Come salvare le foto direttamente sulla scheda SD

By | Agosto 11, 2020

Prima o poi la memoria interna del telefono si riempie completamente senza lasciare spazio per eventuali aggiornamenti o semplicemente per scattare foto … completamente piena. Se il tuo dispositivo ha uno slot per schede microSD puoi passare direttamente le tue foto su questa memoria.

Salva le foto sulla scheda SD con Android Marshmallow e Nougat

A partire da Marshmallow, è stato incluso nel sistema operativo il supporto nativo per le schede microSD. Ciò significa che possiamo usare la scheda microSD come memoria esterna e, con i firmware basati su Marshmallow o Nougat che implementano le API, possiamo anche usare la microSD come estensione della memoria interna.

Passa le foto sulla microSD come memoria esterna

Per salvare direttamente le foto nella scheda microSD su un dispositivo con Marshmallow o superiore che utilizza la scheda come memoria esterna, normalmente dovremmo cercare l’opzione all’interno delle impostazioni della fotocamera. In alcuni casi, dopo aver inserito la scheda microSD, la prima volta che apriamo l’applicazione della fotocamera ci chiederà se vogliamo salvare le foto direttamente in quella posizione.

  • Come risolvere il problema di memoria insufficiente su Android?

Passa le foto sulla microSD come memoria interna

Se la scheda microSD è configurata come memoria interna del dispositivo, le foto verranno salvate automaticamente al suo interno, ma è necessario copiare i dati su di essa al momento della formattazione o successivamente da Impostazioni> Archiviazione e USB> Scheda SD e una volta qui toccare i tre punti e scegli “Trasferisci dati”.

Per rimuoverli è necessario collegare il dispositivo al computer tramite un cavo USB. Se rimuoviamo la scheda e la colleghiamo a un PC, non la riconoscerà a meno che il sistema non sia Linux, poiché ha un formato speciale.

Salva le foto sulla scheda SD con Android Lollipop

Google ha ascoltato i suoi utenti e con Lollipop ti permette di regolare se vuoi che le foto vengano salvate direttamente nella SD senza la necessità di complicati passaggi o applicazioni di terze parti. Dobbiamo semplicemente cambiare l’opzione nella memoria o le impostazioni della fotocamera a seconda del dispositivo.

Salva le foto sulla scheda SD con Android KitKat

Gli utenti della versione KitKat di Android non hanno la possibilità di scegliere dove salvare le loro foto, vengono salvate direttamente alla memoria interna. Una possibile soluzione è utilizzare un diverso software della fotocamera che ti consenta di farlo. MX è un’applicazione gratuita che lo consente. (Scaricala) Una volta aperta, nella configurazione è possibile selezionare la posizione in cui le foto vengono salvate una volta scattate, nella memoria interna o sulla scheda SD.

Salva foto sulla scheda SD con un dispositivo Samsung

Ovviamente la prima cosa che dobbiamo fare è inserire la scheda SD nel nostro telefono, poi una volta inserita dobbiamo solo aprire l’applicazione della fotocamera Samsung. Il passo successivo è accettare che le foto vengano salvate sulla scheda di memoria esterna. Ora, se per caso non vedete il messaggio che vi chiede dove desiderate salvare le foto, dobbiamo configurarlo manualmente. Per fare ciò, vai nelle Impostazioni del software della fotocamera (la ruota dentata) e scendendo tra le opzioni troverai memoria. È qui che possiamo scegliere tra telefono o scheda di memoria.

Alternative alla scheda di memoria

Molti dispositivi non dispongono di uno slot per l’inserimento di una memory card. L’altra opzione è utilizzare i servizi di archiviazione nel cloud, come Dropbox o Google Drive. Abbiamo anche Google Foto che supporta foto fino a 16 MP e video fino a 1080p (HD). Hai mai avuto problemi di memoria?

Author: Presi Fulvio

Mi piacciono gli smartphone, computer e videogiochi. Come hobby scrivo per GuideSmartPhone articoli basati principalmente sulla tecnologia. Spero di esservi stato d'aiuto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.