Problemi con le schede di memoria e come risolvere

By | Maggio 16, 2020
Problemi con le schede di memoria e come risolvere

Di tanto in tanto potresti riscontrare problemi con le schede di memoria, e vogliamo sottolineare prima di andare avanti … non sono facili da capire. Risolvere tali problemi può essere un po’ complicato. Questi suggerimenti ti offrono solo il modo migliore per capire come risolvere i problemi con le schede di memoria.

Utilizzare una porta USB diversa. Alcuni computer hanno più di una porta USB. Controlla l’I / O del tuo computer. Se ci sono porte USB su entrambi i pannelli anteriore e posteriore, prova a fare lo switch. Se il lettore di schede funziona su una porta ma non sull’altra, potresti avere un problema con la porta USB e non un problema con la scheda SD come pensavi inizialmente. Puoi anche cercare di scambiare il cavo USB con un altro.

Riavvia il computer. Un vecchio metodo ma sempre funzionante, riavviare il computer è una soluzione collaudata nel tempo che risolve sorprendentemente la maggior parte dei problemi che gli utenti incontrano. Scollegare il lettore di schede, quindi ricollegarlo dopo il riavvio. Vedi se il problema persiste.

Aggiorna i driver. La maggior parte dei lettori di schede USB installa automaticamente i driver quando li si collega per la prima volta. Tuttavia, i produttori aggiornano spesso i loro driver per correggere bug o apportare miglioramenti al loro prodotto. Questi aggiornamenti sono resi disponibili per il download ma spesso passano inosservati. Verificare con il produttore del lettore di schede se sono disponibili aggiornamenti e installarli se presenti. Vedi se questo risolve il problema.

Controlla il tuo computer. Se l’unità USB non viene riconosciuta e non viene visualizzata nessuna lettera di unità in Risorse del computer, è possibile che la memoria del computer sia insufficiente. Prova a chiudere tutti i programmi per alcuni minuti. In alternativa, è possibile utilizzare Task Manager (Windows) o Activity Monitor (Mac) per forzare l’arresto di applicazioni che consumano molta memoria.

Disattiva la protezione da scrittura. Se la tua scheda SD viene riconosciuta ma hai difficoltà a modificare i file, potresti semplicemente aver attivato la protezione da lettura e scrittura. Le schede di memoria hanno un interruttore fisico posizionato su un lato. Potrebbe essere stato accidentalmente attivato durante il suo utilizzo.

Il computer non riesce a trovare o riconoscere il lettore di schede di memoria esterno. Innanzitutto, assicurati che il lettore di schede di memoria sia compatibile con il tuo sistema di elaborazione. I lettori meno recenti potrebbero non funzionare con i sistemi operativi più recenti, ad esempio. Secondo, assicurati che il cavo USB che stai utilizzando per la connessione non sia rotto. Quindi, prova un altro slot di connessione USB sul PC, poiché il lettore potrebbe non assorbire energia sufficiente dallo slot di connessione che hai utilizzato originariamente. Potrebbe inoltre essere necessario scaricare il software e i driver più recenti dal sito Web del produttore del lettore di schede di memoria.

Il lettore non riconosce le schede SDHC. Alcuni lettori di schede di memoria meno recenti non saranno in grado di riconoscere il formato della scheda di memoria SDHC, che consente alle schede di memoria di tipo SD di memorizzare 4 GB o più di dati. I lettori di schede di memoria in grado di leggere schede di tipo SD di almeno 2 GB, ma potrebbero non essere in grado di leggere schede di almeno 4 GB, probabilmente non sono compatibili con SDHC. Alcuni lettori di schede di memoria potrebbero essere in grado di riconoscere il formato SDHC con un aggiornamento del firmware; altrimenti, dovrai acquistare un nuovo lettore.

Il lettore di schede di memoria esterno non sembra copiare i dati velocemente. È possibile che tu abbia un lettore progettato per l’uso con USB 2.0 o USB 3.0 collegato a uno slot USB 1.1. Gli slot USB 1.1 sono retrocompatibili con i dispositivi USB 2.0 e USB 3.0, ma non possono leggere i dati velocemente come uno slot USB 2.0 o USB 3.0. Gli slot USB 1.1 non possono essere aggiornati con il firmware, quindi dovrai trovare uno slot USB 2.0 o USB 3.0 per ottenere velocità di trasferimento dati più elevate.

La mia scheda di memoria non si adatta al lettore. Se nel lettore sono presenti più slot per schede di memoria, assicurarsi che lo slot in uso corrisponda alla scheda di memoria. Inoltre, assicurati di inserire correttamente la scheda di memoria; con la maggior parte dei lettori, l’etichetta deve essere rivolta verso l’alto mentre si inserisce la scheda. Infine, è anche possibile che il lettore non sia compatibile con il tuo tipo di scheda.

La mia scheda di memoria non sembra funzionare dopo averla utilizzata nel lettore. Innanzitutto, assicurati che il lettore non abbia lasciato sporcizia sui connettori metallici della scheda di memoria che potrebbero influire sulle prestazioni della scheda. Inoltre, assicurarsi che i connettori non siano graffiati o danneggiati. Infine, è possibile che la scheda di memoria sia stata danneggiata. Se hai scollegato il lettore di schede di memoria mentre la scheda di memoria veniva letta, causando una perdita di energia elettrica, è possibile che la scheda sia danneggiata. Dovresti essere in grado di risolvere il problema formattando la scheda, che (purtroppo) causerà la cancellazione di tutti i dati sulla scheda.

Nessuna alimentazione al lettore di schede di memoria. Se si utilizza un lettore di schede di memoria esterno con il computer, sarà necessario l’alimentazione tramite la connessione USB. È possibile che alcune porte USB del computer non trasportino abbastanza corrente elettrica per alimentare il lettore di schede di memoria, quindi il lettore non funzionerà. Prova una porta USB diversa sul computer per trovarne una in grado di fornire il giusto livello di potenza.

Controllare il cavo. Un altro potenziale motivo per cui il tuo lettore di schede di memoria potrebbe non funzionare è perché il cavo USB che stai utilizzando per collegare il lettore al computer potrebbe essere rotto internamente, impedendo il funzionamento. Prova a sostituire il cavo con un’altra unità per vedere se il vecchio cavo sta causando il problema con il lettore di schede di memoria.

Conclusione

La formattazione di una scheda SD o micro SD rimuoverà tutto il suo contenuto e in qualche modo la ripristinerà al suo stato originale. Tuttavia, ci sono impostazioni del formato che possono influenzare quali dispositivi possono leggere la scheda SD. È possibile che tu abbia formattato la scheda SD per funzionare su computer e non su smartphone, ad esempio.

Leggi anche: La guida completa alle unità di memoria a stato solido [SSD]

Per rendere leggibile una scheda nel tuo dispositivo preferito, dovrai riformattarla di nuovo. Tuttavia, tieni presente che cosi facendo cancellerai tutti i file che sono attualmente sulla tua scheda SD. La formattazione dovrebbe essere eseguita solo se si ha dimestichezza con la perdita di tutti i dati. Altrimenti, sei costretto a utilizzare il software di recupero dati.

Speriamo che uno dei suggerimenti di qui sopra ti ha aiutato a recuperare la tua scheda SD. Se nulla ha funzionato, potrebbe esserci un problema con la scheda SD stessa. Prova il lettore su diversi computer e dispositivi e se nessuno di loro è in grado di leggerlo, potrebbe essere necessario utilizzare software di recupero dati di terze parti per estrarre i dati dalla scheda SD.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.