Come fare il Root al Google Nexus 6P con Android 7.0 Nougat

By | Febbraio 20, 2018

Come fare il Root al Google Nexus 6P con Android 7.0 Nougat, usando Chainfire Auto Root. Si può dire che mentre usciva il nuovo sistema operativo Android 7.0 Nougat per il Nexus 6P, Chainfire lo aveva già rotato. In questa guida penso che lo avete capito andremo a vedere come fare il Root al Google Nexus 6P con Android 7.0 Nougat.



Il Play Store di Google ospita due varietà di applicazioni. La prima varietà sono le applicazioni che possono installare tutti, le altre sono chiamate applicazioni di root. Le applicazioni di root sono le applicazioni che sono limitate alle persone che hanno accesso root sul dispositivo, e questo è quello che andremo a fare tra qualche rigo.

Ci sono un sacco di motivi per avere i permessi root sul vostro dispositivo. In questa guida useremo CF-Auto-Root di Chainfire. Avrete i permessi di root sul vostro Google Nexus 6P con un solo click.

Prima di passare al root vi raccomando di leggere attentamente la guida. Buon root.


Come fare il Root al Google Nexus 6P con Android 7.0 Nougat

Attenzione: questo tutorial è solo per Google Nexus 6P. Non provate questa guida su qualsiasi altro dispositivo Android. Inoltre, non siamo responsabili per eventuali danni causati dalle istruzioni fornite in questa pagina. Prova questa guida a proprio rischio. Tuttavia, è molto improbabile che il dispositivo possa essere danneggiato se si seguono tutte le istruzioni che sono state menzionate nella procedura.

Per fare il root il vostro Nexus 6P deve avere il 40% – 50% di batteria carica.

Download:

Come fare il Root al Google Nexus 6P con Android 7.0 Nougat

Fase 1. Prima cosa da fare prima di passare alla guida, è quella di installare i driver USB del vostro dispositivo sul Pc, sennò il vostro smartphone non verrà riconosciuto dal computer, e non potrà dialogare con esso, perciò andate in questa pagina, scaricate i driver USB ed installateli.

Fase 2. Ora, dovete attivare il debug USB sul vostro Nexus 6P andate nelle Impostazioni> Info sul telefono> Toccare il numero build per 6­/8 volte fino a quando l’opzione sviluppatori è abilitata.

Fase 3. Ora, tornare alle Impostazioni> Opzioni Sviluppatori> Attiva sblocco OEM e debug USB

Fase 4. Ora, spegnere il Nexus 6P

Fase 5. Ora, è necessario abilitare la modalità Fastboot sul vostro smartphone mentre è spento. Per abilitare la modalità FastBoot: premere e tenere premuto Volume Down e il pulsante di
alimentazione allo stesso tempo fino a quando la modalità FastBoot non è abilitata.

Fase 6. Ora collegare lo smartphone al computer.

Fase 7. Estrarre CF-Auto-Root nella cartella Download e fare clic sul file per installare l’applicazione Odin che sarà disponibile dopo l’estrazione, quindi aprire l’applicazione sul computer.

Fase 8. Dal file estratto, estrarre il file root-windows.bat

Fase 9. Al momento del click sul file root-windows.bat vedrete aprire una finestra, premete un tasto qualsiasi sulla vostra tastiera e inizierà il processo di root.

Fase 10. Ora sul vostro smartphone si aprirà la finestra per lo sblocco del Bootloader selezionare Si.

Fase 11. Ora nella schermata successiva vedrete Disabled Lock State che significa che avete sbloccato con successo il bootloader del vostro Google Nexus 6P.

Fase 12. Ora continuerà il processo di root.

Fase 13. Una volta finito il telefono si riavvierà e ci metterà 2 o 3 minuti.

Se è andato tutto bene, vedrete l’applicazione SuperSU nel menù delle applicazioni. È possibile controllare lo stato del telefono con Root Checker.


Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.