Come registrare una telefonata su Android

By | Febbraio 28, 2018

Questo procedimento potrebbe esserti utile in un momento particolare della tua vita, potresti avere bisogno di registrare una telefonata. Anche se non parleremo dei motivi del perché tu voglia fare questo, ti dico che è semplicissimo. Facciamolo insieme.


Come registrare una telefonata su Android

Mentre ci sono una varietà di modi per registrare una telefonata, qui ci concentreremo su due metodi diversi: Google Voice e un’app chiamata Call Recorder – ACR.

La registrazione delle chiamate è legale?

Prima di parlare del come si fa, parliamo dei potenziali problemi legali che potrebbero sorgere. Lo so, lo so, queste sono cose che non vuoi sentire parlare, ma è importante e dobbiamo farti sapere che cosa può succedere.

Innanzitutto, la registrazione delle chiamate telefoniche non è legale in tutti i paesi, quindi è necessario verificare le normative nella propria zona. Per essere un po’ più semplice, variano in base alla nazione in cui ti trovi.

Alcuni paesi o stati, hanno reso illegale la registrazione delle telefonate senza il consenso di chi sta dall’altra parte della linea. Prima di essere pronti per registrare le chiamate su Android, assicuratevi di avere l’autorizzazione dalla persona con cui state per parlare.

Nella maggior parte dei casi, è sufficiente l’autorizzazione verbale per aiutarvi ad evitare ripercussioni legali.


Come registrare le chiamate telefoniche con Google Voice

Se sei un utente di Google Voice, questo è semplicissimo. In caso contrario, puoi sempre configurare un account Google Voice e diventare un utente di Google Voice. Allora questo metodo sarà facilissimo anche per te!

Prima di poter effettivamente registrare una chiamata, è prima necessario abilitare la funzione di registrazione delle chiamate. Puoi farlo sia sul Web sia sull’app per Android e i passaggi sono essenzialmente uguali in entrambi i casi. Sto utilizzando il Web qui, ma ve lo diro’ se c’è qualcosa di diverso nell’app per Android.

Innanzitutto, attiva Google Voice, apri il menu Impostazioni facendo scorrere il menu dal lato sinistro e scegliendo “Impostazioni”.

Sul Web, fai clic su “Chiamate”. Nell’app per Android, scorri verso il basso fino a visualizzare la sezione Chiamate.

L’ultima opzione sul Web è “Opzioni chiamate in entrata”, che consente di abilitare la funzione per registrare le chiamate o avviare una chiamata in conferenza. Usa il cursore per abilitare questo.

Nell’app Android, è necessario toccare “Impostazioni chiamate avanzate”, quindi attivare Opzioni chiamate in entrata.

Vale anche la pena ricordare che questa funzione è sincronizzata su tutti i dispositivi, quindi è sufficiente configurarlo in un posto o nell’altro: una volta abilitato, funzionerà ovunque. Tuttavia, funzionerà solo se la persona ti chiama: non puoi registrare una chiamata quando sei tu a iniziarla, il che è onestamente un po’ strano.

In ogni caso, la prossima volta che devi registrare una telefonata, basta toccare “4” sul tastierino durante la chiamata. Un messaggio audio consentirà a entrambi gli utenti di sapere che la chiamata è in corso di registrazione. Per interrompere la registrazione, tocca di nuovo “4” – un altro messaggio indicherà che la registrazione è disattivata.

Il file audio verrà quindi salvato nel tuo account Google Voice.

Come registrare le chiamate telefoniche con ACR

Anche se l’uso di Google Voice è semplice e diretto, mancano anche alcune funzionalità che molti utenti desiderano, come registrare automaticamente le chiamate non appena vengono avviate. È qui che entra in gioco ACR: non solo ha più funzioni, ma non notifica nemmeno agli utenti che state registrando la chiamata. Quindi se stai cercando di registrare segretamente una chiamata, questo è lo strumento che vorresti.

Ci sono due versioni di questa app: gratis e premium. Quest’ultima rimuove tutti gli annunci dall’app, oltre ad aggiungere una manciata di funzioni utili, come la possibilità di registrare per contatto, avviare una registrazione nel mezzo di una conversazione, salvare le registrazioni in Dropbox o Google Drive e molto altro. Come sempre, però, ti consiglio di provare la versione gratuita inizialmente per assicurarti che soddisfi le tue esigenze.

Detto ciò, iniziamo.

Subito dopo aver attivato ACR, dovrai accettarne i termini, un elenco piuttosto lungo rispetto alla maggior parte delle app, ma ha ragione. Dopo aver accettato i termini dell’app, devi dargli tutti i consensi necessari di cui ha bisogno per fare bene il suo lavoro: contatti, microfono, telefono e memoria. Niente di straordinario per un’app come questa, quindi vai avanti e concedi i permessi a tutti.

Da lì, l’app invia una notifica mostrando che è abilitata. Quando si effettua o si riceve una chiamata, inizierà la registrazione. Non devi letteralmente fare nulla: registra tutte le chiamate per impostazione predefinita.

Se non desideri questo, puoi modificarlo solo se hai l’app premium. Apri l’app, quindi apri il menu a sinistra. Scegli “Impostazioni”, quindi “Registrazione”.

Ci sono molte opzioni nel menu, ma scorri verso il basso fino a vedere “Inizia la registrazione” e cambialo in Manuale. Fatto.

Ci sono molte altre funzionalità sotto il cofano di ACR, quindi consiglio vivamente di approfondire le funzioni se stai cercando qualcosa di più, che semplicemente registrare le conversazioni.

Ancora una volta, tieni presente che dovrai pagare per avere le funzionalità più avanzate, ma penso che valga la pena spendere 3€ per qualcosa che userai spesso. Inoltre, è davvero ben progettata.

Allora è stato utile sapere come registrare una telefonata su Android? Se hai bisogno di aiuto qui sotto puoi faro nei commenti!

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.