Quale CPU dovrei comprare? Intel Core i5 vs. Intel Core i7

Quale CPU dovrei comprare

Per molti consumatori alla ricerca di un nuovo PC desktop o laptop, una delle considerazioni più importanti è il tipo di processore che il sistema dovrebbe avere. Due delle famiglie di CPU più spesso in conflitto con i sistemi tradizionali sono Intel Core i5 e Intel Core i7. E questo rende difficile la scelta, perché le due serie hanno molto in comune.


Le differenze tra le famiglie di processori chiave di Intel sono più chiare quando si guarda al Core i3 (che si trova principalmente nei sistemi economici) o al Core i9 ( potenti CPU per la creazione di contenuti e altri scenari ad alte prestazioni). Le differenze tra Core i5 e Core i7 possono sembrare sottili e più sfumate, specialmente quando i prezzi di un Core i5 rispetto a un PC Core i7 a volte possono essere così vicini.

Non esiste sempre una risposta chiara e definitiva a quale sia la soluzione migliore in una determinata situazione e spesso dipende solo dal tuo budget. Ma conoscere l’essenziale di ciascuno può aiutarti a fare una scelta più intelligente. Analizziamo le differenze chiave tra Core i5 e Core i7.

Leggi anche: Posso installare Windows 10 sul mio vecchio computer?


Quanti core sono sufficienti?

In poche parole, un sistema dotato di Core i5 sarà meno costoso di un PC dotato di Core i7, se tutto il resto è uguale. Ma nella maggior parte dei casi, se si confrontano le mele con le mele (ovvero, un chip desktop con un chip desktop o un chip laptop con un chip laptop e la stessa generazione con la stessa generazione), il Core i5 avrà meno o dial-down, funzionalità.

Un Core i7 sarà in genere migliore per multitasking, attività di editing e creazione di contenuti multimediali, giochi di fascia alta e carichi di lavoro simili.

Spesso, tuttavia, la differenza di prezzo sarà piccola, quindi vale la pena giocare con il configuratore online di qualsiasi PC che stai acquistando per vedere se puoi permetterti una macchina Core i7. (Al momento, per esempio, la differenza è inferiore ai 100€ per il Dell XPS 13 ).

Leggi anche: Guida all’acquisto di un computer

Quando si utilizza un software in grado di sfruttare il maggior numero possibile di core (i moderni programmi per la creazione di contenuti, come quelli della suite Adobe, sono esempi eccellenti), maggiore è il numero di core presenti nella CPU, più veloce sarà.

Inoltre, la capacità di ciascun core di gestire più di un thread di elaborazione contemporaneamente è un ulteriore vantaggio. (Quell’abilità, chiamata Hyper-Threading, non è un dato di fatto)

Quasi tutte le CPU Intel Core i5 e Core i7 di 8a e 9a generazione (varietà desktop e laptop simili) hanno almeno quattro core, che è ciò che consideriamo il punto debole per la maggior parte degli utenti mainstream.

Molti chip Core i5 e Core i7 desktop di fine modello hanno sei core e alcuni PC da gioco di fascia alta sono dotati di Core i7 a otto core. Nel frattempo, alcune CPU Core i5 e Core i7 per laptop a bassissimo consumo ne hanno solo due.

La stessa approssimativa nomenclatura Core è stata utilizzata per diverse generazioni di CPU Intel, tutte con nomi di modelli a quattro cifre (come Intel Core i7-8700). Per essere sicuro di acquistare un sistema con un processore di recente generazione, cerca Core i x- 8 xxx o Core i x -9 xxx struttura di denominazione.

La maggior parte delle CPU progettate per laptop thin o mainstream hanno una “U” o una “Y” aggiunta alla fine del nome del modello; i chip pensati per laptop portatili tendono a finire in “H” o “HK”; e quelli destinati ai desktop hanno una “K” o una “T” alla fine (o terminano con uno zero).

Intel rilascia una nuova generazione praticamente ogni anno e tra un po inizieremo a vedere i chip di 10a generazione per laptop (soprannominati “Ice Lake” e Comet Lake “). Aspettatevi alcune piccole modifiche alla struttura dei nomi, ma tutti i chip annunciato finora presentano un “10” nella prima posizione: Core i x- 10 xx x.

A meno che tu non stia acquistando dal mercato dei PC usati, troverai i chip Core i5 e i7 di 7a generazione o precedenti nei sistemi di fine vita / closeout e alcuni PC economici, mentre troverai chip di 8a e 9a generazione nella maggior parte dei nuovi PC.

