Come eseguire il root di Pixel 3a con Magisk

By | Giugno 24, 2019

Il Pixel 3a è uscito dal nulla e ha flesso i muscoli per mostrare all’industria che è possibile fare un ottimo telefono senza far spendere molto agli utenti. Poiché gli smartphone Pixel sono dispositivi di prima generazione direttamente da Google, puoi essere sicuro che avrai accesso root in un modo o nell’altro. Per ora il metodo utilizzato per ottenere il root di Pixel 3a richiederà alcuni passaggi, ma essi procedono in modo molto rapido.


Radicare il telefono con Magisk apre il mondo delle mod come mai prima d’ora con una serie di vantaggi. Una delle cose migliori che vengono da Magisk è la capacità di impedire l’attivazione del flag di sicurezza di Google, che potrebbe impedirti di utilizzare determinate app. Con la piattaforma in continua evoluzione e sempre migliore, ora è il momento perfetto per iniziare.

Come eseguire il root di Pixel 3a con Magisk

Passaggio 1: Sblocca il Bootloader

Naturalmente, prima di iniziare a modificare il tuo Pixel 3a o a fare il rooting con Magisk, dovrai sbloccare il tuo bootloader. Se non lo hai ancora fatto, consulta la guida qui sotto.

Passaggio 2: Scarica le immagini di fabbrica

Una volta sbloccato il tuo bootloader ed è pronto, dovrai scaricare l’immagine di fabbrica per il tuo modello di dispositivo specifico. Dirigetevi verso un computer per mettere in atto questa parte .. e per fare le cose semplici. Fai clic sul link di download qui sotto per la versione più recente per Pixel 3a o 3a XL. Dovrai scorrere verso il basso oltre la sezione con le istruzioni per l’installazione e trovare dove inizia la sezione download.

Le immagini di fabbrica sono di grandi dimensioni poiché include l’intero sistema operativo Pixel stesso, ma per questa guida, è necessario un solo file particolare dal pacchetto.

Passaggio 3: Estrarre l’immagine di avvio

Dopo aver scaricato l’intero pacchetto firmware di fabbrica sul computer, estrarre la cartella in qualsiasi posizione desiderata. Una volta estratto per la prima volta, cerca l’unico file ZIP nella cartella che inizia con “image” e quindi estrai il file all’interno della cartella corrente per rivelare tutti i file di sistema.

Dal momento che devi solo prendere un file immagine dal gruppo, cercare una di nome “boot.img”, quindi collegare il telefono al computer con un cavo dati USB.

Ora tutto ciò che devi fare è trasferire il file immagine di avvio dal tuo computer alla cartella “Download” sul tuo telefono.

Passaggio 4: Installare Magisk Manager

Ora che sei arrivato a questo punto, puoi finalmente iniziare a gestire l’applicazione Magisk Manager. Scarica l’ultima versione dell’app dal link sottostante.

Il file non è molto grande, quindi il download dovrebbe essere piuttosto veloce, ma quando è finito, tocca il pulsante “OK” seguito da “Apri”. Se ti viene richiesto, devi concedere a Chrome le autorizzazioni appropriate per eseguire il sideload dell’applicazione Magisk Manager. Basta toccare “Impostazioni”, quindi abilitare lo switch per l’opzione “Consenti da questa fonte”. Tocca il pulsante Indietro una volta, quindi tocca “Installa”.

Passaggio 5: Patchare l’immagine di avvio

Dal menu principale dell’applicazione Magisk Manager, tocca “Installa”, quindi tocca “Installa” di nuovo per visualizzare una nuova serie di opzioni. Scegli l’opzione “Seleziona e applica patch a un file” e poi consenti le autorizzazioni multimediali quando ti viene richiesto toccando “Consenti”.

Dal file manager che si apre, tocca l’icona del menu nella parte superiore sinistra dello schermo, quindi seleziona “Download”. Seleziona il file “boot.img”, quindi Magisk inizierà a ripararlo entro circa un minuto. Una volta terminata l’applicazione delle patch al file, andare avanti e toccare la freccia indietro per completare il processo.

