PS5 vs Xbox Series X: qual è la console più potente e quale dovresti comprare

By | Giugno 15, 2020
PS5 vs Xbox Series X

La nuova generazione di console sarà lanciata alla fine del 2020. Microsoft lancerà Xbox Series X e Sony lancerà PlayStation 5 ( PS5 ). Tuttavia, sebbene entrambe le console avranno hardware molto simile prodotto da AMD, ognuna presenterà differenze importanti in termini di prestazioni o funzionalità.

Sappiamo già tutto sull’architettura di PlayStation 5 e conosciamo tutti i dettagli che sono nascosti dietro il suo design finale, il suo vasto catalogo di giochi e il nuovo controller DualSense che è stato rivelato durante l’evento di presentazione di PS5.

PS5 vs Xbox Series X

Playstation 5 Xbox Series X
processore 8 core AMD Zen 2 da 3,5 GHz (frequenza variabile, con SMT) 8 core AMD Zen 2 a 3,8 GHz (3,6 GHz con SMT)
GPU 10.28 TFLOP, 36 CU a 2,23 GHz (frequenza variabile) 12.16 TFLOP, 52 CU a 1.825 GHz
Architettura GPU RDNA 2 personalizzato con supporto RT hardware RDNA 2 personalizzato con supporto RT hardware
Memoria GDDR6 da 16 GB GDDR6 da 16 GB
Banda di memoria 448 GB / s Da 10 GB a 560 GB / s, da 6 GB a 336 GB / s
Archiviazione interna SSD NVMe personalizzato da 825 GB SSD NVMe personalizzato da 1 TB
Velocità 5,5 GB / s (nessuna compressione), 8,9 GB / s (compressa) 2,4 GB / s (nessuna compressione), 4,8 GB / s (compressa)
Memoria aggiuntiva Slot SSD NVMe Schede di espansione proprietarie da 1 TB
Archiviazione esterna Disco rigido USB / SSD Disco rigido USB / SSD
Unità ottica Lettore Blu-ray 4K UHD Lettore Blu-ray 4K UHD
HDMI 2.1 (4K / 120Hz, 8K, VRR) 2.1 (4K / 120Hz, 8K, VRR)
Retrocompatibilità PS4 Xbox, Xbox 360, Xbox One
Data di rilascio 2020 natale 26 novembre 2020
Prezzo Annunciare Annunciare

Processore (CPU)

Entrambe le console dispongono di un processore AMD a 8 core e 16 fili basato sull’architettura Zen 2 a 7 nanometri. Tuttavia, le frequenze raggiunte da ciascuna sono diverse. Quello della PS5 arriva fino a 3,5 GHz, mentre quello per Xbox Series X raggiunge 3,8 GHz. Questa frequenza è con 8 core e SMT disabilitato. SMT è l’equivalente di AMD di HyperThreading di Intel.

Attualmente, i giochi PS4 e Xbox One sono progettati per funzionare con sette core, di cui uno è lasciato per il sistema. Pertanto, i primi giochi che vediamo sulle console useranno 7 core con SMT disabilitato e una volta che i motori si adatteranno alle nuove console, procederemo con l’utilizzo di SMT.

SMT migliora le prestazioni multicore dei processori, ma in cambio la frequenza è inferiore. Su Xbox Series X, la frequenza sarà di 3,6 GHz con SMT abilitato e Sony afferma che la frequenza con SMT sarà “variabile”, ma sarà inferiore ai 3,5 GHz su cui opererà il chip.

È probabile che la soluzione termica Xbox Series X sarà migliore, quindi sono stati in grado di ottenere una frequenza più elevata nei loro chip. Sony avrà un design leggermente strano, in cui la console consumerà una certa quantità di energia e sarà il processore che si adatterà se la temperatura lo consente.

Scheda grafica (GPU)

Nella scheda grafica troviamo una situazione simile a quella che vediamo con il processore, in cui quella che troveremo nella serie X sarà più potente. Entrambe saranno schede grafiche basate sulla nuova architettura RDNA 2 di AMD, nativamente compatibile con DirectX Raytracing.

PS5 avrà 36 unità di calcolo a 2,23 GHz, mentre Xbox Series X avrà 52 unità di calcolo a 1,825 GHz. Questo produce teraflop di 10,28 e 12,16 TFLOP, rispettivamente, dove Xbox Series X sarà un 11, 82% più potente graficamente.

Questa cifra delle prestazioni non può essere direttamente confrontata con le console della generazione precedente, poiché le teraflop delle nuove sono “diverse” e si ottengono maggiori prestazioni per teraflop rispetto a prima grazie alla nuova architettura AMD. Pertanto, Xbox Series X non è due volte più potente di Xbox One X, ma piuttosto due volte più potente nonostante Xbox One X raggiunga i 6 TFLOP.

Memoria

La memoria verrà nuovamente condivisa dal processore (RAM) e dalla scheda grafica (VRAM), dove troviamo un totale di 16 GB di memoria GDDR6. Nel caso di Xbox Series X, 10 GB saranno riservati per la GPU, mentre i restanti sei saranno divisi in 3,5 GB per la memoria standard e 2,5 GB per il sistema operativo. Sony non ha ancora dettagliato come si svolgerà la divisione, ma i 10 GB di Xbox saranno più veloci (560 GB / s) rispetto agli altri 6, che andranno a 336 GB / s.

SSD e archiviazione

Entrambe le console presentano un SSD per la prima volta. Sony avrà 825 GB, mentre Xbox avrà 1 TB. La Sony, sì, sarà più del doppio più veloce. Entrambi hanno design personalizzati, ma quelli di Sony raggiungeranno i 5,5 GB / s, per i 2,4 GB / s di Xbox Series X. Nei dati compressi, PS5 raggiungerà fino a 9 GB / s, per 4,8 GB / s. s di Microsoft.