La guida approssimativa, se non vuoi approfondire troppo: per ottenere prestazioni migliori all’interno di ogni generazione e all’interno di ogni classe (Core i5 o Core i7), acquista un processore con un numero di modello più elevato. (Ad esempio, un Intel Core i7-8550U ha generalmente prestazioni migliori rispetto a un Intel Core i5-8250U.) Ma ti consigliamo di dare un’occhiata anche a funzionalità chiave come l’Hyper-Threading.

Una parola veloce sulla cache

Oltre a velocità di clock di base generalmente più elevate, i processori Core i7 hanno una maggiore quantità di cache (memoria su chip) per aiutare il processore a gestire attività ripetitive o dati a cui si accede frequentemente più rapidamente.

Se stai modificando e calcolando i fogli di calcolo, la tua CPU non dovrebbe ricaricare il framework in cui si trovano i numeri. Queste informazioni rimarranno nella cache, quindi quando si modifica un numero, i calcoli sono quasi istantanei.

Le dimensioni più grandi della cache aiutano anche con il multitasking, poiché le attività in background saranno pronte quando si sposta lo stato attivo su un’altra finestra.

La dimensione della cache non è una specifica “make-or-break”, ma illustra i progressi di generazione in generazione e di famiglia in famiglia. Sui processori desktop delle ultime due generazioni in questo momento, le CPU Core i5 hanno 9 MB di cache L3, mentre i processori Core i7 ne hanno 12 MB.

Turbo Boost e HyperThreading

Turbo Boost è una funzionalità di overclock che Intel ha integrato nei suoi processori da molte generazioni. In sostanza, consente ad alcuni dei core del chip di funzionare più velocemente della loro velocità di clock di base quando sono necessari solo uno o due dei core (come quando si esegue un’attività a thread singolo).

Entrambi i processori Core i5 e Core i7 utilizzano Turbo Boost, con i processori Core i7 che generalmente raggiungono velocità di clock più elevate.

Ogni chip avrà una base nominale e aumenterà la velocità di clock, e mentre più alto è generalmente migliore (di nuovo: tutto il resto è uguale), dipende dal design specifico e dal raffreddamento del PC per quanto tempo un chip può sostenere la sua spinta velocità, quanto in alto e su quanti core. Ecco dove entra in gioco il test delle prestazioni.

Intel Hyper-Threading, al contrario, è una funzionalità che ha o non ha. Utilizza la tecnologia multithreading per far sì che il sistema operativo e le applicazioni pensino che un processore abbia più core di quanti ne abbia effettivamente. La tecnologia Hyper-Threading viene utilizzata per aumentare le prestazioni su attività multithread, consentendo a ciascun core di indirizzare due thread di elaborazione contemporaneamente anziché solo uno.

La situazione multithread più semplice è un utente che esegue contemporaneamente più programmi, ma altre attività possono sfruttare l’hyper-threading in determinate condizioni, come la creazione di contenuti multimediali e il lavoro di modifica (in particolare la transcodifica e il rendering, in cui il software supporta il multithreading) e talvolta la navigazione sul Web (caricamento di diversi elementi della pagina, come video e immagini, contemporaneamente).

In generale, a parità di tutti gli altri, una CPU che supporta l’hyper-threading in una determinata famiglia sarà più capace di una che non lo fa, se ciò che fai ogni giorno è fortemente influenzato da questa funzionalità.

Questo è vero anche tra le famiglie Core, il che significa che potrebbe essere meglio, se il tuo software si basa fortemente sul multithreading, scegliere un chip a quattro core con Hyper-Threading su un equivalente a sei core senza.

Quando acquisti PC, purtroppo, non è sempre facile trovare informazioni sul numero di core, o sulla presenza o assenza del supporto di Hyper-Threading, nell’elenco delle specifiche di un fornitore di PC. Se riesci a trovare il numero esatto del modello del chip, collegalo al database delle specifiche ARK di Intel, che mostrerà la velocità di clock, il numero di core, il supporto Hyper-Threading e molto altro.

Comprensione della grafica integrata

La maggior parte dei laptop con processori Core che non sono macchine da gioco si basano su ciò che è noto come Intel HD o UHD Graphics, i nomi di Intel per il suo silicio nell’accelerazione grafica integrata che fa parte della matrice della CPU. (Le macchine da gioco e alcuni sistemi di fascia alta hanno i propri chip grafici dedicati.)