Passaggio 6: Installare ADB e Fastboot sul computer

Ora che hai il file “boot.img” patchato di cui hai bisogno per ottenere l’accesso come root, dovrai usare un comando rapido per inviare il file al tuo telefono a livello di sistema. Dovrai scaricare il pacchetto standalone della piattaforma SDK di Google, che ti darà tutto ciò che ti serve senza complicare le cose.

Passaggio 7: Spostare l’immagine di avvio con patch sul computer

Ora dovrai trasferire l’immagine di avvio patchata che hai ottenuto da Magisk nel Passaggio 5 alla cartella di strumenti della piattaforma [Platform-Tools] sul tuo computer. Dovrebbe essere denominata “magisk_patched.img” e si troverà nella stessa cartella “Download” in cui si trovava il file originale. Trasferire il file e il file “boot.img” originale nella cartella della piattaforma degli strumenti per sicurezza nel caso in cui dovreste averne bisogno di nuovo.

Passaggio 8: Avviare la modalità Fastboot

Ora devi mettere il telefono in uno stato in cui può accettare il comando Fastboot per trasferire il file immagine di avvio modificata sul tuo sistema. Premi a lungo il pulsante di accensione, quindi tocca “Spegni” per spegnere completamente il telefono.

Quando il telefono si spegne, tenere contemporaneamente premuto il pulsante di accensione e il pulsante di riduzione del volume finché non viene visualizzato il menu principale della modalità Arresto rapido. Assicurati che il telefono sia collegato al computer, quindi lascia il telefono in questo modo per il passaggio successivo.

Passaggio 5: Aprire una finestra di comando in Platform-Tools

A questo punto, il telefono dovrebbe trovarsi sulla schermata principale della modalità Fastboot. È quasi pronto per ricevere il comando corretto da inviare sopra il file immagine di avvio con patch per garantire l’accesso root al sistema. Avrai bisogno di aprire una finestra di comando nella cartella strumenti della piattaforma in modo che possa inviare il comando Fastboot al telefono.

Aprire una finestra di comando. Ora dovrai localizzare il prompt della riga di comando o l’applicazione terminale per il tuo sistema operativo. In Windows, apri il menu Start (tasto Windows), fai una rapida ricerca di “cmd”, quindi premi invio per aprire il prompt dei comandi. Per i sistemi Linux e Mac, si desidera aprire il programma “Terminale” che si trova nella cartella Applicazioni.

Passaggio 10: Flash l’immagine di avvio con patch

Siamo alla parte finale e migliore – si ottiene l’esecuzione del comando Fastboot che darà al tuo telefono accesso completo al root. Digitare il seguente comando, quindi premere invio.

fastboot flash boot magisk_patched.img

Nota: gli utenti Mac, Linux e Windows PowerShell molto probabilmente dovranno aggiungere un punto e una barra prima di immettere molti dei comandi relativi a Fastboot (ad esempio ./fastboot flash boot magisk patched.img) .

Passaggio 11: Verificare la radice

Dopo aver installato correttamente l’immagine di avvio patchata, dovrai premere i pulsanti del volume alcune volte finché non visualizzi l’opzione “Avvia” nel menu Modalità Arresto rapido. Premi il pulsante di accensione per confermare la scelta, quindi riavvierà il telefono nella schermata di blocco.

Dopo aver riavviato il telefono, torna all’applicazione Magisk Manager, quindi assicurati di avere entrambi i segni di spunta verdi per “Ultima versione” e “Versione installata”. Dovresti anche toccare la freccia accanto a “Tocca per avviare il controllo di SafetyNet” per assicurarti di superare il controllo di sicurezza di Google.

Da non perdere: Come sbloccare il Bootloader su Pixel 3a

Author: Fulvio Presi

Mi chiamo Fulvio. Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.