Ciò che Microsoft ha svelato per ora è che cambiare i giochi può essere fatto quasi all’istante. I giochi caricati nella RAM verranno salvati nell’SSD quando passeremo a un altro, il che ci consentirà di seguire un gioco esattamente nel punto in cui avremmo dovuto caricare solo pochi secondi.

Inoltre, gli sviluppatori saranno in grado di innovare e cambiare il modo in cui i giochi sono progettati, dove fino ad ora alcuni livelli sono stati progettati per eliminare i tempi di caricamento e lasciare tempo per il caricamento della console.

In entrambe le console questo spazio può essere espanso. La PS5 accetterà le unità NVMe, ma sarà la Sony a consentire l’aggiunta di SSD di altri produttori. Xbox Series X avrà uno slot per schede aggiuntive le cui prestazioni sono ancora sconosciute. Le schede, chiamate Storage Expansion , sono proprietarie nel design e sviluppate da Seagate, con 1 TB di capacità ciascuna.

A loro volta, entrambe le console continueranno a consentire l’uso di dischi rigidi esterni e SSD tramite USB, grazie al quale saremo in grado di continuare ad aggiungere ulteriore spazio in modo confortevole come potrebbe essere fatto fino ad ora.

HDMI e funzionalità

Entrambe le console presenteranno HDMI 2.1 , l’ultimo standard di connettività, che offre fino a 4K a 120Hz o 8K a 60Hz . Con il primo saremo in grado di ottenere l’intero gioco dai migliori televisori in vendita oggi, dove i migliori Samsung QLED e LG OLED raggiungono i 120 Hz e alcuni giochi avranno la possibilità di giocare a quel frame rate al secondo; soprattutto nei titoli online. Tutti i titoli Xbox Serie X saranno 4K e i frame che raggiungeranno dipenderanno dal titolo.

Ci sarà anche compatibilità con la frequenza di aggiornamento variabile (VRR) e la modalità Auto Low Latency (ALLM) , che eliminerà lo strappo e ridurrà il ritardo di input, in cui il televisore mostrerà solo i frame generati dalla console. Attualmente ci sono pochi televisori compatibili, ma a poco a poco ce ne saranno altri sul mercato.

Retrocompatibilità

La compatibilità con le versioni precedenti è un altro punto a favore di Xbox Series X, dove puoi quasi usare tutte le Xbox, Xbox 360 e Xbox One. E non solo ottenere i dischi direttamente come con Xbox One X, ma anche la console rileverà se esiste un pacchetto di trame o elementi come la possibilità di eseguire un gioco a più fotogrammi al secondo o con una risoluzione più elevata.

Da parte sua, Sony afferma che la console sarà compatibile con oltre 4.000 titoli PS4, ma non hanno fornito dettagli approfonditi su come funzionerà questa retrocompatibilità con PS4, il che dovrebbe essere molto semplice perché entrambe le console condividono l’architettura x86-64, simile a ciò che troviamo su un PC. Pertanto, se hai una Xbox, puoi vendere la tua console corrente e mantenere i giochi per giocarli sulla tua nuova Serie X. E in linea di principio lo stesso con PS5.

Il controller Xbox Series X ha un design molto simile a quello del suo predecessore, raccogliendo alcuni elementi del controller Elite. Ad esempio, abbiamo riscontrato un miglioramento della latenza con Dynamic Latency Input (DLI), che sincronizza il campionamento del telecomando e del televisore. Questa funzionalità arriverà anche sul controller Xbox One. Il D-Pad è cambiato e ha una trama che rende più facile premere i pulsanti. I grilletti posteriori hanno una trama ruvida per un facile tocco.

I controller

Oltre al controller PS5, DualSense offre un motore a vibrazione tattile, oltre a grilletti sensibili alla pressione che si regolano in intensità in base al gioco, come quando andiamo a sparare un arco. Mantiene la maniglia tattile, ha un microfono ed è leggermente più grande del suo predecessore.

PS5 vs Xbox Series X

Entrambi i controlli avranno porte USB C e, nel caso di Xbox, è inclusa anche la connettività Bluetooth per poterla utilizzare su più dispositivi.

Questo è il nuovo controller PS5 DualSense: tutte le funzionalità

Design

Entrambe le console hanno scelto di esaltare un design che le pone in piedi, anche se possiamo anche metterle in orizzontale se vogliamo. Nel caso di Xbox Series X, avremo Ethernet, USB 3.2, Ethernet, porte HDMI e prese d’aria per la ventola, che fa esplodere l’aria. Tuttavia, il connettore ottico è andato perso.

Dal design PS5 è sorprendente che ci siano due modelli: uno con un lettore Blu-ray e un altro esclusivamente in edizione digitale. Entrambi hanno una porta USB A e una porta USB C sulla parte anteriore, oltre al pulsante di accensione. Per quanto riguarda la connettività posteriore, non sappiamo ancora nulla.

Conclusione: Xbox Series X è migliore di PS5

Come vediamo, Xbox Series X è migliore in quasi tutto rispetto alla PlayStation 5. L’unica cosa che avrà una PS5 migliore al momento sarà l’SSD, che sarà più veloce, sebbene abbia un po’ meno capacità. In assenza di conoscere il prezzo, Microsoft è attualmente all’avanguardia in termini di prestazioni e hanno anche confermato la data di partenza per il 26 novembre 2020.

I giochi saranno un fattore chiave nel decidere su quale console acquistare, dal momento che le esclusive PlayStation sono generalmente migliori di quelle Xbox, oltre a queste ultime possiamo giocarle su PC.

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.