per le tue esigenze finanziarie, devi poter chiedere un preventivo a più di una compagnia. Solo dopo averne accumulati diversi, vanno prima analizzati nel dettaglio, per capire i pro e i contro di ognuno di essi, e poi potrai aderire a quello che propone il miglior rapporto prezzo-servizio.

  • Massimale

A parità di prezzo, in due o più preventivi, valuta il massimale proposto. Il massimale minimo previsto dalla legge è 1 milione per danni a cose, e 5 milioni per danni a persone. Ci sono tuttavia compagnie che propongono massimali più alti, o in alternativa puoi chiederlo tu se preferisci dormire sonni ancora più tranquilli quando circoli con la tua auto o la tua moto.

  • Franchigia

Per risparmiare, ci sono compagnie assicurative che nel preventivo prevedono una scoperto di franchigia a fronte di un premio più basso. Per quanto si tratti di un prezzo nettamente inferiore, non conviene al 100% rinunciare alla copertura della franchigia.

Compagnie online Vs compagnie tradizionali

Ormai da quando internet è diventato il massimo strumento di comunicazione per le persone, anche il contesto lavorativo è cambiato.

Nel corso degli anni sono sorte compagnie online che non sono dotate di una rete di agenzie, ma operano esclusivamente sul web.

Di solito offrono dei preventivi molto più convenienti rispetto alle compagnie tradizionali, allettando di gran lunga i potenziali clienti.

Se quindi vuoi risparmiare e acquistare una polizza moto economica, potresti richiedere un preventivo ad una di queste compagnie, ugualmente serie ed affidabili, ma molto più vantaggiose in termini economici.

La legge Bersani

Per chi non lo sapesse, nel nostro ordinamento per la circolazione stradale vige la Legge Bersani.

Grazie a questo corpo normativo, chi acquista un veicolo, nuovo od usato che sia, può avere accesso ad una classe di merito inferiore rispetto a quella d’ingresso.

Vantaggio questo che permette di risparmiare sulla polizza.

Per beneficiare della Bersani bisogna tuttavia essere in possesso di alcuni requisiti:

  • Il proprietario dell’auto da assicurare deve essere lo stesso dell’auto già assicurata;
  • Il proprietario dell’auto da assicurare deve essere un familiare convivente dell’auto già assicurata;
  • Il veicolo, nuovo o usato che sia, non ha mai avuto una copertura assicurativa dal nuovo proprietario;
  • La classe di merito viene migrata da una polizza attiva;
  • La classe di merito si trasferisce da auto ad auto, da moto a moto, e così via;
  • Entrambe le auto devono appartenere ad una persona fisica e non ad una persona giuridica.

Paga annualmente

La modalità di pagamento per cui propendere incide sul risparmio dell’assicurazione.

Di solito il pagamento annuale resta quello più economico: se infatti preferisci la rateizzazione ogni sei mesi od ogni tre mesi, farai fronte a delle spese aggiuntive, che nel complesso fanno lievitare (se pure di poco) il premio finale. Ovviamente questa regola vale sia per le RC auto che per le RC moto.

Nel caso invece di utilizzo della macchina per un breve periodo dell’anno che può essere semestrale, mensile o addirittura settimanale, potresti optare per l’assicurazione auto temporanea, soluzione che ti farebbe risparmiare sicuramente un bel pò di soldi.

Tieni d’occhio le promozioni

Per attirare nuovi clienti o per fidelizzare chi già si è affidato una volta ai propri servizi, le compagnie assicurative propongono spesso offerte e promozioni interessanti.

Ad esempio sconti se si acquista la polizza in anticipo rispetto alla data di scadenza, oppure sgravi sul premio se si paga con carta di credito.

Basta insomma essere attenti alle comunicazioni che si ricevono, al fine di individuare qualche promozione allettante di cui poter beneficiare.

Le garanzie accessorie

In ultimo non dimenticare che il premio assicurativo cambia di importo in base alle garanzie incluse nella polizza.

Chi propende per il risparmio preferisce non inserire all’interno della polizza le cosiddette garanzie accessorie, ovvero coperture ulteriori che per quanto utili,incidono in modo considerevole sul costo della polizza.

Sebbene spesso il risparmio sia notevole escludendo alcune di queste garanzie tra quelle desiderate, in alcune circostanze potrebbe essere importante avere delle coperture ulteriori in grado di tutelarti in maniera più ampia e completa dai rischi più comuni.

Se proprio non vuoi inserire nella tua polizza garanzie come quella di Assistenza Stradale (idonea per avere un aiuto pratico e tempestivo in caso di incidente), ma anche di guasto al mezzo, o come quella che copre danni da furto e incendio, ti suggeriamo quantomeno di includere la Garanzia Infortuni Conducente, per essere tutelati in caso di danni fisici conseguenti a un incidente, al di là se sia tu o meno responsabile del sinistro.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!