Ricattato su Whatsapp, cosa possiamo fare

By | Marzo 5, 2019

Due episodi di molestie online su ragazze questo mese, hanno riportato l’attenzione sul grande problema delle molestie online. La maggior parte di queste denunce mostra che le ragazze sono più colpite rispetto ai ragazzi. Tuttavia, tali incidenti possono avere un impatto psicologico profondo e negativo sulle vittime, indipendentemente dal sesso.

Sono stato ricattato su Facebook, come mi comporto?

Il costante stress di trattare con il molestatore e la paura di parlarne in famiglia o con gli amici, possono essere estremamente difficili da gestire per i bambini. Il caso di una ragazzina di 11 anni che è stata molestata su Whatsapp è un tipico esempio del tipo di trauma mentale e fisico che una vittima può subire.

Ecco tre principali cambiamenti comportamentali che sono stati visti nella ragazza:



Trauma mentale: la ragazza sopportava le molestie senza dirlo a nessuno per paura. Questo l’ha portata a sopprimere la paura dentro di lei, e a farla scivolare in una forte depressione

Effetti collaterali fisici: la ragazza lamentava dolori in varie parti del corpo, nonostante la polizia abbia affermato di non essere stata molestata fisicamente. Ciò indica che la condizione mentale negativa della ragazza ha provocato un intenso stress psicosomatico. Questo significa semplicemente che le condizioni mentali della ragazza stavano deteriorando anche la sua salute generale.

Pensieri suicidi: la sensazione di impotenza e la depressione, hanno portato la ragazza a pensare a questo estremo passo. A livello mondiale, il suicidio è la terza causa di morte tra i 10-24 anni, secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Ricattato su Whatsapp, cosa possiamo fare

Truffa della ragazza su Facebook

Cosa fare per rimanere al sicuro (per bambini e genitori)

Non fidarti mai facilmente: i bambini e gli adolescenti diventano facili vittime di molestie perché si fidano facilmente e condividono le informazioni private e le immagini che i molestatori useranno più tardi.



Fai attenzione ad un estraneo: i bambini non dovrebbero mai fare amicizia con estranei online e non condividere mai il loro numero di cellulare, indirizzo email e altri dettagli personali come l’indirizzo di casa / scuola con nessuno al di fuori della casa, senza il consenso dei genitori. La ragazzina di 11 anni che è stata molestata aveva inviato un messaggio su Whatsapp ad un suo insegnante per chiedere aiuto per un progetto. Questo ha compromesso la sicurezza.

Segnalare immediatamente anche il più piccolo problema: qualsiasi episodio di molestia deve essere segnalato immediatamente. Nel caso segnalato in questo articolo, le molestie sono state segnalate / rilevate solo quando le cose sono iniziate a sfuggire di mano.

Osservare da vicino i bambini: i genitori non dovrebbero dare ai propri figli l’accesso alla tecnologia e al web senza monitoraggio e guida. Inoltre, è molto importante osservare costantemente se i bambini sono giù di morale per qualcosa in particolare. Di solito, i cambiamenti comportamentali sono i primi segni di molestie online. 5 migliori applicazioni per Android per proteggere i vostri bambini.

Resta aggiornato: informati sulle ultime minacce online come ricatti, cyberbullismo e hacking in modo da poter parlare con i tuoi bambini di questi pericoli. Sicurezza dei bambini su Internet, guida all’uso sicuro dei dispositivi

Tuttavia, se hai già inviato nudi a persone che non conosci e ti trovi in ​​una situazione in cui sei vittima di molestie, ecco cosa dovresti fare:

Non pagare in nessun caso. Questo termina solo con richieste di più soldi. Le richieste non si fermeranno.

Blocca il contatto su WhatsApp e ogni altro modo in cui potrebbero contattarti.

Prendi in considerazione la disattivazione temporanea dei tuoi account sui social media fino a quando la persona non ti lascia perdere. I tuoi account possono sempre essere riattivati ​​in una fase successiva. Se le minacce vengono estese ai membri della tua famiglia, dovrebbero considerare di fare lo stesso.

Fai uno screenshot delle minacce per preservare le prove.

Se persistono nel contattarti, valuta la possibilità di cambiare il tuo numero di cellulare.

Se seguire questi passaggi non aiuta e il tuo contenuto intimo finisce online, segnalalo immediatamente alla piattaforma pertinente.

Fonte: ICDL

Truffa della webcam, la durata del ricatto

La conoscenza muore se non è condivisa ...!
Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.