Alcuni laptop e desktop sono dotati di opzioni grafiche Intel Iris o Iris Plus aggiornate, che sono ancora integrate nella CPU, ma hanno una piccola quantità di memoria dedicata per avere prestazioni aggiuntive.

La grafica integrata consente di risparmiare energia, poiché non vi è alcun chip grafico aggiuntivo sulla scheda madre del laptop o del desktop. Le soluzioni grafiche Intel HD / UHD sono progettate per la produttività principale e il lavoro di visualizzazione (incluso multidisplay) e vanno bene per attività del genere.

Dove cadono sono con giochi per PC esigenti o con compiti che richiedono accelerazione GPU oltre al muscolo CPU, come alcune applicazioni specializzate, pesanti e di rendering e scientifiche.

Qui si applicano le stesse regole numeriche, quindi Intel Iris Plus 650 in genere ha prestazioni migliori rispetto a Intel UHD Graphics 630, che offre prestazioni migliori rispetto a Intel HD Graphics 510. Detto questo, se stai guardando la grafica integrata all’interno di una generazione e anche di una generazione alla successiva su o giù, le differenze nelle prestazioni, in particolare tra gli stili di grafica HD e UHD, sono modeste.

Nota che, mentre questi processori grafici Intel integrati ti permetteranno di giocare ad alcuni giochi recenti con impostazioni di bassa qualità e risoluzione (quanto varia, molto, a seconda del gioco), avrai sicuramente bisogno di una scheda grafica discreta da AMD o Nvidia per giocare a giochi 3D con risoluzioni 1080p, 1440p o 4K con le impostazioni di qualità alzate.

Core X-Series e Core Y Mobile

La famiglia di processori desktop Intel Core X-Series, introdotta nel 2017, è rivolta a utenti ad alte prestazioni come giocatori estremi e editor video. Il processore Core i7-7820X, ad esempio, ha otto core e, grazie al suo supporto Hyper-Threading, può elaborare 16 thread contemporaneamente.

La maggior parte di questi chip viene venduto al dettaglio per ben oltre 500€ (alcuni arrivano anche a costare 2.000€!) ed è tanto per la maggior parte degli utenti occasionali o addirittura mainstream che svolgono attività come un lavoro di produttività, la navigazione Web, e persino per i giocatori di PC più seri.

Queste CPU sono posizionate come hardware ad alte prestazioni per il rendering 3D, calcoli matematici su set di dati di grandi dimensioni, elaborazione video 4K, sviluppo di giochi e, in una certa misura, giochi di fascia alta (con più schede video).

Potete tranquillamente ignorare le CPU Core i5 (ora in esaurimento e non consigliate) e Core i7 serie X e optare invece per una normale CPU Core desktop. Non esiste un equivalente alla serie Core X per laptop.

All’altra estremità lontana dello spettro ci sono i processori Intel serie Y serie Core per laptop. Sono rivolti a laptop ultraportatili estremamente sottili e leggeri come il già citato Swift 5. Nelle ultime generazioni, questi chip, come il Core i5-8310Y, consumano solo 7 watt di potenza e generano pochissimo calore, il che può eliminare la necessità per una ventola di raffreddamento.

Nei nostri test, i chip Core i5 e Core i7 della serie Y più recenti sono paragonabili ai processori Core i5 e i7 a potenza più elevata (15 watt) in alcune attività quotidiane, ma sono un po’ più lenti quando si esegue un multitasking pesante o si eseguono attività di editing multimediale o di creazione come Handbrake e Adobe Photoshop. La differenza tra una serie Y e un chip serie U può essere altrettanto grande della differenza che va da un Core i5 a un Core i7.

Fare la scelta

Sul desktop, il Core i5 di Intel si rivolge agli utenti mainstream e attenti al valore che si preoccupano delle prestazioni, mentre il Core i7 è fatto per gli appassionati e gli utenti di fascia alta.

Sul lato portatile, è un po’ più sfocato; lì, ti consigliamo di vedere di più se l’Hyper-Threading è supportato da un determinato chip e quanti core ha il chip, oltre a come un chip si esibisce in test indipendenti in una data configurazione di laptop. Il modo in cui il produttore di laptop implementa un chip e lo raffredda può essere importante quanto si tratta di una caratteristica della CPU.

È un buon consiglio per gli acquirenti tradizionali. Oltre a ciò, solo gli utenti estremi devono prendere in considerazione il Core X-Series desktop Intel e solo le persone per le quali il peso e la portabilità di un laptop sono importanti sopra ogni altra cosa devono considerare la Serie Y.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*